a-muso-duro-e1443805982841

Andrea Bizzocchi

Andrea Bizzocchi

Sono un essere umano. Come tutti del resto. Ma il problema di noi moderni è che non ci identifichiamo più con la nostra umanità, bensì con il nostro status sociale (certificato perlopiù dalle nostre professioni e dalle cose che abbiamo). In altre parole non valiamo più per ciò che siamo ma per ciò che abbiamo. Ma l’avere non può sostituirsi all’essere perché è il suo esatto contrario.
Sono sempre stato consapevole che la sola libertà possibile per l’essere umano è la libertà di essere se stesso, e a questo mi sono dedicato negli ultimi dieci anni della mia vita.
Vivo questa traiettoria sul pianeta Terra come un viaggio e mi definisco quindi esploratore della Vita. Vivo con poco e in maniera nomadica, con la mia famiglia, tra Italia, Usa e Costa Rica.

non-fare-asino-intest

18194872_1412627072092133_9102035129497452575_n

Un viaggio a piedi dalla Sicilia al Piemonte in compagnia di un asino, il tutto girando un film. Cercherò di passare il meno possibile per le città, l’Italia che mostrerò quindi sarà principalmente rurale.
“Non fare l’asino” è un invito a non comportarsi in maniera sottomessa e rassegnata, come se si avessero i paraocchi. L’asino nel credo comune viene associato alla testardaggine, caparbietà e stupidità, aggettivi che non gli si addicono affatto. Egli sceglie. Sceglie di non muoversi, a costo di essere bastonato e considerato stupido per questo. Basti pensare alla famosa poesia di Victor Hugo “Il rospo”. L’asino potrebbe correre, ma sceglie di camminare. Mi è sembrato il giusto punto di vista, lento e semplificato.

logo-ci-avete-rotto-paese

Filippo Bozotti

Filippo Bozotti

Le persone intraprendenti, da una parte, la vecchia e lenta burocrazia italiana, dall’altra.

Cavilli e intoppi con cui i cittadini si trovano ogni giorno a fare i conti rischiano di frenare progetti innovativi, svilire le idee più brillanti, demotivare le persone che vorrebbero migliorare la qualità di vita propria e di questo Paese. Eppure potrebbe essere tutto più semplice, e gli esempi in questo senso non mancano.

Ne parliamo nel blog “Ci avete rotto… il Paese”, nato dalle esperienze dell’imprenditore sociale Filippo Bozotti ma aperto a chiunque voglia riportare la propria testimonianza.

1186179_10200775678259711_536869353_n

Alberto Guggino

“Abbiamo ristrutturato una vecchia cascina della collina torinese utilizzando materiali naturali, per farla diventare una casa il più possibile autonoma dal punto di vista energetico e alimentare con la realizzazione di un orto sinergico e di un frutteto di piante antiche piemontesi.

La Rebirth-House sarà la base per sperimentare una vita diversa  e trasformare le riflessioni, gli studi, la politica in una coerente e moderna scelta di vita.”

I Guggini di Campagna racconta l’esperienza di Alberto Guggino e della sua famiglia, che hanno deciso di abbandonare la vita cittadina per trasferirsi nelle colline di Chieri alla ricercadi una vita più sana e naturale, ma anche piena e soddisfacente.

naturalmentelogo-e1443806035465

IMG_4476

Luana Ciambellini

“Nascere è gioia, non malattia. Non è forse la cosa più naturale del mondo …. nascere? I bambini sanno nascere e le mamme partorire, basta solo ascoltare il proprio corpo ed essere accompagnate e assistite da personale qualificato e professionale come le ostretiche. Una donna, una madre, deve sentirsi libera di scegliere dove partorire senza avere preoccupazioni delle spese e dei costi elevati dei servizi che dovrebbero essere un aiuto dalla comunità.” Nel suo blog Naturalmente Genitori Luana Ciambellini ha deciso seguire passo passo la sua gravidanza naturale per documentare l’esperienza più eccezionale della vita di ogni essere umano: quella di dar luce a un’altra vita.

voci-del-cambiamento

Anna Iorio, in arte Sorgente

Anna Iorio, in arte Sorgente

Il percorso di cantautrice si radica nelle esperienze di vita che mi accompagnano “attuttotondo”; per questo i confini tra la musica e il sociale si intrecciano fino a nutrirsi a vicenda. Le mie canzoni sono testimonianza di un cammino che tenta di riportare chiarezza ed equilibrio rispetto al mio essere donna di questi tempi.
Un percorso che non vede la separazione dei ruoli, o una lotta contro l’uomo, ma segue una profonda necessità di integrare i ruoli di ognuno. Mi sento di vedere la vita attraverso una forma di spiritualità aperta che lascia che sia la musica l’argomento principale di connessione.

584844ac-7e01-42e6-8b70-2481ab013e81

Alida Mazzaro

Alida Mazzaro

Alida Mazzaro, ideatrice del progetto Regine Felici. Naturopata, counselor e insegnante yoga. Si occupa di prevenzione, divulgazione e condivisione di temi legati alla gestione della emotività e sessualità femminile.
Regine Felici parla del’importanza della salute sessuale, della pelvi dimenticata, della pornografia che è diventata lo strumento per una educazione sessuale inquietante e violenta, parla di parti anatomiche, di emozioni, di ormoni che esistono nella nostra vita di tutti i giorni.
In questo blog si parla di donne che lottano per l’indipendenza, di donne che lottano per fare, di donne che credono che la strada della sorellanza, dell’economia del dono, dello scambio, sia l’unica percorribile. E quando incontreremo Re, parleremo di loro, le regine sono più felici con un re accanto.

Dai territori

Dai territori

Italia che Cambia vuole dare voce ai territori e alle singole regioni d’Italia, facendo comunicare le persone che li vivono quotidianamente. Per questo abbiamo pensato di dar vita ad una rete di siti interconnessi tra loro.

E’ nato così Casentino che Cambia, il nostro primo portale territoriale. In attesa dei prossimi, vi raccontiamo in questo blog le esperienze virtuose e le pratiche sostenibili diffuse nelle varie zone italiane. Per cominciare siamo partiti dal Piemonte grazie ai contributi di Roberto Vietti che ci guida nell’esplorazione di questa regione ricchissima di esperienze originali e innovative.