Festival di Scirarindi: benessere e sostenibilità in Sardegna

Il Festival di Scirarindi alla sua quinta edizione torna a Cagliari il 28 e 29 novembre con un ampio spazio espositivo e un ricco cartellone di iniziative: un appuntamento importante, ormai consolidato, per incontrare una Sardegna in movimento, e per acquisire consapevolezza, mescolando utile, socialità e divertimento. Italia Che Cambia è media partner ufficiale dell'evento.

IL5_FESTIVAL_6x3piccolo

Sabato 28 e Domenica 29 Novembre torna a Cagliari il Festival di Scirarindi (in sardo campidanese significa “svegliati”), il grande evento del benessere e della sostenibilità in Sardegna. Dall’eco-cultura alle medicine olistiche, dalle discipline del benessere e bio-naturali al turismo consapevole, dall’economia etica alla bioedilizia, dalle energie pulite all’alimentazione bio, veg e dop.

 

IL5_FESTIVAL_6x3piccolo

I NUMERI - Ideata e organizzata dall’associazione culturale Scirarindi, la manifestazione è cresciuta negli anni, facendo registrare un incremento delle presenze (15 mila visitatori l’anno scorso) e degli espositori (quest’anno saranno 274). “Per questa quinta edizione abbiamo ricevuto moltissime richieste da tutta l’isola, tra cui piccoli produttori, associazioni, centri di medicina naturale, operatori del turismo rurale, scuole di formazione, aziende innovative…” spiega Cristina Pusceddu, presidente dell’associazione e impegnata nella sezione “Espositori e aggiunge “ Si tratta di realtà che a dispetto della crisi, stanno costruendo un nuovo tessuto sociale ed economico, lavorando all’insegna dell’eco compatibilità e della qualità della vita e che a Scirarindi trovano una vetrina ideale”

 

LA PROVENIENZA DEGLI ESPOSITORI

 

Cagliari: 164

Medio Campidano: 24

Oristano: 20

Nuoro: 11

Sassari: 20

Carbonia-Iglesias: 11

Ogliastra: 2

Olbia-Tempio: 2

Italia: 20

 

LE SEZIONI TEMATICHE –Alimentazione, ambiente e bioedilizia; compranaturale, economia etica,ecoturismo, salute e benessere, solidarietà, sostenibilità, vita interiore, nuovi stili di vita.

 

Il Festival di Scirarindi non è solo un’area espositiva alla scoperta della Sardegna naturale, «Scirarindi non è una “fiera” – sottolinea Giovannella Dall’Ara, altra fondatrice dell’Associazione e responsabile culturale del Festival, ma un fitto programma di appuntamenti e approfondimenti, un’occasione per scoprire proposte, strumenti, e soluzioni (sia interiori che esteriori) per vivere in modo più armonico e consapevole. E aggiunge: “Accanto alle conferenze, saranno tantissime le attività esperienziali per grandi e per bambini: lezioni e dimostrazioni, laboratori, trattamenti e consulenze, degustazioni, atelier creativi e tanto altro. Un ricco cartellone di iniziative per trascorrere qualche ora, tutta la giornata o l’intero weekend”.

 

LO SPAZIO BAMBINI - Un evento che rivolge uno sguardo attento anche al mondo dell’infanzia. Tutti i laboratori dedicati ai bambini hanno lo scopo di promuovere l’educazione ambientale, alimentare e sociale. Offerto un servizio di animazione per tutta la durata dell’evento e un’area pit stop dove lasciare i passeggini e indossare fasce, marsupi e godersi più agilmente l’evento. Diversi anche gli incontri per i neogenitori.

 

 

UNO SGUARDO SUGLI APPUNTAMENTI

 

Sabato 28 Novembre alle 11 a Cagliari, nella Sala C, Palazzo dei CongressiSardegna Terra Viva: un’agenda per un futuro desiderabile. In collaborazione con l’Associazione dei Comuni Virtuosi, Scirarindi chiama a raccolta gli amministratori locali dell’isola e i cittadini attivi, per presentare progetti concreti in tema di gestione territoriale, efficienza energetica, sovranità alimentare per una gestione “virtuosa” del bene comune. Tra gli altri interverranno: Domenico Finiguerra promotore della Campagna Stop al Consumo di Suolo e del Forum Nazionale Salviamo il Paesaggio e Alessio Ciacci, assessore a Capannori, primo comune in Italia ad aver aderito alla strategia “Rifiuti Zero” e consulente dell’Unione Europea e dell’ONU su progetti di sostenibilità ambientale.

