Un corso per imparare a capire noi stessi attraverso il movimento

In una suggestiva masseria calabrese si terrà dal 28 al 30 giugno “L'arte di esserci”, laboratorio di consapevolezza interiore attraverso il movimento. A condurlo sarà l'Agente del Cambiamento Luca Mazzei, cantante, attore e regista.

masseria_ant

Appuntamento alla masseria i Risi, situata a Lamezia Terme (CZ) fra il centro abitato, la campagna e il mare, per affrontare insieme tre tappe di un percorso di lavoro in cui si incontreranno corpo, mente e anima. Il processo di consapevolezza infatti ha bisogno di partire da dove abitiamo, per proseguire poi verso la natura di ciò che siamo e arrivare cosi al nostro movimento di libertà.

masseria 6Una lettura del nostro interiore aiutati dalla fiaba del “Mago di Oz”, incontrando così la leggerezza, l’innamoramento e l’autenticità, ossia i tre volti dell’essere. Un percorso di lavoro inverso a quello mentale, inusuale e forse inaspettato, che vedrà le azioni e i movimenti semplici e quotidiani del nostro corpo – i quali non possono mentire –, quei gesti iscritti dentro di noi e che ci appartengono fin da bambini, dare forma al racconto della nostra condizione umana attraverso l’arte del movimento, soffermandoci in particolare sul modo in cui dirigiamo noi stessi nel compierli. Questo ci aiuterà a leggere aspetti personali quali paure, gioie infantili, limiti, condizionamenti, capacità, vitalità e altre caratteristiche.

 

La modalità solita di apprendimento qui verrà infatti capovolta come una clessidra, che può tornare a far scorrere il tempo delle nostre “azioni” grazie alle emozioni vissute, oppure, far ricominciare un tempo di nuove emozioni per causa delle nostre “re-azioni”.

 

Un programma intenso, pratico ed emotivo insieme, delineato da alcune delle tecniche di pedagogia teatrale e di consapevolezza corporea (metodo Feldenkrais) e costituito da esercizi, giochi creativi,costituito da esercizi pedagogici, giochi creativi, improvvisazioni, musiche e documentazioni video, che porterà a fare sudare il corpo perché lavori l’anima: un connubio imprescindibile caratterizzato da momenti di semplice condivisione familiare vissuti insieme, come potrà essere il risveglio in campagna o la cena sotto un cielo estivo. Perché l’arte è quella di esserci, sempre.

masseria 2

L’intero processo di lavoro offrirà un modo concreto per osservarci durante il nostro fare, riscoprendo quell’atteggiamento naturale da bambino che fa sì che il pensare sia il frutto dell’agire e non – come accade invece nell’adulto – che l’agire sia il risultato del suo pensiero. Si potrà così portare con sé quella leggerezza capace di farci innamorare ed esprimere la nostra autenticità, necessaria alla bellezza del nostro essere.

 

Il corso è rivolto ad adulti e ragazzi dai 16/17 anni in su, artisti e non, figure educative e sociali e a tutti coloro che semplicemente intendono iniziare o approfondire il loro cammino interiore, a mettersi ancora “in gioco”. Non è richiesta nessuna capacità artistica. Per coloro invece vivono già un percorso artistico, siano essi attori, danzatori, musicisti, il laboratorio tenderà a migliorare le proprie capacità fornendo una diversa prospettiva di lettura dell’arte, uno stimolo di interpretazione della propria espressione artistica come veicolo per la propria vita.

 

Albergheremo nella Masseria iRisi di Lamezia Terme, immersi fra le attività di campagna e di allevamento, un casolare dell’ottocento, una storica masseria, luogo di per sé dedicato al lavoro che raccoglie una energia tramandata da un ambiente familiare teso al quotidiano, un aspetto fondamentale per il laboratorio perché evidenzia aspetti quali la costanza e la disciplina necessari alla verità concreta delle cose. Allo stesso modo infatti, il processo artistico è una modalità concreta di relazione alla vita – l’etimologia della parola riporta ad artigianato – e ha bisogno del rapporto costante e intrinseco con la naturalità dell’essere, perché possa esprimere la propria bellezza.

masseria 1

A condurre il laboratorio di consapevolezza interiore attraverso il movimento sarà l’ideatore stesso dell’iniziativa, Luca Mazzei. Cantante, attore e regista, abbraccia un lavoro essenziale del linguaggio del corpo a quello articolato dei diversi linguaggi artistici presenti nell’Opera lirica, associando al lavoro performativo un interesse propedeutico dell’arte per la vita, quale chiave di lettura per i processi di consapevolezza interiore.

 

Per maggiori informazioni potete visitare la pagina Facebook L’Arte di esserci o contattare Luca al numero 388/1981821 o all’indirizzo e-mail cantoluca@libero.it.

 

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Italia che Cambia

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi sostenere il nostro lavoro e permetterci di dare voce all'Italia che Cambia attivati anche tu: contribuisci col tuo 5 x mille!

Leggi anche