15 Gen 2018

Ridere, la scintilla del cambiamento

Scritto da: Redazione

Tre giorni di spettacolo, musica, arte e incontri formativi dedicati al potere trasformativo delle emozioni positive e alle potenzialità della risata. In occasione del suo terzo compleanno, Collettivo Clown organizza un grande evento ricco di appuntamenti e ospiti speciali, tra cui Leonardo Spina, pioniere in Italia della gelotologia.

Collettivo Clown, in occasione del suo terzo compleanno, in collaborazione con Istituto Homo Ridens e Zorba Officine Creative organizza una lunga maratona in cui si esploreranno le potenzialità terapeutiche della risata e la capacità delle emozioni positive di rivitalizzare la persona e la comunità.

 

Dal 26 al 28 gennaio a Milano, presso l’Atelier del Teatro e delle Arti, sono previsti momenti di incontro e formazione tenuti da Leonardo Spina, pioniere in Italia della gelotologia (dal greco Ghelos-riso) di trentennale esperienza e coordinatore di Ridere Per Vivere. Spettacolo e merenda per bambini con Claudia Silva. Si terranno inoltre concerti con la voce italoafricana di Naturelle, I Briganti e I Tamburellisti di Torrepaduli, direttamente dal Salento. In programma poi spettacoli con un moderno adattamento de Gli Uccelli di Aristofane a cura di Atelier Teatro e un’anteprima di The Lost Goal: tre clown decisi a riportare gli Azzurri ai mondiali, del Trio Marinelli, Meroni, Zamboni  (in tournée in Cina da Marzo 2018).

Il Collettivo Clown

Il Collettivo Clown


In occasione della Giornata della Memoria, il 27 gennaio si terrà l’incontro “Il Clown come strumento di pace nelle zone di conflitto” e la proiezione di: “Clownin’ Kabul – Appunti di una missione umanitaria” (Documentario della storica impresa di oltre 20 clown da tutto il mondo, fra cui Patch Adams, Bertolasi, Sanguigno e Spina, intervenuti in Afghanistan nel 2002). Durante la tre giorni si terrà una live performance di pittura interattiva con Ascanio, pittore cubano di fama internazionale. Per tutta la durata della programmazione ci sarà un punto ristoro Gastro Comedy a cura di Gastronomia Naturale Misunchì (cucina vegetariana).

 
Chiuderà la tre giorni una grande festa finale per il terzo compleanno del Collettivo Clown: in regalo, da Bologna, il cantautore Jack Cantina.

 
Ospiti speciali della tre giorni, oltre a Leonardo Spina, Ginevra Sanguigno e Italo Bertolasi (fondatori di Clown One Italia Onlus)
 
 25399097_1050717718403434_519417707625561785_n
 
Informazioni e prenotazioni:
cambiamento.collettivoclown@gmail.com
Direzione e organizzazione: Francesco Zamboni: +39 3887839484
Comunicazione Collettivo Clown: Mara Cozzoli +393478860703
Ufficio Stampa Artepassante: Silvia Gandolfi +393997560

 

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Elisa Nicoli: “Autoproduco e parlo di green non per moda ma perché sono i valori a cui mi ispiro”
Elisa Nicoli: “Autoproduco e parlo di green non per moda ma perché sono i valori a cui mi ispiro”

Autosufficienza e consumo critico: ecco come vivere in maniera etica ed ecologica – Un viaggio lungo dieci anni #5
Autosufficienza e consumo critico: ecco come vivere in maniera etica ed ecologica – Un viaggio lungo dieci anni #5

Da Berrino a Lumera, appuntamento al Macrolibrarsi Fest per parlare di stili di vita sostenibili
Da Berrino a Lumera, appuntamento al Macrolibrarsi Fest per parlare di stili di vita sostenibili

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

L’Europa accelera sui sistemi di riuso – #630

|

OZ-Officine Zero, la multifactory che porta rigenerazione e innovazione nel cuore di Roma – Io Faccio Così #348

|

La storia di Paola, la mamma “scomoda” che si batte affinché la disabilità diventi di tutti

|

Nomadi d’Occidente, storie di viaggiatori che cambiano la vita

|

Iran, molto più che proteste: è iniziata la rivoluzione

|

Daisy, la scuola elementare che adotta il metodo finlandese per crescere bambini consapevoli

|

Filo.sofia: “Attraverso i nostri capi in bamboo cerchiamo di diffondere la sostenibilità mentale”

|

Asha Nayaswami: “Il mondo sta cambiando, oggi la sfida è educare i giovani alla vita”