22 Giu 2015

Milano che Cambia partecipa a 100 in 1 giorno!

Scritto da: Redazione

Milano - Sabato 27 giugno, Milano che Cambia partecipa a 100 in 1 giorno! , il festival mondiale della creatività […]

Milano - ICC-a-ColtivandoSabato 27 giugno, Milano che Cambia partecipa a 100 in 1 giorno! , il festival mondiale della creatività urbana, ideato e condotto dal basso per realizzare negli spazi pubblici 100 iniziative urbane in 1 solo giorno.

 

Abbiamo deciso di partecipare al festival proponendo diverse iniziative, a partire dalla presentazione del nostro progetto presso l’orto conviviale del Politecnico di Bovisa, che avverrà nel primo pomeriggio, subito dopo il pranzo conviviale-condiviso aperto a tutt* e organizzato dagli ortisti.

 

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Sarà questa l’occasione per conoscere il progetto territoriale Milano che Cambia, nato da Italia che Cambia, che mira a raccontare, valorizzare e contribuire a mettere in rete le realtà virtuose e innovative del capoluogo lombardo, facilitando la contaminazione positiva e l’incontro tra i protagonisti del cambiamento.

Dopo la presentazione partiremo in bicicletta con chiunque voglia unirsi alla scoperta di alcuni dei luoghi più rappresentativi dell’aria di grande cambiamento che si respira a Milano – tra cui La Goccia, Isola Pepe Verde, Ciclofficina Isola, Cascina Biblioteca – per giungere infine nel nuovo centro di aggregazione sociale, Peter Pan, al Parco Lambro.

 

All’interno del nuovo centro di aggregazione sociale, concluderemo la serata con una mostra fotografica per descrivere alcune delle realtà più significative della Milano che Cambia, il tutto condito con tanta buona musica dal vivo: venite con noi a celebrare il cambiamento!

 

11108675_853775548026705_1675865987410622459_n

 

Programma con Coordinate:

#65 “Milano che cambia” si presenta! 
Dove: Coltivando, l’orto conviviale del Politecnico di Bovisa (via Candiani, 72)
Quando: dalle 14.30 alle 15.30.

 

#73 Biciclettata da “Coltivando” al “Peter Pan!” 
Dove: La biciclettata partirà da “Coltivando”, l’orto conviviale del Politecnico di Milano-Bovisa,
(via Giuseppe Candiani 72), per arrivare fino al social club “Peter Pan” (via Van Gogh 2).
Quando: dalle 15.30 alle 18.30.

 

#74 Milano che Cambia in foto e musica al Peter Pan! 
Dove: Via Van Gogh, 2, Parco Lambro
Quando: dalle 18.30 alle 23.00

 

Per ulteriori dettagli scrivere a: milano@italiachecambia.org
Visitate il sito dell’Italia che Cambia: www.italiachecambia.org/
 il sito di 100 in 1 giorno: www.100in1giorno.eu/milano/iniziative/
l’evento su Facebook 
(le iniziative che abbiamo organizzato sono quelle contrassegnate dai numeri di cui sopra).

 

Articoli simili
Convegno sull’umiltà a Romena
Convegno sull’umiltà a Romena

A Biella #resistiamoalvirus: l’importanza della lettura ai tempi dell’epidemia
A Biella #resistiamoalvirus: l’importanza della lettura ai tempi dell’epidemia

Un bando a sostegno delle attività produttive nel Parco
Un bando a sostegno delle attività produttive nel Parco

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Condannati ad estinguerci (ma è davvero così?) – #424

|

Al via le proteste di Extinction Rebellion Italia per chiedere giustizia climatica

|

A testa alta: “Vaccini e green-pass qual è la verità?” Un appello al mondo della scuola

|

#59 – Sant’Anna di Valdieri: il borgo recuperato dalle donne che credono nella montagna

|

Viviamo il capodanno 2022 in stile comunitario, progettando un ecovillaggio?

|

Alberi autoctoni da ripiantare dopo le feste per un Natale sostenibile

|

La terra dei Piripkura incontattati invasa e distrutta per la produzione di carne

|

L’abete rosso sacrificato per il Natale del Vaticano sta morendo ma “parla” ancora