Erbacce e dintorni 2017: il festival della biodiversità ha bisogno di tutti noi!

Un'occasione per incontrarsi e di valorizzare i saperi della tradizione, delle erbe spontanee e della biodiversità con laboratori, conferenze, buon cibo, una mostra mercato, musica, proiezioni e molto altro. Italia che Cambia è mediapartner del festival “Erbacce e Dintorni” che si terrà dal 15 al 17 settembre a Bracciano, in provincia di Roma.

19905384_1746148992080319_8197303843870566027_n

Laboratori, “conferErbe”, buon cibo, una mostra mercato di piccoli produttori e artigiani, musica e cucina con Don Pasta, proiezioni con Thomas Torelli e molto altro: dal 15 al 17 settembre 2017,a Bracciano in provincia di Roma, si terrà Erbacce e Dintorni, raduno dell’omonimo gruppo Facebook, del quale Italia che Cambia, quest’anno, è media partner. Un vero e proprio festival nato allo scopo di valorizzare i saperi della tradizione, delle erbe spontanee e della biodiversità. Abbiamo incontrato e intervistato Roberta Rossini, co-fondatrice dell’Associazione Semi Lune (che organizza l’evento) e del gruppo Facebook Erbacce e Dintorni. Roberta ci spiega come, per rendere accessibile a tutti i numerosi laboratori e le numerose iniziative proposte nell’evento, sia importante il contributo di tutti. Perché “non si può amare ciò che non si conosce”.

 

 

L’Associazione Semi Lune è nata a Bracciano, in provincia di Roma, “dal lavoro, dalla passione e dall’impegno di un gruppo di donne che ha deciso di dedicarsi alla terra, alla biodiversità, alla natura, e di farne un progetto di vita.” Grazie alla spinta propositiva dell’Associazione, è nato il gruppo Facebook “Erbacce e Dintorni” che mette in contatto tutte le persone che sono interessate a scoprire e approfondire il mondo delle erbe spontanee e, più in generale, i saperi della tradizione e della biodiversità. Nato quasi per gioco, il gruppo Facebook conta oggi ben 45000 membri ed è tra i gruppi più frequentati sull’argomento delle erbe spontanee.

 

Da tre anni a questa parte, l’Associazione Semi Lune organizza un raduno nazionale di “Erbacce e Dintorni”, che quest’anno si svolgerà dal 15 al 17 settembre 2017 sempre a Bracciano: un festival nato allo scopo di incontrarsi e di valorizzare i saperi della tradizione, delle erbe spontanee e della biodiversità con laboratori, conferenze, buon cibo, una mostra mercato, musica, proiezioni e molto altro.

 

Abbiamo incontrato Roberta Rossini, co-fondatrice dell’Associazione Semi Lune e del gruppo Facebook “Erbacce e Dintorni”, che ci ha spiegato bene il significato di questo evento e il sogno di rendere “Erbacce e Dintorni” un evento davvero partecipato e di tutti.

 

Roberta, ci spieghi perché avete organizzato l’evento “Erbacce e Dintorni”?
La prima edizione di Erbacce e Dintorni è stata nel 2015, l’intenzione era ed è quella di portare tutto ciò che facciamo quotidianamente con l’associazione Semi Lune qui a Bracciano in una due/tre giorni nazionale nella quale far convergere la salvaguardia dei semi e della biodiversità, la conoscenza delle erbe e delle piante, perché siamo convinte che non si può amare ciò che non si conosce. Vogliamo riportare le persone alla conoscenza delle erbe, un sapere che è proprio della cultura contadina della quale siamo figli e nipoti: sono saperi che nell’ultima generazione sono andati in parte persi o dimenticati, anche se la storia del gruppo Facebook dimostra anche una gran voglia di riscoprire certi mondi. Noi siamo a disposizione, con l’Associazione Semi Lune, a lavorare per questo: lo facciamo quotidianamente nel nostro territorio da sempre.

