22 Set 2015

In viaggio verso il punto di partenza!

Scritto da: Daniel Tarozzi

Quando puoi andare ovunque, quando ogni angolo di Paese si palesa nel suo splendore... Quale scegliere? Secondo quale criterio? E se fosse proprio quel primo luogo, quello in cui muovevo i miei primi passi, quello che da bambino immaginavo trasformarsi in un moderno ecovillaggio/ecovicinato/agriturismo o chissà (non sapevo nulla di questi mondi e per me, nella più sfrenata fantasia, sarebbe diventato semplicemente la "Fattoria Casa Mia"), se fosse proprio il mio angolo di mondo fatato da cui il camper ha preso il volo, il luogo che tanto ho cercato?

tavoloIl 9 settembre 2012 partivo da Alto (provincia di Cuneo ma ad un passso dal mar ligure) con il mio camper per il mio primo viaggio nell’Italia che Cambia.

 

Era un viaggio di ricerca professionale, un viaggio mosso da forti ideali, ma anche un viaggio personale alla ricerca del “mio luogo”, quello in cui vivere, in cui gettare le basi per il mio futuro.

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Tre anni dopo mi ritrovo ad Alto (provincia di Cuneo ma ad un passo dal mar ligure)… e mi appresto ad iniziare un nuovo grande viaggio. Quello verso il mio punto di partenza! E’ qui, infatti, che dopo tanto peregrinare ho deciso di gettare quelle famose basi.

 

La Sardegna mi ha stregato, la Puglia mi ha conquistato, la Calabria, la Toscana, l’Umbria… Napoli, Torino, Verona mi sono rimaste nel cuore… E allora… quando puoi andare ovunque, quando ogni angolo di Paese si palesa nel suo splendore… Quale scegliere? Secondo quale criterio?

 

E se fosse proprio quel primo luogo, quello in cui muovevo i miei primi passi, quello che da bambino immaginavo trasformarsi in un moderno ecovillaggio/ecovicinato/agriturismo o chissà (non sapevo nulla di questi mondi e per me, nella più sfrenata fantasia, sarebbe diventato semplicemente la “Fattoria Casa Mia”), se fosse proprio il mio angolo di mondo fatato da cui il camper ha preso il volo, il luogo che tanto ho cercato?

 

E così, dopo quasi 38 anni di attesa, dopo tre anni di viaggio, dopo centinaia di incontri, di luoghi, di sogni, è qui che sto piantando i semi del mio futuro, è qui che sto insinuando le mie radici. Radici forti, profonde, che già sento espandersi a dismisura.

 

Ora toccano il mare, sfiorano le vette delle Alpi, si inerpicano in su, su, su, fino alla Sicilia, alla mia altra casa madre, Lipari, passando per Roma, Milano, Catania, incontrando le Marche, il Molise, il Friuli.

 

Ragazzi, ragazze, io l’ho vista tutta questa nostra Pazza Penisola. E’ dannatamente bella. Se mi metto a pensare, a scegliere, a valutare, non mi fermerò mai. E invece ho un desiderio viscerale di fermarmi per poter finalmente ripartire.

 

Sono qui, il camper è appena fuori dal cancello, e io mi sento completo come poche volte in vita mia.

 

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
La Locanda del Santuario: un luogo di pace che accoglie i viaggiatori alla scoperta della Valle Cervo
La Locanda del Santuario: un luogo di pace che accoglie i viaggiatori alla scoperta della Valle Cervo

River Tribe, il centro outdoor più grande d’Europa nel cuore del Pollino
River Tribe, il centro outdoor più grande d’Europa nel cuore del Pollino

I(n)spira-Azioni: Anna e Matteo, i Nutshell Travel che girano per il mondo ininterrottamente da 5 anni – #11
I(n)spira-Azioni: Anna e Matteo, i Nutshell Travel che girano per il mondo ininterrottamente da 5 anni – #11

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Tremendo terremoto in Afghanistan – #548

|

Parte The Climate Route: oggi i primi passi della spedizione che vuole testimoniare il cambiamento climatico

|

Riabitare un borgo abruzzese: NEO lancia l’appello per nuove esperienze ospitali

|

Siccità: il Piemonte ha sete e chiede lo stato di calamità

|

Ripopolare i borghi: oltre l’utopia ci sono litigi, problemi e possibili soluzioni

|

In Puglia insieme alla Fondazione Vincenzo Casillo alla scoperta del territorio che cambia

|

Cuoche combattenti, il laboratorio culinario dove le donne vittime di violenza riprendono in mano la loro vita

|

L’Ucraina, l’Italia e l’informazione malata. Intervista alla giornalista ucraina Olga Tokariuk