Ricette #6 – Hamburger al sangue… di barbabietola!

Barbabietola, riso e ceci sono gli ingredienti ideali per preparare degli hamburger dal colore e la consistenza simili a quelli tradizionali di carne e, come questi, rappresentano un'ottima fonte di proteine. La dottoressa Giulia Napolitano ci propone questa settimana una ricetta semplice e nutriente adatta anche ai più piccoli.

hamburger-barbabietola-2

Quando ho fatto l’impasto per questa ricetta sono rimasta stupita dalla somiglianza nel colore e nella consistenza con la carne macinata, tanto che la prima volta la pubblicai su Facebook come “hamburger di chianina” creando non poco stupore tra le persone che mi conoscono come vegetariana!

hamburger-barbabietola-2

Al tempo il mio bimbo aveva appena 9 mesi e ci divertivamo con l’autosvezzamento a base vegetale: per chi non lo sapesse questa “tecnica” di svezzamento prevede che i bimbi mangino direttamente ed autonomamente le cose degli adulti a patto che questi ultimi seguano un’alimentazione ben bilanciata e a basso contenuto di sale.

 

L’unico scoglio da superare è la capacità prensile del bambino nelle varie fasi di crescita: all’inizio la manipolazione di cibi piccoli (come piselli, riso ecc) è molto difficile e quindi bisogna adattare il cibo alle loro capacità. Per fare questo in quel periodo riducevo molto spesso i piatti unici in burger facilmente agguantabili con le mani.

 

In questo caso, ho optato per l’unione di barbabietola, riso e ceci che uniti insieme completano il loro profilo amminoacidico diventando un’ottima fonte di proteine.

 

La barbabietola è poi un ortaggio favoloso che gode purtroppo di poca fama. La Beta vulgaris è un tubero tipicamente della zona europea (l’Italia è il primo paese per quantitativo di produzione) dal forte colore magenta che infatti veniva usato in passato per tingere i tessuti. È particolarmente ricco di ferro, calcio e altri minerali, oltre che di vitamina C e preziose vitamine del gruppo B. Inoltre, come si vede dal colore violaceo, rientra negli ortaggi ricchi di antiossidanti e flavonoidi, importantissimi per contrastare lo stress ossidativo del nostro organismo oltre che come protezione dalle malattie tumorali. Infine, è ricca di betaina, una sostanza davvero utile per mantenere forte e sano il nostro sistema cardiovascolare.

 

Dal punto di vista nutrizionale presenta pochissime calorie ed è ottima sia lessa a carpaccio, sia unita in tantissime ricette se vogliamo sfruttarne il colore: con le stesse barbabietole ho fatto anche un’ottima simil-tartare che è piaciuta a tutti gli onnivori e che potete trovare tra le ricette della mia pagina Facebook.

 

hamburger-barbabietola

Ecco la ricetta

 

Ingredienti
- una barbabietola rossa cotta
- mezzo bicchiere di riso lesso
- 130 gr di ceci lessi
- due cucchiai di farina di ceci
- pangrattato qb
- olio, sale

 

Preparazione
Frullate con un frullatore ad immersione la barbabietola insieme ai ceci fino ad ottenere una crema. Unite poi il riso e la farina di ceci, condite a piacere con sale (poco o niente) e olio. Aggiungete il pangrattato quanto occorre per rassodare il composto.

 

A questo punto basterà formare degli hamburger e ricoprirli nuovamente con poco pangrattato: essendo poco compatti si possono riporre in frigo per mezz’ora prima di cuocerli in modo da far indurire i burger. Si possono poi cuocere nel forno fino a doratura oppure in padella con un filo d’olio avendo cura di girarli con delicatezza.

 

 

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Italia che Cambia

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi sostenere il nostro lavoro e permetterci di dare voce all'Italia che Cambia attivati anche tu, diventa un Agente del Cambiamento.

Leggi anche