La Voce dell'Astice

I crostacei rappresentano l’apoteosi dell’indifferenza; sono davanti ai nostri occhi tutti i giorni nei supermercati, negli acquari dei ristoranti con le chele legate o adagiati sul ghiaccio vivi, per essere trasformati in una cena. La loro sofferenza termina con una morte lenta e crudele, vengono buttati vivi nell’acqua bollente. Solo perché non siamo in grado di recepire i loro suoni o perché la loro mimica facciale è inesistente non significa che essi non soffrano! L'astice, dunque, come portavoce di tutti gli esseri viventi senza voce! Non sarà però uno spazio in cui si punterà solo il dito! Sarà un luogo dove coloro che entrano per pura curiosità o ispirati da motivazioni etiche, ambientali o salutistiche, possono trovare delle proposte alternative, rispettose verso gli altri animali, adatte ad uno stile di vita non violento.

diet17
 / Tamara Mastroiaco / La Voce dell'Astice

Menù veg e a km0 nelle scuole di Roma. Perché le mamme protestano?

Presto nelle mense scolastiche di Roma i bambini troveranno anche menù a base vegetale, bio e a chilometro zero. La proposta, elaborata dal Movimento Cinque Stelle, è stata contestata da alcune mamme preoccupate per la salute dei propri figli in seguito alla circolazione di notizie allarmistiche riguardanti le diete a base vegetale. Perché tanta superficialità e disinformazione quando si parla di veganismo?
centropaesaggio
 / Tamara Mastroiaco / La Voce dell'Astice

Ragusa: nasce un centro per la ricerca scientifica senza animali

A Scicli, in provincia di Ragusa, tra ulivi, carrubi, alberi di melograno, noci e mandorle, è sorto l’Istituto di Ricerca Scientifica SESP, che promuove una ricerca etica, senza l’uso di animali, rispetta l’ambiente e offre agli scienziati, che spesso si trovano costretti a emigrare all’estero per inseguire migliori opportunità occupazionali, la possibilità di lavorare e vivere nella propria terra d’origine.
shutterstock_143291017
 / Tamara Mastroiaco / La Voce dell'Astice

Alimentazione vegetariana e vegana: nascono gli ambulatori per consigliare i genitori veg

Chi sceglie un’alimentazione a base vegetale è solitamente informato e attento, ma in particolare nel momento della gravidanza, dell’allattamento e dello svezzamento, è sempre meglio evitare il fai da te, affidandosi a medici nutrizionisti esperti. Per consigliare i genitori vegani o vegetariani, sono nati in alcune città italiane i primi ambulatori per fornire alle famiglie veg un supporto pratico, tutelando la salute delle mamme e dei piccoli.