EnergiaID: la piattaforma che aiuta i consumatori a risparmiare energia

Il 1 marzo del 2016 ènostra iniziava a fornire elettricità rinnovabile, sostenibile ed etica ai propri soci. Oggi, a distanza di 2 anni esatti, la Cooperativa offre gratuitamente, a soci e consumatori in genere, l’opportunità di registrarsi e utilizzare EnergiaID, una piattaforma che aiuterà le famiglie e le imprese italiane a  razionalizzare la spesa energetica.

15978098_1782884498668698_8110457302769504523_n

Una piattaforma online che aiuterà le famiglie e le imprese italiane a raccogliere, analizzare e comparare i propri dati di consumo di energia, acqua e trasporti allo scopo di razionalizzare la spesa energetica. La cooperativa ènostra  presenta e offre gratuitamente ai propri soci e consumatori in genere la possibilità di registrarsi e utilizzare EnergiaID, realizzata dalla cooperativa belga EnergieID.

 

L’iniziativa si inserisce nel Progetto europeo RESCoop Plus - di cui ènostra è partner – nato con l’obiettivo di sviluppare e condividere buone pratiche per il risparmio energetico e l’efficienza, a partire dai comportamenti dei membri delle singole cooperative coinvolte. Tra gli strumenti con il maggiore potenziale – e, nel caso specifico, con l’ulteriore valore aggiunto dato dall’ambiente collaborativo - per RESCoop Plus è stata selezionata appunto la piattaforma EnergieID (questo il nome originale), che per le migliaia di utenti che in Belgio la utilizzano correntemente ha già determinato un risparmio medio dell’11%.

15978098_1782884498668698_8110457302769504523_n
EnergiaID consente di caricare i propri consumi di elettricità, gas, fonti rinnovabili, acqua, carburanti per i trasporti, di monitorarli e di elaborarli in semplici grafici attraverso cui conoscere, valutare e (a discrezione dell’utente) confrontare i propri consumi con quelli di altri iscritti dal profilo simile a livello nazionale.

 
All’interno della piattaforma i ‘soci ènostra’ potranno aderire all’omonimo Gruppo, beneficiando così di ulteriori opportunità: disporre di un esperto cui chiedere consiglio su come utilizzare lo strumento ma anche come risparmiare, partecipare a progetti comuni, utilizzare app per il caricamento automatico delle letture o della produzione dell’impianto fotovoltaico, lanciare competizioni per il risparmio energetico.

 

Un ulteriore passo a favore della transizione energetica.

 

 

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Italia che Cambia

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi sostenere il nostro lavoro e permetterci di dare voce all'Italia che Cambia attivati anche tu: contribuisci col tuo 5 x mille!

Leggi anche