14 Feb 2017

L’economia del bene comune arriva a Roma!

Si terrà giovedì 23 febbraio presso la sede di Legambiente di Roma la presentazione italiana del NESI Forum, il forum internazionale delle nuove economie e dell'innovazione sociale di cui Italia Che Cambia è media partner italiano.

Emilia-Romagna - Come sapete, Italia Che Cambia è media partner del NESI Forum, un gruppo di realtà che a livello globale lavorano per l’applicazione dei principi di economia circolare e bene comune. Ad aprile è previsto un grande incontro internazionale a Malaga, in Spagna, con i rappresentanti di queste realtà. Giovedì 23 febbraio verrà presentata ufficialmente a Roma l’iniziativa.

 

La presentazione del network NESI – Nuova Economia e Innovazione Sociale – si terrà presso la sede nazionale di Legambiente, in via Salaria 403 a Roma giovedì 23 febbraio dalle ore 15:00 alle 18:00. Si tratterà di una tappa fondamentale per far conoscere il NESI Forum e, a questo scopo, verrà allestito un collegamento via skype con il direttore e l’ideatore di questo ambizioso progetto mondiale, Diego Isabel La Moneda, che spiegherà com’è organizzato il forum, in che modo è possibile partecipare e quali saranno le sfide future.

 

Il 23 febbraio sarà anche un’occasione per conoscersi di persona, dare spazio a idee e aspettative sul fronte della collaborazione e della creazione della grande rete italiana NESI. È infatti fondamentale il contributo di ogni realtà che lavora nel campo di una nuova economia più etica e solidale allo scopo di raggiungere un comune obiettivo: creare una solida rete nazionale e internazionale di attori impegnati nel cambiamento verso un modello economico più sostenibile e più umano.

nesi1

A questo scopo, anche noi di Italia che Cambia incoraggiamo le realtà e i progetti che si occupano di sharing economy, sistemi di credito virtuosi, economia circolare, imprenditoria etica a partecipare all’incontro di Roma e, in generale, ad aderire a questo bellissimo movimento che si sta creando, superando i confini nazionali e alimentando una spinta dal basso per trasformare il paradigma economico!

 

Ecco il programma ufficiale della giornata:

 

  • 15:00 – 15:10 Benvenuto e introduzione
    Margarita Pabon, Tiziana Alterio, rappresentante di Legambiente e
    di CTM Altromercato. Proiezione del video-invito See you in NESI.

 

  • 15:10 – 15:50 Presentazione del progetto NESI
    (20 min + 20 min Q&A) Diego Isabel La Moneda. Storia, obiettivi,
    co-organizzatori, metodo, programma, modalità di partecipazione,
    aspettative e sfide del Forum NESI.

 

  • 15:50 – 16:50 Presentazione dinamica dei partecipanti
    Ogni organizzazione avrà modo di presentarsi brevemente (3 min).

 

  • 16:50 – 17:10 Pausa caffè equo e solidale

 

  • 17:10 – 17:55 Tavola rotonda: Come collaborare per far
    fiorire la Nuova Economia in Italia?
    Moderatrice Tiziana Alterio. Aperta a tutti i partecipanti.

 

  • 17:55 – 18:00 Conclusione Margarita Pabon.

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Costruiamo una nuova economia all’insegna del bene comune
Costruiamo una nuova economia all’insegna del bene comune

PIL addio, è ora di sostituirlo con il Prodotto Bene Comune
PIL addio, è ora di sostituirlo con il Prodotto Bene Comune

Vorresti lavorare per garantire il bene comune? Ecco l’occasione che fa per te!
Vorresti lavorare per garantire il bene comune? Ecco l’occasione che fa per te!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Manovre a confronto: in Spagna si tassano le banche – #628

|

Sostenere i ragazzi con disabilità intellettiva verso l’autonomia abitativa: un progetto che vale un sogno

|

Turismo evoluto ed evolutivo: quando il viaggio genera benessere per persone, comunità e ambiente

|

Parlami dentro. Anche una lettera può alleviare la solitudine di chi è detenuto

|

Basta una Zampa: dopo il Covid i “dottori a quattro zampe” tornano a portare sollievo ai piccoli pazienti

|

GivingTuesday, oggi in oltre 80 paesi si celebra il “martedì del dare”

|

Circ’Opificio: disciplina, impegno e condivisione arrivano nei quartieri più emarginati grazie alle arti circensi

|

Abbiamo ribaltato l’Italia!