 

In sintonia con l’attualità, in vista della COP21 e dopo i tragici eventi del 13 novembre scorso, con l’iniziativa: Scirarindi per Parigi, il Festival testimonia il suo impegno per il Clima e per la Pace, coinvolgendo innanzitutto le scuole superiori Sabato 28 alle ore 11Sala Grande con lo spettacolo dell’educatore Michele Dotti:” “Sogno e son desto! Stavo cambiando il mondo e ho dimenticato la pentola sul fuoco…”. Una riflessione ironica e profonda sui temi dell’intercultura, della pace e della sostenibilità ambientale. Segue (ore 16, Sala C Palazzo Congressi) il Convegno Cambiamento Climatico, che fare? Energie pulite, scelte produttive e ruolo delle comunità” aperto dal meteorologo, conferenziere e divulgatore ambientale Luca Lombroso, per toccare da molteplici punti di vista i temi della transizione energetica e il ruolo chiave delle comunità, in una Sardegna attraversata da innumerevoli conflitti ambientali e sociali. E per rispondere al terrore, con la pace e la speranza, il volo simbolico degli aquilonidi “One Sky, One World” preceduto da Volere Volare, laboratorio per bambini di costruzione degli aquiloni.

 

Il Festival vuole offrire al suo pubblico spunti di riflessione e strumenti concreti per diffondere una cultura economica nuova, responsabile e civile. E’ soprattutto questo l’intento del percorso Lavoro e Società: inventiamoci il futuro che si apre Sabato 28 ore 16 Area Dimostrazioni Pad I, proponendo WE COOP gioco di società (frutto di una partnership tra ilConsorzio Solidarietà, l’Università di Cagliari, Economia di Comunione, la Cooperativa Artevideo, lo IED) che racconta l’attività delle imprese cooperative e nel quale la sfida è imparare a cooperare e si vince solo se si vince insieme. Cultura e creatività come motori di sviluppo sono al centro dell’incontroBellezza & Sviluppo: cultura e creatività per un futuro migliore che mescola i punti di vista di vere “eccellenze” dell’artigianato locale, con alcune rappresentanti delle “istituzioni” e due “osservatrici d’eccezione”. Le nuove opportunità di lavoro in settori finora trascurati (gestione dei beni comuni, cultura, ambiente, energia, rigenerazione urbana, cura delle persone) e i modelli co-produzione, co-working e co-living, nell’appuntamento Inventiamoci il Futuro! La parola chiave non è cercare lavoro…ma crearlo con esperienze locali e nazionali tra cui: Carlo Tedde, Presidente di Confcooperative Sardegna, il giornalista Daniel Tarozzidi Italia che Cambia, autore di Io Faccio Così, e la scrittrice, blogger del Corriere della Sera Filomena Pucci

Area caratterizzante del Festiva è quella della Bioedilizia, che quest’anno vede collaborazioni importanti quali: ANAB (Associazione Nazionale Architettura Bioecologica) Ordine degli architetti di Cagliari, Assocanapa e il Centro di Educazione Ambientale umbro Panta Rei e diversi momenti di approfondimento: Sabato 28 (ore 18.30 Sala D) Magica Canapa! Risorsa per la bioedilizia, l’alimentazione e lo sviluppolocale, Domenica 29 a partire dalle ore 12 (in Sala E) Costruire con le mani e con il cuore:dialogo tra Dino Mengucci, fondatore di Panta Rei e l’artigiano antroposofo Rodolfo Ciucciomeie nel pomeriggio le proposte di ANAB Energia e Materiali nel recupero e nel Restauroe a seguire I Protagonisti dell’Architettura Moderna e Contemporanea a Cagliari e in Sardegna

Continua la collaborazione del Festival di Scirarindi con Italia che Cambia, media partner dell’evento e grande progetto che mette in rete tantissime realtà virtuose e solidali italiane, spesso ignorate dai media. Il promotore dell’iniziativa Daniel Tarozzi, autore del libro “Io Faccio Così” Domenica 29 dalle ore 16, racconterà esempi di microeconomie di qualità e impegno sociale che stanno fiorendo in tutta Italia. ICC sarà presente anche con il giornalista ambientale Andrea Degl’Innocenti che Sabato 28 condurrà i due convegni principali della manifestazione sui temi della Buona amministrazione e su Cambiamento climatico e Energie pulite.

