Pubblicati da Andrea Degl'Innocenti

Crisi ambientale e sociale vanno affrontate insieme. Ma potrebbe non bastare

La notizia che Donald Trump ha deciso di non concedere ai cittadini delle Bahamas sfollati dall’uragano Dorian lo status temporaneo di soggiorno apre a riflessioni e interrogativi più ampi. Le migrazioni di masse saranno infatti sempre più frequenti con l’aggravarsi di una crisi climatica che, come ormai evidente a molti, non può essere slegata dalla profonda crisi sociale in atto. Siamo nel bel mezzo di una crisi sistemica, una “tempesta perfetta”. Come uscirne?

Quale sostenibilità per quale comunità? A scuola di futuro con Rete di Reti

Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione della Scuola delle reti, dedicata quest’anno al tema “Quale sostenibilità per quale comunità”. Dal 17 al 21 settembre cinque giornate di studio e confronto su alcune delle tematiche ecologiche, economiche e sociali più dibattute, in compagnia delle esperienze teorico-pratiche più avanzate del nostro Paese.

L’Italia del plastic-free è pronta al recepimento della Direttiva? – Parte 2

Nella prima parte di questo articolo abbiamo spiegato cosa prevede la nuova direttiva europea sulle plastiche monouso (cosiddetta SUP, Single Use Plastics), quali sono gli oggetti e gli imballaggi che vengono messi al bando e il fatto che il divieto sia esteso anche alle plastiche biodegradabili e compostabili. In questa seconda parte vogliamo quindi spingerci oltre e analizzare come l’Italia si stia preparando al recepimento della direttiva, se le iniziative “plastic- free” sono coerenti con le indicazioni contenute nella direttiva e quali sono le reazioni dei comparti industriali interessati dal divieto che riguarda le stoviglie monouso in materie plastiche. 

Cosa prevede veramente la direttiva Ue sulle plastiche monouso – Parte 1

È appena stata approvata la versione definitiva della direttiva Ue sulle plastiche monouso. Alcuni prodotti e imballaggi usa e getta in plastica saranno vietati a partire dal 2021, divieto che viene esteso anche alle bioplastiche. Vengono anche previsti regimi di responsabilità estesa del produttore per alcuni prodotti non ancora coperti e nuovi obiettivi di raccolta e riciclo per le bottiglie di plastica. Ecco la prima parte dell’analisi realizzata da Silvia Ricci, responsabile campagne dell’ACV Associazione Comuni Virtuosi, e Andrea Degl’Innocenti.

Islanda, un viaggio nella natura delle cose

Il nuovo libro di Oddný Eir Ævarsdóttir, pubblicato da Safarà Editore, racconta la ricerca di un luogo in cui vivere da parte dell’autrice, accompagnata da altri esseri umani, animali, vulcani, miti. I terreni sono strati di significato all’interno dei quali l’autrice penetra lentamente, con delicatezza, senza cercare un senso alle cose ma facendole emergere per quello che sono.

Cosa possiamo fare per non sprecare cibo (e non estinguerci)

Obesità da una parte e malnutrizione dall’altra, tonnellate di cibo nella spazzatura e milioni di bambini denutriti. Da anni sentiamo parlare e denunciare lo spreco di cibo ma la questione continua ad essere quanto mai attuale. Come risolverla? Il primo passo è adottare un approccio sistemico al problema. Ne abbiamo parlato con il ricercatore Giulio Vulcano, autore di un recente studio sul funzionamento dei sistemi alimentari.

Sulle auto elettriche i giornali non hanno capito nulla

C’è un gran clamore sulle auto elettriche, ma in pochi sembrano aver capito il senso del cambiamento che questa forma di mobilità porta con sé. L’emergenza climatica ci richiede cambiamenti strutturali profondi: non si tratta di sostituire il parco auto tradizionale con un parco auto elettrico, ma di una rivoluzione della mobilità, con la progressiva scomparsa del concetto stesso di auto privata. E in fin dei conti ha poco senso chiedersi quanto inquini un’auto elettrica alimentata con fonti fossili, dato che non possiamo più permetterci di bruciare combustibili fossili. Di tutto ciò abbiamo parlato con Ugo Bardi, docente presso il dipartimento di Chimica dell’Università di Firenze, scrittore, autore del libro “Viaggiare elettrico. Uno sguardo sulla mobilità del futuro”.

Di paese in poesia. Intervista a Franco Arminio – Meme #18

Osservare, capire e raccontare i paesi, unendo geografia, etnologia, storia e poesia. È quello che fa il poeta, scrittore e regista Franco Arminio, autodefinitosi “paesologo”. Lo abbiamo intervistato e ci ha raccontato perché ha scelto di fare degli scorci dimenticati l’oggetto privilegiato della sua attenzione e del suo lavoro di continua esplorazione e riscoperta.

#Greenporn, l’Italia che Cambia arriva in Tv in chiave pop

Le storie dall’Italia che Cambia, i principi della permacultura, tante notizie quotidiane sull’ambiente e su quello che possiamo fare per preservarlo. Parliamo di #Greenporn, il nuovo programma in onda dal lunedì al venerdì su Nsl Radio Tv. Abbiamo fatto qualche domanda a Valentina Correani, che l’ha ideato e lo conduce assieme ad Eloisa Dal Piai.