16 Lug 2015

Pievi e Castelli in Musica

Scritto da: Daniela Bartolini

Dal 23 luglio al 14 agosto torna Pievi e Castelli in musica, il festival che da ventotto anni porta la musica nei luoghi più belli del Casentino.

Torna Pievi e Castelli in Musica il festival musicale dell’estate casentinese.
Da ventotto anni un appuntamento fisso per il Casentino che quest’anno si presenta in una nuova veste, con una nuova direzione artistica e una proposta multidisciplinare che, pur mantenendo il suo focus sulla musica, si apre ad una visione più ampia per esplorarne le contaminazioni e le infinite declinazioni.

Spettacoli teatrali per raccontare dei percorsi musicali, concerti che dialogano con immagini video, poesia che diventa spartito, tradizione popolare a fianco del jazz, della musica barocca e di quella multietnica.
E’ questa la proposta artistica della direzione del festival, affidata alla compagnia teatrale NATA che ha lavorato in sinergia con con le realtà e gli artisti che operano nel territorio casentinese per realizzare un festival che, a fianco di artisti di fama nazionale e internazionale, esaltasse le professionalità presenti nel territorio con un occhio di riguardo ai giovani artisti.

Pievi e Castelli, di cui è titolare l’Unione dei Comuni Montani del Casentino, fa parte del Link festival, il contenitore che racchiude e coordina dal 2008 le rassegne del territorio provinciale e che si presenta in maniera unitaria al bando regionale la Toscana dei Festival, ottenendo da anni ottime valutazioni.
Quest’anno l’organizzazione ha incontrato notevoli difficoltà, ad oggi infatti non è dato di sapere l’entità e i tempi di erogazione dei contributi regionali dell’area cultura.
Nonostante le difficoltà tutti i festival sono riusciti, grazie alle amministrazioni locali e agli organizzatori a proporre un cartellone di grande pregio.

Pievi e Castelli ha al momento presentato gli eventi principali in programma a cui si affiancheranno proposte per conoscere, vivere il territorio, eventi collaterali pensati con le realtà locali per offrire un’esperienza casentinese.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Dodici eventi dal 23 luglio al 14 agosto in tutto il Casentino: concerti jazz, rock, fusion, musica classica, teatro canzone, teatro di narrazione e di impegno civile, cineconcerti, world music, teatro comico musicale, poesia in luoghi caratteristici, dai musei alle pievi, dai borghi più belli d’Italia ai castelli medievali.

Partenza giovedì 23 luglio alle ore 21,30 con il Trio Bobo, sezione ritmica di Elio e le storie tese, al Museo Archeologico di Bibbiena.

Articoli simili
L’ultima accademia di Belle Arti attiva sulle Alpi che valorizza il territorio vigezzino
L’ultima accademia di Belle Arti attiva sulle Alpi che valorizza il territorio vigezzino

Kronoteatro: mancano i sostegni e la compagnia ligure pluripremiata è a rischio
Kronoteatro: mancano i sostegni e la compagnia ligure pluripremiata è a rischio

Hisn Al-Giran, l’antico villaggio bizantino rinasce grazie a un gruppo di giovani siciliani
Hisn Al-Giran, l’antico villaggio bizantino rinasce grazie a un gruppo di giovani siciliani

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Cosa succedeva nel 2012? Dieci cose che sono cambiate (in meglio) negli ultimi dieci anni

|

Da psicologa a Torino a operatrice olistica in val di Vara: la storia di Fulvia

|

Incendi dolosi per spendere poco e fare in fretta: gli speculatori fanno strage di ulivi del Salento

|

Nasce la Scuola Nazionale di Pastorizia per un rilancio delle aree interne e montane

|

Vi spieghiamo la filosofia di NaturaSì, dalla biodinamica al giusto prezzo per i contadini – Io Faccio Così #341

|

Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia

|

Acqua bene comune, pubblico e sicuro: è ora di agire, prima che sia troppo tardi