Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
17 Apr 2018

La Giornata della Terra alla Biblioteca di Serravalle Scrivia

Due conferenze e un’esposizione di libri per parlare di ambiente e di ecologia, il 20 e 27 aprile si festeggia la Giornata della Terra con due eventi alla Biblioteca Comunale “Roberto Allegri” di Serravalle Scrivia in provincia di Alessandria. E per tutto il mese di aprile la Biblioteca allestirà una speciale sezione di libri dedicati all’ambiente e all’ecologia.

Il 20 e 27 aprile la Biblioteca Comunale “Roberto Allegri” celebra la Giornata della Terra con due conferenze e un’esposizione libraria per parlare di ambiente ed ecologia.
Nella consapevolezza, tanto evidente quanto trascurata, che dalla salute del nostro pianeta dipendano la qualità della vita e il futuro dell’umanità, la Biblioteca Comunale di Serravalle Scrivia è sempre stata attenta promotrice di iniziative che ne riguardassero la tutela.

La Giornata Mondiale della Terra, che si celebra il 22 aprile, è diventata ormai da anni l’occasione per numerosi progetti rivolti sia agli adulti che ai ragazzi.
Per diffondere queste iniziative la Biblioteca di Serravalle è presente anche sul sito Earth Day Italia, al link:http://www.earthdayitalia.org/layout/set/print/Eventi-2018/Earth-Day-Giornata-Mondiale-per-la-Terra-2018

Vuoi cambiare la situazione
dell'ambiente in italia?

ATTIVATI

Il Giorno della Terra, in inglese Earth Day, è il nome usato per indicare la festività dedicata all’ambiente e alla salvaguardia del pianeta Terra che si celebra ogni anno, un mese e due giorni dopo l’equinozio di primavera, il 22 aprile. La festività è riconosciuta da ben 192 nazioni e viene celebrata da quasi mezzo miliardo di persone. Nata il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra è divenuta nel tempo un avvenimento educativo ed informativo. I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili. Si insiste in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell’uomo; queste soluzioni includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate. Tutti, a prescindere dall’etnia, dal sesso, da quanto guadagnino o in che parte del mondo vivano, hanno il diritto morale a un ambiente sano, equilibrato e sostenibile.
L’Earth Day, il giorno della Terra, si basa saldamente su questo principio. L’Earth Day 2009 ha segnato l’inizio di una grande campagna di sensibilizzazione denominata dagli organizzatori “Green Generation Campaign” i cui punti principali sono la ricerca di un futuro basato sulle energie rinnovabili, che ponga fine alla nostra comune dipendenza dai combustibili fossili, incluso il carbone. Un impegno personale a un consumo responsabile e sostenibile. La creazione di una “economia verde” che tolga la gente dalla povertà con la creazione di milioni di “posti di lavoro verdi” e trasformi anche il sistema educativo globale in un sistema educativo “verde”.

Venerdì 20 aprile, alle 21.00, la prima conferenza intitolata: “Vivere altrimenti: ecovillaggi cosa sono e dove sono” con Nevina Traverso.
Sommersi da immagini e notizie negative che minano la fiducia e la gioia di vivere, oberati da mille impegni quotidiani, spesso ci sentiamo impotenti e possiamo essere facile preda alla rassegnazione e conseguente adeguamento allo status quo.
Eppure, nonostante tutto, o per bisogno o per l’ascolto di un richiamo della nostra indomita Energia Vitale, alcune persone da sempre si sono organizzate in piccoli gruppi resilienti, ricercando un contatto semplice e naturale con la Terra, solidali tra di loro.
Oggi, stiamo assistendo in ogni continente, lontano da clamori, ad una crescente nascita di comunità intenzionali, consapevoli, in rete tra di loro. Grazie alla facilità delle comunicazioni, si scambiano rapidamente creativi metodi per raccogliere le acque piovane, depurare le acque reflue, coltivare, produrre energia rinnovabile, prendere le decisioni in comune, migliorare le relazioni umane. Un’economia non per accumulare ma per vivere decisamente con una migliore qualità di vita.
Queste comunità intenzionali vivono in ecovillaggi spesso in ambienti rurali, possono essere nati da ispirazioni differenti tra di loro per orientamento filosofico ed organizzativo, tutte tese verso un modello di vita responsabile, ecosostenibile, aperte alla collaborazione e cooperazione con le istituzioni.
Nevina Traverso Infermiera, Naturopata Istituto Riza, Conduttrice Progetto Benessere Globale-GAIA vi accompagnerà con una proiezione di immagini nel viaggio da lei seguito dal 2014 ad oggi alla scoperta di questa realtà italiana passando per la Scozia e la Spagna.

Venerdì 27 aprile alle 21.00 una seconda conferenza sarà dedicata al “Degrado degli ecosistemi e del paesaggio e crisi della biodiversità” con l’ambientalista e divulgatore Antonio Scatassi.

Per tutto il mese di aprile la Biblioteca di Serravalle allestirà una speciale sezione di libri dedicati all’ambiente e all’ecologia. Si tratta di una bibliografia specialistica realizzata raccogliendo i numerosi testi dedicati all’ecologia in possesso della Biblioteca. Sono disponibili alla consultazione anche diverse riviste dedicate agli stessi argomenti. I volumi trattano non solo dell’Ecologia di Superficie, che individua le strategie per evitare l’inquinamento e salvaguardare le specie animali e vegetali, ma anche dell’Ecologia Profonda, che guarda in maniera critica al concetto di progresso e alle idee guida della civiltà industriale che hanno portato all’attuale modo di vivere e quindi al dramma ecologico. Biodiversità, suolo, inquinamento, fonti di energia rinnovabili, consumi, stile di vita sostenibile, decrescita, permacultura, sono alcune delle tematiche su cui si incentra la raccolta. Tutto ciò che riguarda il pianeta che è la nostra casa e la cui salvaguardia assume decisamente un’importanza fondamentale.

Per informazioni rivolgersi direttamente al personale della Biblioteca Comunale “Roberto Allegri” in P.zza Carducci 4, telefono 0143/633627-634166 – fax 686472 – cap 15069 oppure è possibile scrivere al seguente indirizzo e-mail:
biblioteca@comune.serravalle-scrivia.al.it

#IoNonMiRassegno 23/1/2020

|

Così le compagnie fossili denunciano gli Stati per bloccare la transizione ecologica

|

Vazapp, l’hub che insegna ai contadini a coltivare… le relazioni! – Io faccio così #276

|

Un chilometro al giorno: la passeggiata che diventa lezione nelle scuole

|

Costituita a Roma la RIES, Rete Italiana per l’Economia Solidale

|

Blocco del traffico contro lo smog? Servono misure a lungo termine

|

Alessia d’Epiro: “Aiuto le donne a diventare imprenditrici… e ad essere felici!”

|

Il Piano rom nella città di Roma, tra diritti violati e marginalità sociale

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l'editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.