Articoli contenenti il tag sicilia

dig
 / Paolo Cignini / Arte e cultura / Articoli

Il Teatro dei Pupi: una tradizione che rischia di scomparire

“Un pupo per noi Pupari e soprattutto per me è un amico, un compagno, uno sfogo che mi fa respirare, sognare e mi da la spinta di andare avanti. Il Pupo è tutta la mia famiglia: mio padre, mia sorella, i miei fratelli e i miei figli; ci ha tenuto uniti, perché il Pupo non tradisce mai”. Abbiamo incontrato Carmelo “Mimmo” Cuticchio, a Palermo, nel teatro di famiglia “Franco Cuticchio”, alla scoperta del mondo del Teatro dei Pupi e di una compagnia che, a causa di vari problemi, rischia di non vivere più del proprio sogno.
serra-guarneri
 / Paolo Cignini / Le Storie!

Io faccio così #217 - Serra Guarneri: il borgo abbandonato diventa un Centro di Educazione Ambientale

Tra le colline del Parco delle Madonie, vicino Cefalù in Sicilia, un borgo abbandonato e poi recuperato ospita oggi il Centro di Educazione Ambientale Serra Guarneri. Immerso nel bosco di Guarneri e aperto a tutti, ma in particolare a bambini e ragazzi, il Centro è un luogo dove ritrovare il contatto con la natura, riscoprendo il senso di comunità e appartenza. Ripercorriamo insieme la storia di Serra Guarneri, dove il tempo non esiste e i visitatori sono abitanti veri e propri del posto.
dig
 / Daniel Tarozzi / Le Storie!

Io faccio così #212 - I Briganti di Librino: rugby e resilienza

Nella periferia di Catania, a Librino, presso il Campo San Teodoro Liberato, recuperato dal lavoro dei volontari dopo anni di incuria, incontriamo i Briganti di Librino: più squadre di rugby, un progetto di coesione e inclusione sociale, una Librineria con il doposcuola. Questo e molto altro sono i Briganti di Librino, un progetto che non si è fermato nemmeno dopo un incendio di natura dolosa e che insegna come lo sport possa essere davvero uno dei principali motori del cambiamento.
giovanni-impastato
 / Daniel Tarozzi / Le Storie!

Io faccio così #209 - Giovanni Impastato: è giunto il momento di andare oltre i cento passi

In occasione dei 40 anni dall'uccisione di Peppino Impastato, abbiamo intervistato il fratello Giovanni in quella che fu la casa del boss mafioso Tano Badalamenti, oggi gestita dall'associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato. “La mafia ha perso - ci ha spiegato Giovanni – ora è giunto il momento di passare il testimone. Siete tutti invitati, il 9 maggio 2018, a Cinisi”.