Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
11 Set 2015

Il successo di Ecofuturo: una prova dell'Italia che Cambia

Com’è andata la seconda edizione del Festival Ecofuturo? Ce lo ha raccontato Michele Dotti, ideatore dell’evento, insieme a Jacopo Fo […]

Com’è andata la seconda edizione del Festival Ecofuturo? Ce lo ha raccontato Michele Dotti, ideatore dell’evento, insieme a Jacopo Fo e Fabio Roggiolani. “Centinaia di associazioni, imprese, mondo della ricerca, giornalisti, attivisti e cittadini impegnati si sono incontrati qui. Insieme ci siamo confrontati sulle proposte legate all’energia, all’agricoltura, alla sostenibilità ambientale. Abbiamo capito il valore della cooperazione e rafforzato la consapevolezza che l’ecologismo italiano ha un grande spessore. Insieme possiamo costruire un futuro migliore per noi e per i nostri figli”.

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'energia in italia?

ATTIVATI

“Molto interessante e concreto, con tanti progetti nati nell’ultimo anno, a dimostrazione che l’Italia che Cambia è in continuo fermento!”. Così il nostro Andrea Degl’Innocenti, intervistato da Daniel Tarozzi, commenta la seconda edizione di Ecofuturo. Italia Che Cambia è stato tra gli organizzatori del festival che si è tenuto ad Alcatraz la scorsa settimana. “Un bilancio molto positivo e ora un nuovo inizio, con tanti stimoli da approfondire”.

 

Daniel e Andrea si dicono entuasiasti anche della Festa dell’Italia che Cambia, che abbiamo organizzato all’interno del Festival. “Musica dal vivo, spettacoli teatrali, danze ‘clandestine’. La festa è stata un’occasione per comunicare il nostro spirito e le nostre tematiche in una maniera diversa. Il merito del successo va riconosciuto in primis ad Anna Iorio, Stefano Fucili, Michele Dotti ed Ezio Maisto che hanno regalato a Italia che Cambia la loro arte, le loro canzoni, le loro danze. L’Italia che Cambia è anche questo: conoscersi e divertirsi insieme!”.

 

 

Sabato scorso Daniel è arrivato ad Alcatraz giusto in tempo per la festa serale! Sino a qualche ora prima, infatti, si trovava in Calabria per l’evento “Fermata Calabria” , organizzato da Cristiana Smurra, Roberto Li Calzi e tutta la rete di Lo Faccio Bene Cinefest.

 

Negli stessi giorni la nostra Annalisa Jannone ha partecipato invece al Festival di Permacultura, tenutosi nella bellissima Bolsena.
Tanti eventi in contemporanea, insomma, in varie parti d’Italia. Centinaia di persone e centinaia di esperienze da scoprire, raccontare, connettere.

 

Il nostro lavoro diventa sempre più difficile? E’ sicuramente un buon segno!

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Lo stallo israeliano e i rischi dell’accordo Ue-Mercosur – Io Non Mi Rassegno #172

|

Sette produttori locali si uniscono e danno vita a un negozio-laboratorio a Km0

|

Il Filo di Paglia, la prima casa in paglia della Liguria

|

Movement Medicine: affidarsi alla danza per scoprire se stessi

|

IC3 Modena: la scuola digitale in cui luci e colori risvegliano l’anima – Scuola Che Cambia #6

|

Cambiare vita e lavoro, un viaggio responsabile e coraggioso verso la felicità

|

Mille alberi piantati dai cittadini per difendere il territorio

|

Verso un’economia post-covid per il bene comune