8 Giu 2016

Sei pronto? Attivati per il cambiamento!

Scritto da: Daniel Tarozzi

Per continuare a portare avanti questo progetto, abbiamo bisogno del tuo contributo! Diventa un agente del cambiamento e contribuisci alla costruzione di un’informazione veramente libera e diversa e di una piattaforma che permetta ad altri di attivarsi e che porti nel tuo territorio azioni concrete del cambiamento.

Se ci segui lo sai! Ogni giorno sulle nostre pagine raccontiamo le storie di chi non si arrende alla mediocrità e concretamente cambia le cose. Lo facciamo con articoli, video, mappature, tavoli tematici,  portali territoriali ,  incontri off line.

 

Il nostro progetto piace, raccoglie successi, contribuisce a cambiare la vita di moltissime persone…. ma… chiede un grandissimo lavoro da parte dei giornalisti e dei professionisti dello staff di Italia che Cambia: un gruppo di professionisti che ha deciso di dare un senso al proprio lavoro visitando concretamente il Paese, incontrando e raccontando ogni giorno ciò che i mass media non vogliono raccontarci: c’è un’Italia che funziona e noi possiamo esserne i protagonisti.

 

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

 Questo lavoro, come puoi immaginare, ha un costo enorme per chi lo fa. Biglietti del treno, combustibile per il camper, trasferte, attrezzature video e intere settimane di lavoro senza pausa, senza week end. Il tutto senza prendere fondi pubblici controllati dai partiti, senza ricorrere a compromessi.

 

Per continuare a fare questo lavoro abbiamo bisogno del tuo contributo!
Diventa un agente del cambiamento e contribuisci alla costruzione di un’informazione veramente libera e diversa e di una piattaforma che permetta ad altri di attivarsi e che porti nel tuo territorio azioni concrete del cambiamento. Fra pochi giorni inizieranno i primi incontri degli Agenti del Cambiamento che abbiamo organizzato nelle 10 principali città italiane, dal Piemonte alla Sicilia.  Si conosceranno e metteranno insieme idee, progetti e sogni per creare qualcosa di più grande. 

 

2107e9b


Ognuno può fare la differenza. Basta l’1%.

L’1% del tuo tempo per attivarti e cambiare le cose, ma anche l’1% del tuo stipendio per aiutarci a portare avanti questo lavoro! In tanti hanno iniziato a sostenerci, ma sono ancora troppo pochi. In particolare sono pochi quelli che hanno deciso di sostenerci anche economicamente. Eppure se ogni iscritto a questa newsletter aderisse alla nostra campagna o si attivasse per far aderire almeno due amici, avremmo raggiunto il nostro obiettivo e potremmo davvero far prendere il volo al nostro progetto. 

 

L’obiettivo resta sempre lo stesso: raccontare, mappare e mettere in rete l’Italia che Cambia per costruire gli strumenti necessari a facilitare i processi di trasformazione positiva già in atto nella nostra società!
Che aspetti?

 

Attivati anche tu! 
Sostieni Italia che Cambia e diventa un Agente del Cambiamento. Insieme possiamo farcela.

 

 

Articoli simili
Realizzare con le proprie mani un luogo da chiamare casa: un esperimento di autocostruzione
Realizzare con le proprie mani un luogo da chiamare casa: un esperimento di autocostruzione

Torna il Festival delle Cose Belle, per costruire nuovi modelli di comunità ispirati al passato
Torna il Festival delle Cose Belle, per costruire nuovi modelli di comunità ispirati al passato

Le donne di Inspire si raccontano: “Eliminiamo il superfluo e arricchiamoci di ciò che è davvero importante”
Le donne di Inspire si raccontano: “Eliminiamo il superfluo e arricchiamoci di ciò che è davvero importante”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Cosa succedeva nel 2012? Dieci cose che sono cambiate (in meglio) negli ultimi dieci anni

|

Da psicologa a Torino a operatrice olistica in val di Vara: la storia di Fulvia

|

Incendi dolosi per spendere poco e fare in fretta: gli speculatori fanno strage di ulivi del Salento

|

Nasce la Scuola Nazionale di Pastorizia per un rilancio delle aree interne e montane

|

Vi spieghiamo la filosofia di NaturaSì, dalla biodinamica al giusto prezzo per i contadini – Io Faccio Così #341

|

Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia

|

Acqua bene comune, pubblico e sicuro: è ora di agire, prima che sia troppo tardi