Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
10 Lug 2018

Ecopillole di Luca Lombroso #15 – La mobilità del futuro

Scritto da: Redazione

Parliamo di auto elettriche: sono davvero ecologiche? Come viene prodotta l'elettricità? Come vengono smaltite le batterie? Ce lo spiega Luca Lombroso.

In questa nuova Ecopillola parliamo e approfondiamo la mobilità del futuro: la mobilità sostenibile. Dai piedi alla bicicletta ai mezzi pubblici fino a quando c’è bisogno di muoversi in autonomia. Il nuovo tipo di mobilità: la mobilità elettrica.

 

Vuoi cambiare la situazione
della mobilità in italia?

ATTIVATI

Qui siamo oltre, siamo veramente nel futuro. Non è più solo un’auto. Siamo in questo tipo di mobilità, in un sistema integrato sempre connesso.

 

Dobbiamo uscire anche dai luoghi comuni di perdere il piacere della guida perché qui andiamo anche con maggior sicurezza grazie a tutti i dispositivi. Dobbiamo uscire anche dai pensieri e dal luogo comune che l’automobile deve fare rumore. Qui ecologicamente si viaggia in silenzio e quando c’è necessità ci sono sensori e segnali per i pedoni.

 

Altre cose che vengono chieste legittimamente: da dove proviene l’energia?

 

Si ricarica da fonti energetiche rinnovabili, da fotovoltaico, solare, eolico, geotermico a bassa entalpia, idroelettrico. Basta avere le fonti nella propria abitazione o affidarsi alle apposite colonnine purchè naturalmente l’energia provenga da gestori che forniscono elettricità prodotta da fonti rinnovabili.

 

L’ultima cosa che dobbiamo dire riguarda il dubbio di quello che abbiamo sotto: le batterie. Lo smaltimento come tutte le cose va gestito. Tutte le cose hanno un inizio e una fine. Dobbiamo passare a termini di economia circolare.

 

E anche le batterie entrano nell’economia circolare, possono essere utilizzate come sistema di accumulo. Possono essere a fine vita naturalmente riciclate in modo sostenibile e attento. Riutilizzando i materiali che peraltro a maggior ragione devono essere riutilizzati e riciclati perché rari.

 

Il futuro insomma è qui!

 

Tratto da Ecovillaggio Montale

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Esplosione a Beirut: i nuovi retroscena – Io Non Mi Rassegno #196

|

L’ecovillaggio Torri Superiore, il cantiere del vivere sostenibile che ha fatto la storia – Io faccio così #295

|

Elena e Sara: la rivoluzione degli abiti usati per “riformare” il sistema moda

|

Il cammino delle panchine invita le persone a sostare su ciò che è importante

|

A Palermo i ragazzi del carcere minorile ripartono dai biscotti

|

Piccole scuole e piccoli comuni? Creiamo un’allenza educativa virtuosa

|

Come creare una società più equa e collaborativa nella ripresa post Covid-19?

|

Nocciola Italia: contadini e cittadini contro l’avanzata delle monoculture