19 Feb 2013

Partorire in casa

Scritto da: Daniel Tarozzi

Oggi voglio condividere un articolo della nostra mitica caporedattrice, Claudia Bruno. Mi piacerebbe commentare, ma credo che una donna sia […]

Oggi voglio condividere un articolo della nostra mitica caporedattrice, Claudia Bruno. Mi piacerebbe commentare, ma credo che una donna sia più adatta di me a prendere parola su questi temi, che io ritengo fondamentali. Grazie Claudia per aver espresso ancora una volta con parole sagge quello che penso.

nate libere di partorire

nate liberePoco meno di un mese fa la stampa italiana diffondeva i dati di un’indagine commissionata dal Ministero della Salute per verificare l’appropriatezza del ricorso al cesareo nei nostri ospedali. Il risultato – che il 43 per cento dei cesarei in Italia è ingiustificato – è stato definito “scioccante”. In realtà il dato è sotto gli occhi di tutte, e di tutti, da molto tempo. E ci sarebbe da scioccarsi, più che sui giornali, direttamente sul lettino, quando si assiste a quello che io chiamo “il parto del dottore”, nel senso che di solito è il medico (uomo o donna che sia) a decidere tempi, modo e posizione a seconda di quel che ha da fare, di come sta più comodo e dei soldi che prende.
CONTINUA

Articoli simili
Terradamare, la cooperativa turistica che racconta Palermo attraverso luoghi e persone
Terradamare, la cooperativa turistica che racconta Palermo attraverso luoghi e persone

Valentina e il suo viaggio in bicicletta alchemico e trasformativo: “Il mio focus è essere essenziale”
Valentina e il suo viaggio in bicicletta alchemico e trasformativo: “Il mio focus è essere essenziale”

IT.A.CA’, si avvicina l’edizione palermitana del festival del turismo responsabile
IT.A.CA’, si avvicina l’edizione palermitana del festival del turismo responsabile

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Rimonta Bolsonaro, sarà testa a testa con Lula al ballottaggio – #591

|

We Africans United, il progetto di giovani narratori che vogliono ribaltare l’immaginario sull’Africa

|

Sognitudo, in Puglia avanza il cambiamento all’insegna di sostenibilità e consapevolezza

|

Marika, Andrea e il campera4zampe: “Vivere in camper si può, anche con sei animali”

|

Mediblei, la prima cooperativa di comunità per scoprire l’area iblea

|

Salute e sostenibilità, al Parlamento Europeo si gettano le basi per un modello a misura di persona e di ambiente

|

Ti mangio il cuore: la storia di una donna e della sua battaglia con la quarta mafia

|

In val di Vara uno storico mulino del settecento tornerà a macinare castagne e cereali