9 Nov 2012

Secondo giro di boa!

Scritto da: Daniel Tarozzi

Ed eccoci al secondo “mesiversario”. Il 9 settembre lasciavo la casa dei miei nonni, tra la Liguria e il Piemonte […]

Ed eccoci al secondo “mesiversario”. Il 9 settembre lasciavo la casa dei miei nonni, tra la Liguria e il Piemonte senza sapere esattamente a cosa sarei andato incontro. Dopo due mesi, devo dire che le mie più rosee aspettative sono state senz’altro superate. Molti incontri sono stati a dir poco entusiasmanti e le realtà che ho incontrato in Piemonte, Veneto, Lombardia, Liguria, Sardegna, Trentino, Alto Adige e ora Friuli, si sono rivelate diverse ma sempre intense e arricchenti.
rossaIl viaggio è ancora lungo e non nascondo certo le difficoltà che ogni tanto affiorano. Il freddo tagliente, le spese continue per spostarsi, i danni imprevisti (ma prevedibili) al camper, la mancanza di stacchi veri, quasi sempre sommersi da impegni che si accumulano. Ma va bene così, fa parte del gioco e, in fondo, ne vale la pena.
Dopo due mesi, però, mi sento di poter chiedere un po’ di aiuto alla cosidetta “community”: perché questo progetto abbia senso deve circolare il più possibile. Esiste una pagina facebook ed esiste un profilo twitter.
Sono anni che lavoro come giornalista nel web e so bene le potenzialità della viralità quando gli utenti si attivano. Quindi, se questo non accade è un chiaro segnale che il lavoro che stiamo portando avanti non interessa. Mi sbaglio? Dimostratemelo!
Ecco come:
facciamo “esplodere” la pagina facebook
– aderite alla campagna “io viaggio con Daniel per l’Italia che cambia

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Silvia Gogna e il suo punto noleggio bici: “Ho cambiato vita per tenere viva la mia valle”
Silvia Gogna e il suo punto noleggio bici: “Ho cambiato vita per tenere viva la mia valle”

Mela, Maurizio e la loro casa in pietra dove sentirsi a casa sul Lago D’Orta
Mela, Maurizio e la loro casa in pietra dove sentirsi a casa sul Lago D’Orta

Inner Sicily, da Caltanissetta alla scoperta dell’autenticità dell’entroterra
Inner Sicily, da Caltanissetta alla scoperta dell’autenticità dell’entroterra

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il problema della siccità non è scomparso – #661

|

Istruzione, merito, umiliazione… Che futuro per la scuola italiana? – A tu per tu + #3

|

Mouloud, la bottega tessile nata sulle isole Eolie tra tradizione e sostenibilità ambientale e sociale

|

Baskin, il basket più bello e più inclusivo in cui atleti disabili e non giocano insieme

|

Ashoka fellow: è aperta la chiamata per innovatori e innovatrici sociali da inserire nella rete

|

La scuola condivisa che esce dalle mura scolastiche: a Chieri un nuovo patto di collaborazione

|

È tutto pronto per il Carnevale di Scampia, fra fermento sociale e ingiustizie burocratiche

|

Capire l’India contemporanea