Articoli contenenti il tag cibo

calf-362170_960_720
 / Sara Capurso / Articoli / Salute e alimentazione

“Sei vegano? E i bambini che muoiono di fame?”

“Non credi che gli animali siano stati creati per questo?”, “Perché non pensi ai bambini che muoiono di fame?”, “Se non li mangi tu non li uccidono comunque?”, “E le proteine per la tua salute?”. Spesso senza senso, accusatorie e poste con tono di derisione. Sono tante le domande che vengono rivolte continuamente ai vegani. Ecco le più frequenti e le relative risposte.
intelligenza-nutrizionale
 / Elisabetta Di Girolamo / Articoli / Salute e alimentazione

Uno chef stellato per migliorare le mense ospedaliere

Centralità del paziente e convinzione che il cibo sia parte importante della cura. Da questi presupposti e con l'obiettivo di rivoluzionare i menu delle mense ospedaliere nasce Intelligenza nutrizionale, progetto sperimentale realizzato grazie alla collaborazione tra il gruppo Giomi, l'Università La Sapienza di Roma e lo chef pluristellato Niko Romito che ha portato in corsia gusto e qualità.
autumn-915629_1280
 / Annalisa Jannone / Articoli / Salute e alimentazione

Cibo, ambiente e salute: come cambiano le nostre esigenze

L’alimentazione può essere uno strumento di prevenzione e cura, di detossificazione dell’organismo e di diffusione di una cultura di sostenibilità. Ne abbiamo parlato con la dottoressa Sabina Bietolini, biologa nutrizionista e membro del Comitato Ordinatore del Master di secondo livello di Nutrizione Vegetale nato dalla collaborazione dell’Università della Tuscia con la Società Scientifica di Nutrizione Vegetale (SONVE).
enoteca-maria-
 / Elisabetta Elia / Articoli / Stili di vita

C’è un ristorante a New York che assume nonne invece di chef

A Staten Island, New York, il ristorante “Enoteca Maria” dell'italo-americano Jody Scaravella ha dato vita ad un’iniziativa singolare: a cucinare non sono chef professionisti, ma nonne di tutte le nazionalità portatrici della tradizione culinaria del paese di provenienza. L'obiettivo è duplice: proporre piatti tipici di varie parti del mondo e al contempo valorizzare una fascia di persone spesso messa da parte nella società di oggi.