7 Mar 2017

Parole di terra: la quarta edizione del premio nazionale di letteratura rurale

Scritto da: Redazione

Anche quest'anno Pentagora edizioni  promuove il Premio Nazionale di Letteratura Rurale “Parole di Terra”. Il premio verrà assegnato a opere inedite in lingua italiana, di saggistica o narrativa, dedicate al mondo rurale e, in particolare, alla cultura contadina, con due categorie di premiazione.

Pentagora edizioni  promuove la quarta edizione del Premio Nazionale di Letteratura Rurale “Parole di Terra”. Il premio verrà assegnato a opere inedite in lingua italiana, di saggistica o narrativa, dedicate al mondo rurale e, in particolare, alla cultura contadina, con due categorie di premiazione.

wallup.net

Le opere finaliste sono esaminate da una commissione giudicatrice per ciascuna categoria, liberamente nominata: per la categoria Parole di Terra per la letteratura rurale, da Pentàgora edizioni; per la categoria Parole di Terra per racconti brevi, dall’Associazione Parole di Terra.

 

Le opere vincitrici in ciascuna delle due categorie riceveranno la targa Premio Parole di Terra 2017. In particolare, l’opera vincitrice nella categoria Parole di Terra per la letteratura rurale sarà premiata con la pubblicazione a cura di Pentagora edizioni  o di Insedicesimo edizioni, a discrezione dei promotori del Premio. La manifestazione di premiazione si svolgerà a Savignone (GE) sabato 11 novembre 2017.

 

Per l’iscrizione occorre inviare entro il 31 luglio 2017 all’indirizzo di posta elettronica: associazioneparolediterra@gmail.com

 

La casa editrice Pentagora è nata per far incontrare lettori e scrittori e per dare spazio a narrazioni, riflessioni e ricerche dedicate al mondo rurale, alla cultura contadina, alla convivialità, alle storie della gente comune.

 

Per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione clicca qui

 

 

Articoli simili
Ti mangio il cuore: la storia di una donna e della sua battaglia con la quarta mafia
Ti mangio il cuore: la storia di una donna e della sua battaglia con la quarta mafia

Dal kintsugi al boro sashiko, le arti giapponesi che insegnano a ricomporre gli oggetti rotti valorizzandoli
Dal kintsugi al boro sashiko, le arti giapponesi che insegnano a ricomporre gli oggetti rotti valorizzandoli

Corto e Fieno, il cinema che racconta il mondo rurale tra ville, stalle e fienili
Corto e Fieno, il cinema che racconta il mondo rurale tra ville, stalle e fienili

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

No, la Cina non ha voltato le spalle alla Russia – Io Non Mi Rassegno #590

|

Salute e sostenibilità, al Parlamento Europeo si gettano le basi per un modello a misura di persona e di ambiente

|

Ti mangio il cuore: la storia di una donna e della sua battaglia con la quarta mafia

|

In val di Vara uno storico mulino del settecento tornerà a macinare castagne e cereali

|

Scegliere: la piccola rivoluzione di chi decide come vuole costruire la propria vita

|

La storia di Roberta, da Genova alla val Borbera: “La mia nuova vita circondata dalla lavanda”

|

Dal kintsugi al boro sashiko, le arti giapponesi che insegnano a ricomporre gli oggetti rotti valorizzandoli

|

Decennale di Italia Che Cambia: le emozioni di una settimana speciale