Etain Addey, esponente del movimento bioregionale italiano

“Non credo sia possibile fare una vita di campagna senza una dimensione del sacro. Non a caso i nativi di tutto il mondo hanno sempre avuto una grande spiritualità, così come i contadini storici del posto. Anche loro avevano un senso del sacro quasi innato. Se glielo chiedevi non sapevano spiegartelo, ma poi li sentivi raccontare esperienze di devozione a un vecchio ciliegio!”

Etain Addey

Daniel Tarozzi con Etain Addey Febbraio 2013 "Io faccio così" pag. 206

Daniel Tarozzi con Etain Addey
Febbraio 2013
“Io faccio così” pag. 206

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Italia che Cambia

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi sostenere il nostro lavoro e permetterci di dare voce all'Italia che Cambia attivati anche tu, diventa un Agente del Cambiamento.

Leggi anche