Una rete di giornalisti indipendenti e attivisti: verso il secondo incontro

Italia che Cambia parteciperà al secondo degli incontri ideati e organizzati dall’agenzia stampa internazionale Pressenza sul tema “Giornalisti indipendenti e attivisti, l’urgenza di fare rete”. L'appuntamento è domenica 10 febbraio a Roma.

keyboard-338502_960_720

Dopo l’evento di Milano dello scorso 20 gennaio presso l’Arci Bellezza continuano gli incontri ideati e organizzati dall’agenzia stampa internazionale Pressenza dal tema “Giornalisti indipendenti e attivisti, l’urgenza di fare rete”. Presso la Città dell’Altra Economia di Roma, il 10 febbraio 2019 si terrà il secondo evento che metterà insieme giornalisti e attivisti sociali promosso da Pressenza in collaborazione con la Coalizione italiana contro la povertà (Gcap Italia).

 

L’obiettivo dell’incontro, al quale parteciperà anche Italia che Cambia, è quello di confrontarsi e trovare percorsi convergenti che possano dar vita a piattaforme e reti di scambio in grado di narrare e osteggiare le pericolose derive di razzismo, d’intolleranza e di discriminazione della nostra epoca e che possano altresì stimolare forme di azioni e di contro-narrazioni per contrastare i meccanismi che generano violenza, diseguaglianze e povertà.

PHOTO-2019-01-24-22-18-47-720x405

Una giornata d’interazione alla quale sono invitati a partecipare le forze positive del Paese, il mondo dell’associazionismo, i cittadini comuni. L’evento è infatti volutamente strutturato per creare degli interscambi continui tra il pubblico presente e i relatori che con le loro testimonianze lanceranno degli input e degli spunti sulle urgenze sulle quali è necessario misurarsi oggi per avanzare unitamente.

 

La giornata fa parte di una serie di incontri in alcune tra le principali città italiane e che confluiranno infine in un evento nazionale sabato 6 e domenica 7 aprile 2019 al Monastero del Bene Comune di Sezano (Verona), in cui si tireranno le somme del percorso fatto, si organizzeranno gruppi di lavoro e si lanceranno i passi successivi.

 

Per maggiori informazioni clicca qui

 

 

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Italia che Cambia

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi sostenere il nostro lavoro e permetterci di dare voce all'Italia che Cambia attivati anche tu, diventa un Agente del Cambiamento.

Leggi anche