19 Mag 2015

Chi fa parte della scuola?

Scritto da: Redazione

Il 5 maggio un movimento di massa si è espresso in difesa della scuola: una manifestazione combattiva e ampia che […]

Il 5 maggio un movimento di massa si è espresso in difesa della scuola: una manifestazione combattiva e ampia che ha coinvolto non solo gli insegnanti, ma la società tutta.

 

buonascuola

 

“Lo sciopero del 5 maggio è stato un momento eclatante di un movimento diffuso in difesa del concetto di comunità costruttrice della scuola, oggi messo in pericolo dal disegno di legge di Renzi e dalle riforme precedenti”.

Sono le parole di Elisa De Sanctis, maestra di una scuola primaria romana, assieme a centinaia di colleghe e colleghi, Elisa sta partecipando alle proteste di questi giorni, nate in tutta Italia dalla necessità di difendere un progetto democratico di scuola per il futuro, progetto già minato dalle leggi approvate negli ultimi quinidici anni.

 

 

“La scuola diventi l’Agorà pedagogica collettiva che tramite la sua articolata azione ricostruisca una coscienza critica collettiva” dichiara il pedagogista Alain Goussot “insegnanti, genitori, dirigenti, personale tecnico, educatori, operatori dei servizi e reti informali ne siano protagonisti attivi e riflessivi”.

 

 

Articoli simili
Un corso di formazione per educatori: tra coaching e linguaggi delle nuove generazioni
Un corso di formazione per educatori: tra coaching e linguaggi delle nuove generazioni

Ecco perché è fondamentale coltivare l’immaginazione, soprattutto nei bambini
Ecco perché è fondamentale coltivare l’immaginazione, soprattutto nei bambini

Sfide, negligenze, vittorie e sogni: la missione educativa in un piccolo borgo colpito dal terremoto
Sfide, negligenze, vittorie e sogni: la missione educativa in un piccolo borgo colpito dal terremoto

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Decreto risparmi, tetto al prezzo del gas e taglio al greggio – #595

|

We Make Market, una piattaforma per supportare i piccoli artigiani e i loro saperi

|

Patataplà, la compagnia teatrale immaginaria dell’artista contadina che è andata a vivere in un borgo

|

Ecco le matite giganti che colorano la val Borbera realizzate da un girovago sognatore

|

Dalle separazioni agli stereotipi di genere, ecco il racconto di chi cerca di costruire una nuova genitorialità

|

La realtà è più avanti: emozioni dal palco che porta in scena l’Italia che cambia

|

Fiori Florensi, il progetto di educazione in natura che valorizza talenti ed emozioni

|

La storia come strumento per ricostruire le comunità dilaniate dal terremoto