12 Ott 2017

Vieni a scoprire la Roma che Cambia?

Una giornata insieme a Italia che Cambia e Viaggi e Miraggi alla scoperta della Roma che Cambia, per incontrare e conoscere dalla voce dei protagonisti alcuni fra i progetti più interessanti nel panorama del cambiamento capitolino. La data da segnare è il 4 novembre!

Sei un romano disilluso perché pensi che nella tua città non cambi mai niente? Sei convinto che accadono tante belle cose in giro, ma sempre da qualche altra parte? Pensi che dopo l’addio di Totti alla Roma la vita abbia perso di senso? Tirati sù, c’è ancora speranza!

 

Roma è una città dalle grandi contraddizioni. La città dell’arte e della storia, ma anche del caos, dei rifiuti e della disorganizzazione. Eppure esiste una Roma diversa, una Roma che Cambia. Un sottobosco di persone e realtà che lavorano per cambiare in meglio la propria città. Orti urbani, fablab, progetti di integrazione e di finanza etica, coworking, gestione virtuosa dei rifiuti.

DSC_0047

Partiremo alla mattina e trascorreremo un giorno assieme a scoprire alcune delle esperienze più innovative e sconosciute di Roma, dagli orti urbani al fablab, dall’internet condiviso ai bar che rinunciano al gioco d’azzardo, passando per esperienze di riuso e riciclo, integrazione e altro ancora. Potrete conoscere le persone che li hanno creati e li portano avanti, sentirne la storia dalla loro viva voce, lasciarvi ispirare, vedere la luce che brilla nei loro occhi.

 

La data che devi segnarti è sabato 4 novembre e il costo di soli 40€, comprensivi di colazione e pranzo. Ad accompagnare il tour ci saranno Andrea Degl’Innocenti, giornalista di Italia che Cambia, e Alessia De Iure, guida di Viaggi e Miraggi. Ci sono 20 posti disponibili in tutto per cui se la cosa ti interessa il nostro consiglio è di segnarti in fretta!

 

[av_button_big label=’PRENOTA IL TOUR!’ description_pos=’below’ link=’manually,http://www.viaggiemiraggi.org/lazio-tour-nella-roma-cambia’ link_target=’_blank’ icon_select=’no’ icon=’ue800′ font=’entypo-fontello’ custom_font=’#ffffff’ color=’theme-color’ custom_bg=’#444444′ color_hover=’theme-color-subtle’ custom_bg_hover=’#444444′][/av_button_big]

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Max e il suo bed and breakfast Döit, dove l’accessibilità è sinonimo di inclusione
Max e il suo bed and breakfast Döit, dove l’accessibilità è sinonimo di inclusione

Elisabetta, blogger di viaggio: “Dopo aver girato il mondo da sola ho deciso di concentrarmi sul turismo lento”
Elisabetta, blogger di viaggio: “Dopo aver girato il mondo da sola ho deciso di concentrarmi sul turismo lento”

Il Grande Sentiero Walser: così la cultura alpina rinasce tra antichi villaggi e genti di montagna
Il Grande Sentiero Walser: così la cultura alpina rinasce tra antichi villaggi e genti di montagna

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Black o green friday? Decidiamo noi – #625

|

Sopravvivere alla crisi della democrazia (e creare alternative) – A tu per tu + #1

|

Ricominciare con i piedi per terra: la storia di due amiche e della loro Zollamania

|

I molti volti del concetto di “guerra” sui corpi delle donne

|

Guatemala: l’emancipazione femminile per vincere il neo-colonialismo

|

Gli studenti portano in scena la “loro” Roma per imparare a diventarne cittadini consapevoli

|

La scelta di Guglielmino: bioedilizia ed economia circolare per un abitare a misura di persone e ambiente – Io Faccio Così #347

|

Family Support: la comunità si attiva per sostenere e prendersi cura dei neo-genitori