L’importanza del contatto fisico nella coppia

Con questo ultimo articolo completiamo il viaggio nel linguaggio dell'amore, approfondendo il contatto fisico come quinta chiave per la comunicazione consapevole nella coppia.

people-2597435_960_720

È noto che il contatto fisico è un modo per comunicare l’amore. Numerose indagini nel campo dello sviluppo infantile sono giunte a questa conclusione: i bambini che sono cullati, abbracciati e baciati sviluppano una vita emotiva più sana e un attaccamento sicuro, più di quelli che sono stati lasciati soli e senza contatto fisico per molto tempo.

 

Il contatto fisico è anche un potente veicolo per comunicare l’amore nella coppia, ed è anche un atto che promuove il rilascio di ossitocina, nota anche come “ormone dell’amore e della felicità”.

 

Tenersi per mano, baciarsi, abbracciarsi e fare sesso sono importanti mezzi di comunicazione dell’amore nella coppia. E per molte persone il contatto fisico è il linguaggio principale dell’amore.

love-2055372_960_720

Dei cinque sensi, il tatto, a differenza degli altri quattro, è quello che non si limita a una sola area del corpo, ma si estende all’intero corpo, sebbene alcune parti siano più sensibili di altre. Così, ad esempio, la punta della lingua è molto sensibile al tatto, mentre la schiena o le spalle sono meno sensibili. Anche la punta delle dita o la punta del naso sono aree estremamente sensibili.

 

L’uomo, essendo fisicamente più spinto ad avere regolarmente un sollievo sessuale, può automaticamente credere che il suo modo principale di comunicare sia attraverso il contatto fisico. Ma se non gode del contatto fisico altre volte in modo non sessuale, il tocco potrebbe non essere la sua principale forma di comunicazione.

 

Il desiderio sessuale non è sempre legato al bisogno emotivo di sentirsi amati e di appartenenza. Questo non significa che la relazione sessuale non sia importante, ma sappiamo che i rapporti sessuali non soddisfano di per sé il bisogno di amore che tutti abbiamo. In questo senso, converrà coltivare altri spazi per mantenere il contatto fisico, al di là del contatto sessuale. È importante “toccarsi molte volte” durante il giorno. E, per questo, possiamo trovare anche momenti in cui avere un contatto fisico con il nostro partner: dalla carezza affettuosa in cucina, al tenersi per mano mentre si guarda un film.

people-2597435_960_720

Non è la stessa cosa salutarsi al mattino con un saluto fugace, senza quasi guardare il partner, piuttosto che farlo guardandolo negli occhi mentre gli diamo un abbraccio. Ciò che cambia è il contatto fisico, attraverso il quale mostriamo attenzione e affetto.

 

Il contatto fisico sostenuto e coltivato è un fattore importante nella qualità della relazione nel tempo. È facile che nel corso degli anni trascuriamo la relazione, ad esempio, smettendo di toccare e abbracciare il nostro partner; e questo finisce per creare distanza… Al contrario, se continuiamo a mostrare interesse verso il nostro partner attraverso il contatto fisico, stiamo effettivamente coltivando la fiamma dell’amore.

 

Ricordati di con-tattare spesso il tuo o la tua partner.

 

 

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Italia che Cambia

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi sostenere il nostro lavoro e permetterci di dare voce all'Italia che Cambia attivati anche tu: contribuisci col tuo 5 x mille!

Leggi anche