19905384_1746148992080319_8197303843870566027_n

Che cosa succede in questa terza edizione di Erbacce e dintorni? Sai dirci qualcosa sul programma?
Siamo alla terza edizione dell’evento, e per il primo anno saranno tre e non due le giornate dedicate al raduno, dal 15 al 17 Settembre. Partiamo il pomeriggio del 15 settembre con delle iniziative completamente dedicate ai bambini: con l’associazione Semi Lune abbiamo lavorato quest’anno con la scuola elementare “Tommaso Silvestri” di Bracciano, progettando un orto naturale e raccogliendo le erbe, da questo lavoro è nato poi un erbario che i bambini esporranno e illustreranno durante questa prima giornata. Siamo convinte che le bambine e i bambini siano il nostro futuro e vogliamo dedicargli uno spazio tutto loro.

 

Ci saranno anche artigiani ed erboristi che spiegheranno ai bambini e ai partecipanti all’evento alcuni dei (molteplici) usi che possono avere le erbe; mostreremo anche cos’è l’eco-printing e come con queste erbe si possano far diventare le stoffe colorate e allegre. Ci sarà poi una conferenza di Giulio Lucarini,  archeologo dell’università di Cambridge,  che ha fatto uno studio sull’utilizzo delle erbacce nella preistoria, in particolare nel Nord Africa: porterà oggetti e materiale fotografico sull’argomento. Seguirà la proiezione del nuovo film-documentario di Thomas Torelli, Food ReLOVution: il cibo e le conseguenze legate alle nostre scelte riguardo l’alimentazione sono un argomento che abbiamo reputato interessante da approfondire.

margarita-day

Il sabato e la domenica abbiamo in programma alcune “ConferErbe”, conferenze che somigliano molto a corsi pratici: dopo una lezione teorica, faremo una piccola passeggiata per raccogliere le erbe, che verranno poi utilizzate in un piccolo laboratorio. Le “ConferErbe” sono pensate per permettere alle persone di fare subito pratica di ciò che ascoltano. Per noi dell’associazione Semi Lune l’aspetto pratico da trasmettere è una componente fondamentale. Ci sarà poi una mostra mercato di piccoli produttori e artigiani e una mostra di fotografie macro di erbe, fiori e insetti a cura di Marina Masini. Grazie a Michele Sciarra, fervido sostenitore di “Erbacce e Dintorni”, interverrà una delegazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche: una biologa farà giocare i bambini con esperimenti molto divertenti, dalle estrazioni del DNA dalla frutta, a quelle della clorofilla da una foglia, quindici-venti minuti di laboratorio didattico che si ripeterà durante la giornata.

 

Oltre a quelli delle “ConferErbe”, ci saranno poi altri laboratori pratici più brevi, di circa un’ora, nella quale si imparerà a fare diverse cose come ad esempio la carta riciclata con i semi e i fiori all’interno e molto altro. Il sabato sera inoltre sarà ospite del Festival Don Pasta, che con “Erbacce sound system” ci preparerà dei piatti della cucina popolare italiana a ritmo di musica e allegria. Per rendere tutto questo aperto e accessibile a tutti, abbiamo lanciato una campagna di crowdfunding per cercare di coinvolgere le persone e rendere “Erbacce e Dintorni” un festival davvero condiviso.

19959182_10213675589067093_2646292495706429842_n

Perché una campagna di crowdfunding?
Il nostro sogno è che tutte le attività dell’Associazione Semi Lune, tra cui il raduno di Erbacce e Dintorni, siano completamente gratuite o a prezzi minimi e accessibili a tutti. Date le inevitabili spese dovute alla ricca offerta del Festival, chiediamo un aiuto per realizzare insieme questo sogno del coprire le spese più importanti. Se riuscissimo a raggiungere la cifra che ci siamo posti come obiettivo nella nostra campagna di crowdfunding, potremmo offrire gratuitamente la visione del film, lo spettacolo di Don Pasta del sabato sera e alcune delle “ConferErbe” che organizziamo, oltre a tutte le attività che si svolgeranno nel Chiostro degli Agostiniani. Semi Lune è una piccola associazione, abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per rendere realtà il nostro sogno.”

 

Per scoprire i dettagli dell’evento clicca qui 

 

 

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Italia che Cambia

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi sostenere il nostro lavoro e permetterci di dare voce all'Italia che Cambia attivati anche tu, diventa un Agente del Cambiamento.

Leggi anche