Fotografia etica: torna il Travelling Festival

Per il terzo anno consecutivo torna a Vigevano il Travelling Festival, nato dalla collaborazione tra due realtà consolidate nei loro territori: la Società Fotografica Vigevanese e il Festival della Fotografia Etica di Lodi. L'obiettivo è quello di far conoscere ad un pubblico sempre più vasto gli aspetti sociali ed ambientali del pianeta in cui vive.

fotografia-etica

La grande fotografia etica del Festival del Festival di Lodi torna a Vigevano per il terzo anno consecutivo. Dal 22 settembre al 6 ottobre negli storici spazi espositivi Prigioni e Strada Sotterranea saranno visitabili gratuitamente 3 importanti mostre fotografiche. Gli autori di quest’anno: Daniel Berehulak, Francesco Comello e Magnus Wennman.

 

Il progetto Travelling Festival, mostre che nascono a Lodi, ma viaggiano “on the road”, nasce da due consapevolezze maturate negli otto anni di festival della Fotografia Etica di Lodi. Da una parte, la certezza che un lavoro così complesso come la creazione del progetto espositivo del Festival richiedesse un periodo espositivo ulteriore; dall’altra, il desiderio di far conoscere ad un pubblico sempre più vasto gli aspetti sociali ed ambientali del pianeta in cui vive.

TRAVeLLING FESTIVAL VIGEVANO

In questo spirito è nata la collaborazione tra due realtà consolidate nei loro territori: la SFV – Società Fotografica Vigevanese e il Festival della Fotografia Etica. La SFV è un’associazione culturale che da oltre quindici anni opera sul territorio dedicandosi alla divulgazione della fotografia attraverso corsi, seminari e progetti fotografici mirati sempre più a sviluppare una coscienza critica nelle persone.

 

La mostra che viene inaugurala il 22 settembre dà il via ad un vero e proprio circuito espositivo che si svilupperà con un’altra esposizione in Strada Sotterranea Nuova che verrà inaugurata il 6 ottobre alle ore 21.

 

Il primo appuntamento è dunque sabato 22 Settembre alle ore 21 con la presentazione in Sala dell’Affresco e a seguire visita guidata allo Spazio Prigioni. A seguire con inaugurazione 6 ottobre ore 21.00 apre al pubblico lo Spazio Espositivo della Strada Sotterranea Nuova con le mostre: “L’isola della Salvezza di Francesco Comello” e “Where the children sleep di Magnus Wennman”.

 

Le mostre sono parte del Festival delle Trasformazioni sociali a cura di Rete Cultura.

 

Quest’anno è stato avviato il progetto di raccolta fondi per continuare a mantenere questo evento gratuito e libero a tutti. Si potrà quindi contribuire con una donazione attraverso questo link.

 

 

 

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Italia che Cambia

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi sostenere il nostro lavoro e permetterci di dare voce all'Italia che Cambia attivati anche tu, diventa un Agente del Cambiamento.

Leggi anche