22 Lug 2014

Obiettivo raggiunto, grazie a tutti!

  Grazie a tutte, grazie a tutti! Partiamo nel modo più banale ma più sincero e sentito per tirare le […]

 

Grazie a tutte, grazie a tutti! Partiamo nel modo più banale ma più sincero e sentito per tirare le somme di questa campagna di crowdfunding che si è conclusa nel migliore dei modi, ovvero con il raggiungimento dell’obiettivo di 15.000 euro.
Grazie per mantenere quello spirito generoso e positivo che una società sempre più individualista sta cercando di portarci via.
Grazie per aver riconosciuto il valore del lavoro che nel nostro piccolo – un piccolo che sta diventando grande – abbiamo portato avanti negli ultimi mesi.
Grazie per credere in un progetto che non è solo una start-up, non è solo un’associazione no-profit, non è solo una testata giornalistica, ma è anche – forse soprattutto – un sogno che vogliamo condividere con voi.

 

La promessa che vi facciamo è che la donazione che avete effettuato non sarà un semplice, per quanto gradito, contributo “a fondo perduto”. Servirà a finanziare la costruzione e il funzionamento di una grande rete che, per la prima volta, interconnetterà le innumerevoli realtà che nel nostro paese stanno portando avanti un vero cambiamento sociale, politico, economico e culturale. Di questa rete, il cui punto di riferimento sarà il portale che stiamo progettando, potrete usufruire voi stessi per conoscere le attività che appartengono a essa e accedere ai servizi, ai beni, alle opportunità che offrono. Sempre con la certezza di rivolgervi a persone e aziende il cui valore cardine è la sostenibilità etica e ambientale.

 

Questo breve ma sentito ringraziamento vuole quindi risuonare soprattutto come un invito a continuare a seguirci, a interagire con noi e a entrare a far parte in maniera attiva di questa Italia che cambia!

 

Il viaggio è appena cominciato!

Grazie a tutti i nostri sostenitori!

 

 

foto di gruppo

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Max e il suo bed and breakfast Döit, dove l’accessibilità è sinonimo di inclusione
Max e il suo bed and breakfast Döit, dove l’accessibilità è sinonimo di inclusione

Elisabetta, blogger di viaggio: “Dopo aver girato il mondo da sola ho deciso di concentrarmi sul turismo lento”
Elisabetta, blogger di viaggio: “Dopo aver girato il mondo da sola ho deciso di concentrarmi sul turismo lento”

Il Grande Sentiero Walser: così la cultura alpina rinasce tra antichi villaggi e genti di montagna
Il Grande Sentiero Walser: così la cultura alpina rinasce tra antichi villaggi e genti di montagna

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Black o green friday? Decidiamo noi – #625

|

Sopravvivere alla crisi della democrazia (e creare alternative) – A tu per tu + #1

|

Ricominciare con i piedi per terra: la storia di due amiche e della loro Zollamania

|

I molti volti del concetto di “guerra” sui corpi delle donne

|

Guatemala: l’emancipazione femminile per vincere il neo-colonialismo

|

Gli studenti portano in scena la “loro” Roma per imparare a diventarne cittadini consapevoli

|

La scelta di Guglielmino: bioedilizia ed economia circolare per un abitare a misura di persone e ambiente – Io Faccio Così #347

|

Family Support: la comunità si attiva per sostenere e prendersi cura dei neo-genitori