 

Si segnala anche:

 

Sabato 28 ore 17 Sala D Trattiamola con i quanti: …un contributo della fisica moderna alle idee delle medicine alternative per comprendere l’universo dell’essere vivente, senza rinunciare alla metodologia scientifica. Con il fisico Ramon Pilia

 

I Laboratori: CalligrafandoMeditiamoperriscoprire il piacere di scrivere, il profumo degli inchiostri e la semplicità dei pennini con le antiche calligrafie. Rilassamento e meditazione imparando un’antica calligrafia: l’Onciale (III – IV sec. d.C.) e Matrilineare, Teatro di Pace in Sardegnacon Ass. Ananchè un progetto aperto, rivolto a 21 donne che attraverso azioni poetico/teatrali punta alla sensibilizzazione alla gravidanza, alla nascita e alla maternità, quindi alla vita.

 

L’Oasi Benessere e il Salotto Olistico (pad A, primo piano): aree esperienziali con momenti di rilassamento, centratura, condivisione, ascolto di se stessi e della propria energia vitale e momenti di approfondimento teorico-pratici.

 

Area lezioni-dimostrazioni: oltre 20 discipline si presentano con lezioni aperte a tutti

 

Verranno offerti oltre 26 tipi di massaggi e trattamenti di benessere, e consulenze in 30 diverse aree. (Padiglione A)

 

 

ALIMENTAZIONE VEG , CIBO 3.0

 

Con Scirarindi la Fiera internazionale della Sardegna diventa veg al 100%.

 

Il padiglione G sarà dedicato all’alimentazione e alla ristorazione vegetariana d’eccellenza, con la direzione scientifica dell’esperta Alessandra Guigoni e la partecipazione di Carmen Nicchi Somaschi, dell’Associazione Vegetariana Italiana.
Nuovi prodotti, materie prime locali riscoperte dal talento degli chef, mutati stili alimentari, la tradizione che si mescola con l’innovazione, cambiamenti o vere e proprie rivoluzioni a tavola. Da non perdere il cooking show
Dal bisogno al sogno: la musica del caso. Concerto per piatti e pianoforte che vedràla chef Giuseppina Siotto accompagnata dal pianista Matteo Giorgioni. La cucina dell’integrazione di Carin Mc Donald e i laboratori con i prodotti della cucina caraibica che si trovano nelle botteghe sarde. I consigli per le zuppe d’autunno, fatte “secondo stagione” da Riccardo Porceddu chef dell’Antica Dimora del Gruccione. La scuola di pasta sarda dell’artista Norma Argiolas e la degustazione dei mieli offerta dalla “custode delle api” per eccellenza, la scrittrice Cristina Caboni

 

 

lorna OSPITE SPECIALE: Lorna Byrne al Festival di Scirarindi

 

Riesco a vedere l’intenso bagliore che si trova alle spalle di ognuno di noi. Non ho mai visto un solo essere umano, uomo, donna o bambino, che non fosse accompagnato dalla luce del suo angelo custode” Lorna

Lorna Byrne è una mistica irlandese, ambasciatrice di pace e autrice internazionale, con più di un milione di lettori in tutto il mondo. I suoi libri sono stati tradotti in 30 lingue e oltre 50 paesi.

Possiede un dono straordinario: vede gli angeli così come noi vediamo le altre persone. Comunica con loro ogni giorno, sin da quando era bambina.

La forza e la speranza insite nel suo messaggio l’hanno resa un caso mondiale, descritto ampiamente sui media, inclusa la BBC, l’Economist, l’Observer, il Telegraph e il Times.

 

Ha scritto Un Angelo tra i capelli, Una scala per il cielo, La Speranza degli Angeli e L’ Amore viene dal Cielo”, pubblicati in Italia da Rizzoli

 

Due appuntamenti:

Sabato 28 Novembre, alle 18 a Cagliari nel Pad I, primo piano, sala grande del Palazzo dei Congressi: “Custodiamo la nostra Madre Terra”

Cristina Pusceddu  e Giovannella Dall’Ara, promotrici del Festival di Scirarindi, in dialogo con Lorna Byrne sui temi dell’ambiente e della salvaguardia della natura, in una terra come la Sardegna, dove la straordinaria bellezza naturale si intreccia con la presenza di aree profondamente devastate.

