Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
27 Giu 2017

Tre giorni di festa per Mondeggi Bene Comune

Scritto da: Redazione

Dal 30 giugno al 2 luglio si terranno tre giorni di festa, giochi, confronto e cibo genuino per celebrare il terzo anno di custodia e gestione popolare della Fattoria di Mondeggi, a pochi chilometri da Firenze, e per sviluppare un dibattito sulla gestione civica di un bene comune.

Tre giorni di festa, dal 30 giugno al 2 luglio, per celebrare il terzo anno di custodia popolare delle terre di Mondeggi e per sviluppare un dibattito sulla gestione civica di un bene comune, una strada che ha avuto successo in diversi contesti accomunati dalla volontà delle istituzioni di dialogare con delle realtà nate con una logica di reale democrazia dal basso e di valorizzazione della funzione sociale di un bene.

 

Vuoi cambiare la situazione
della legalità in italia?

ATTIVATI

Da oltre tre anni il comitato Mondeggi Bene Comune – Fattoria Senza Padroni lavora e si impegna nel contrastare la vendita della fattoria di Mondeggi, rivendicando la terra come bene comune, grazie alla comunità che la presidia, la cura e la custodisce attraverso pratiche di autogoverno per trasmetterla in buone condizioni alle generazioni future.

18881993_1911372695555276_4319315097266551123_n

In stato di semi abbandono per anni, questa terra sta rivivendo grazie al lavoro e agli sforzi di decine di donne e uomini. Da tre anni la Fattoria di Mondeggi viene infatti gestita dalla comunità che l’ha trasformata in un bene comune.

 

“Nonostante le istituzioni, proprietarie del bene e responsabili del suo degrado, rifiutino ancora un confronto costruttivo con questa ormai grande porzione di popolazione attiva – scrive il Comitato Mondeggi Bene Comune – abbiamo deciso di continuare la nostra sperimentazione e di fare un grande passo in avanti. Noi comunità di Mondeggi siamo infatti l’unico soggetto che da più di tre anni si occupa della terra e degli immobili impedendone un degrado irreversibile: abbiamo pertanto deciso di formalizzare questo nostro impegno e responsabilità all’interno di una ‘Dichiarazione di gestione civica’  del bene comune agricolo di Mondeggi.

 

Partendo da questo documento, grazie anche alla collaborazione e al confronto con altre esperienze nazionali più evolute in questa direzione, nel corso dei tre giorni di festa potremo discutere e approfondire il significato di uso civico, gestione civica di un bene comune, e tutto ciò che concerne le pratiche di autogoverno caratterizzate dall’orizzontalità decisionale”.

 

 

La storia di Mondeggi: leggi il dossier e guarda le foto

 

 

#IoNonMiRassegno 24/1/2020

|

La Fondazione Laureus a Roma, tra Calcio Sociale, basket e pallavolo

|

Foodbusters: acchiappacibo in azione per salvare gli avanzi degli eventi

|

Così le compagnie fossili denunciano gli Stati per bloccare la transizione ecologica

|

Vazapp, l’hub che insegna ai contadini a coltivare… le relazioni! – Io faccio così #276

|

Un chilometro al giorno: la passeggiata che diventa lezione nelle scuole

|

Costituita a Roma la RIES, Rete Italiana per l’Economia Solidale

|

Blocco del traffico contro lo smog? Servono misure a lungo termine

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l'editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.