7 Ott 2016

Il Futuro ha bisogno di voi (giovani)!

Scritto da: Daniela Bartolini

Mercoledì 12 ottobre a Rondine Cittadella della Pace, i giovani incontrano il Rettore dell’Università di Firenze, Luigi Dei. Nuovo appuntamento de “Le Parole e il Silenzio” organizzato da Fondazione Giuseppe e Adele Baracchi e dedicato quest'anno ai sogni. Per trarre ispirazione da chi è riuscito a realizzarli.

Un rettore appassionato e innovatore incontra i giovani per dar loro consigli preziosi sul futuro e le scelte che dovranno compiere. E’ questo che prevede l’incontro in programma mercoledì 12 ottobre alle ore 17 alla Cittadella della Pace di Rondine. Protagonista Luigi Dei, Rettore dell’Università di Firenze. Davanti a lui i giovani della Cittadella della Pace e tutti coloro che vorranno partecipare per vivere un’esperienza speciale di incontro con il responsabile di uno dei massimi atenei italiani. Potranno ascoltarlo, fargli domande, ricevere preziosi consigli. E magari condividere la sua stessa passione. La passione di inventare il futuro.

Dei è un rettore atipico, eletto nel 2015, come un autentico outsider, un rettore che sta cercando di svolgere il suo ruolo con capacità di innovazione e passione. Una prova? L’ultimo suo libro si intitola “Diario social di un Rettore” e raccoglie i post pubblicati su Facebook, post in cui parla di tutto, di chimica, ma anche di letteratura, teatro e canzone d’autore.
Figlio di un violinista del Maggio Musicale e studi al liceo classico, è un appassionato di poesia, ama Shakespeare, ascolta e cita Bruce Springsteen e gli U2, segue gli sport di squadra.

I giovani che stanno sbocciando alla vita trovano oggi una società sfiduciata e in crisi. Si preparano a imparare una professione. Ma con poche prospettive di farne un lavoro. Sono i più autorizzati a sognare. Ma gli adulti li sconsigliano, vivamente, di farlo.
Le ultime generazioni non hanno fatto un buon servizio ai giovani. Ma non possono impedire loro di invertire la rotta, di costruire sogni, di realizzare ideali, di vivere passioni. Il futuro è una carta che i giovani devono poter giocare, un loro diritto.
E proprio per esercitare questo diritto i giovani incontrano chi può accompagnarli, formarli, sostenerli. Il nuovo rettore dell’Università di Firenze, professore aperto, illuminato, innovatore, ha messo al centro della sua attività i giovani e il loro futuro: e per farlo punta sul rapporto con i centri di ricerca e i luoghi di cultura internazionale, sulla promozione delle occasioni di stage e formazione, su nuovi rapporti con il mondo del lavoro.

L’incontro con Dei si colloca perfettamente nell’itinerario 2016 de Le Parole e il Silenzio. Il percorso itinerante della Fondazione Baracchi è quest’anno dedicato ai sogni, a quelle figure che li hanno realizzati e che quindi possono aiutare i giovani a fare lo stesso.

L’incontro come consueto sarà condotto dai giornalisti Paolo Ciampi e Massimo Orlandi, alla fine sarà offerto ai presenti un apericena.
L’incontro è aperto a tutti ma in particolare agli universitari e agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori del Casentino e di Arezzo insieme ad insegnanti e dirigenti scolastici. Ad accoglierli nell’oasi naturalistica di Rondine saranno i giovani dello Studentato Internazionale e i nuovi arrivati del Quarto Anno Liceale d’Eccellenza che ha preso il via da pochi giorni per il secondo anno consecutivo.

Un’occasione da non perdere per vivere un pomeriggio con i giovani, ascoltare i loro sogni e le loro preoccupazioni, e incoraggiarli a costruire un domani fatto di speranze, passioni, professionalità, pace, con un caloroso appello: “Il Futuro ha bisogno di Voi”.

Vuoi cambiare la situazione
dell'imprenditoria in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il Green Deal parte dalla Sicilia: approvata la legge sull’Agroecologia

|

La biofilia e l’educazione in Natura negli spazi educativi all’aperto

|

1000 Metri: Un hotel abbandonato rivive per far ripartire la montagna

|

Cosmic Fest: cibo, salute e salvaguardia del pianeta

|

Il Mare Colore dei Libri, la Sicilia celebra la natura e la cultura

|

Altravia, da Torino a Savona un viaggio lento per scoprire terre inesplorate

|

énostra: l’impresa di comunità dalla parte dell’ambiente