Accompagnerà l’incontro la musica del pianista Matteo Giorgioni

 

Domenica 29 Novembre, alle 18.30 a Cagliari nella Pad I, primo piano, sala grande del Palazzo dei Congressi: Incontro con Lorna Byrne. Intervista con la giornalista Alessandra Sallemi. Sessione di domande e risposte con il pubblico. Meditazione condotta dalla Byrne.

Per ragioni organizzative, gli incontri con Lorna Byrne saranno a numero chiuso. È possibile prenotare la propria partecipazione su: https://prenotazione-lornabyrne-scirarindi.eventbrite.it

 

E ALTRI OSPITI DEL FESTIVAL DI SCIRARINDI

CARIN MC DONALD PUZIE; CARLO TEDDE; CRISTINA CABONI; DANIEL TAROZZI; DINO MENGUCCI; DOMENICO FINIGUERRA; FABIO PARASCANDOLO; FABIO ROGGIOLANI; ALESSANDRA SALLEMI; ALESSIO CIACCI; CARMEN NICCHI SOMASCHI; FILOMENA PUCCI; GABRIELLA MEREU; ALESSANDRA ADDARI; FEDERICA VACCA ; GABRIELLA NARCISO; GIORGIA BOLDRINI; GIUSEPPINA SIOTTO; MICHELE ANDOLINA; GRAZIA DENTONI; ILARIA MONTIS; LAURA MARIA TEDDE; MANUELA BAGATTA; MARIA ELISABETTA ANGIUS; MATTEO GIORGIONI; MAURIZIO FADDA; NELLO SEBASTIANO LISCIANI; NICOLA SIZA; NORMA ARGIOLAS; PAOLA TEDDE; MIRJANA SARA SOPHIA; RAFAELANGELA PANI; RAMON PILIA; RICCARDO PORCEDDU; SEBASTIANO LISCIANI;

RITA CANNAS; ROBERTO SCEMA; RODOLFO CIUCCIOMEI; ROSA CARUSO; SERGIO CABRAS; SILVANO PIRAS; STEFANO DELLI; STEFANO GREGORINI; TERESA PIRAS; VINCENZO MIGALEDDU; VINCENZO TIANA.

 

I PARTNER E LE COLLABORAZIONI – Associazione dei Comuni Virtuosi, Confcooperative Sardegna, Anab (associazione nazionale architettura bioecologica), Ordine degli Architetti di Cagliari, Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, Italia che cambia, Associazione vegetariana italiana, Domus Karalitanae, Rete Sardegna Produce Verde, CRiMM, Centro di Ricerca sui Modelli di Mobilità del Dipartimento di Ingegneria del Territorio dell’Università di Cagliari

 

I PATROCINI

La manifestazione ha ottenuto il patrocinio della Regione Sardegna e della Provincia e Comune di Cagliari

 

IL FESTIVAL DI SCIRARINDI

Benessere Buon Vivere e Sostenibilità in Sardegna

Cagliari, sabato 28 e Domenica 29 Novembre 2015

Fiera Internazionale della Sardegna, Padiglioni A, G, I e Palazzo dei Congressi

ORARIO: dalle 10 alle 22

L’evento sul web: http://www.scirarindi.org/scirarindi/?q=node/9481

Su FB: https://www.facebook.com/Scirarindi

Il Programma completo: http://www.scirarindi.org/scirarindi/?q=node/10755

————————————————————————————————————————

Luciana Satta,
UFFICIO STAMPA 
cell: 347 1945257
e-mail: lucianasatta@libero.it

ASSOCIAZIONE SCIRARINDI
Programma: Giovannella Dall’Ara,
cell. 347 4303501
Espositori: Cristina Pusceddu,
cell. 333 1944325

 

 

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Italia che Cambia

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi sostenere il nostro lavoro e permetterci di dare voce all'Italia che Cambia attivati anche tu, diventa un Agente del Cambiamento.

Leggi anche