2 Feb 2013

Lazio che cambia: ancora qualche incontro (e tante foto)

Scritto da: Daniel Tarozzi

Giorni intensi, giorni intensi, giorni intensi! Fatico a star dietro alle cose, alle emozioni che si accavallano, agli incontri, sorprendenti, […]

IMG_2747
Giorni intensi, giorni intensi, giorni intensi!
Fatico a star dietro alle cose, alle emozioni che si accavallano, agli incontri, sorprendenti, rinfrancanti, fondamentali.
Mentre scrivo ci troviamo tra Terni e Orvieto, in un parcheggio di autogrill. Ma prima di parlarvi dell’Umbria, voglio mostrarvi le foto di altri tre giorni trascorsi tra Roma e dintorni.
Si comincia con il 28 gennaio. Vi ho già parlato della scuola portata avanti da Danilo Casertano, di Ariccia in Transizione e del calcio sociale. Qui sotto le foto.

Anche del giorno successivo vi ho già parlato: abbiamo incontrato Raffaele Lupoli, Pierluigi Paoletti, Roberta Carlini e Alessia La Cava.

Il 30 gennaio, infine, abbiamo avuto il privilegio di confrontarci con Marco Bersani, di Attac Italia, tra i fautori del forum per l’Acqua pubblica e abbiamo trascorso una splendida serata a Villa Villa Vigna (Velletri), dove abbiamo conosciuto un gruppo di ragazze e ragazzi che condividono una casa (e una yurta), coltivano la terra, fanno lavoretti, viaggiano e costruiscono una vita libera dai lacci della dipendenza economica e delle aspettative della cultura e della società in cui viviamo. Convivono da 7 anni, e hanno tra i 22 e i 28 anni… Non proprio un’esperienza scontata!

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Viaggiare è un bisogno profondo che ci lega alla Natura

Di nuovo in Sicilia: Italia al superlativo ed elefanti nelle stanze
Di nuovo in Sicilia: Italia al superlativo ed elefanti nelle stanze

Cyclolenti in Turchia: le bellezze della Cappadocia

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Parte la raccolta di firme per una legge contro il greenwashing delle lobbies del petrolio

|

I Medici per l’Ambiente: “Basta allevamenti intensivi, senza biologico non c’è futuro”

|

E se il Covid ci avesse indicato la via per risolvere la crisi della scuola italiana?

|

In Piemonte c’è una “foresta condivisa” di cui tutti possono prendersi cura

|

IT.A.CÀ: in viaggio per il levante ligure per riconquistare il diritto a respirare

|

Pitaya: «Realizzo assorbenti lavabili per diffondere consapevolezza e sostenibilità»

|

Te Araroa: un viaggio per sé stessi e gli altri oltre i propri limiti