Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
10 Lug 2018

Ecopillole di Luca Lombroso #15 – La mobilità del futuro

Scritto da: Redazione

Parliamo di auto elettriche: sono davvero ecologiche? Come viene prodotta l’elettricità? Come vengono smaltite le batterie? Ce lo spiega Luca Lombroso.

In questa nuova Ecopillola parliamo e approfondiamo la mobilità del futuro: la mobilità sostenibile. Dai piedi alla bicicletta ai mezzi pubblici fino a quando c’è bisogno di muoversi in autonomia. Il nuovo tipo di mobilità: la mobilità elettrica.

 

Vuoi cambiare la situazione
della mobilità in italia?

ATTIVATI

Qui siamo oltre, siamo veramente nel futuro. Non è più solo un’auto. Siamo in questo tipo di mobilità, in un sistema integrato sempre connesso.

 

Dobbiamo uscire anche dai luoghi comuni di perdere il piacere della guida perché qui andiamo anche con maggior sicurezza grazie a tutti i dispositivi. Dobbiamo uscire anche dai pensieri e dal luogo comune che l’automobile deve fare rumore. Qui ecologicamente si viaggia in silenzio e quando c’è necessità ci sono sensori e segnali per i pedoni.

 

Altre cose che vengono chieste legittimamente: da dove proviene l’energia?

 

Si ricarica da fonti energetiche rinnovabili, da fotovoltaico, solare, eolico, geotermico a bassa entalpia, idroelettrico. Basta avere le fonti nella propria abitazione o affidarsi alle apposite colonnine purchè naturalmente l’energia provenga da gestori che forniscono elettricità prodotta da fonti rinnovabili.

 

L’ultima cosa che dobbiamo dire riguarda il dubbio di quello che abbiamo sotto: le batterie. Lo smaltimento come tutte le cose va gestito. Tutte le cose hanno un inizio e una fine. Dobbiamo passare a termini di economia circolare.

 

E anche le batterie entrano nell’economia circolare, possono essere utilizzate come sistema di accumulo. Possono essere a fine vita naturalmente riciclate in modo sostenibile e attento. Riutilizzando i materiali che peraltro a maggior ragione devono essere riutilizzati e riciclati perché rari.

 

Il futuro insomma è qui!

 

Tratto da Ecovillaggio Montale

 

#IoNonMiRassegno 17/1/2020

|

Gli allenatori di Laureus: “Lo sport educa alla passione”

|

Tamera, l’ecovillaggio in Portogallo che sperimenta una Terra Nova

|

Assicurazione etica: la proposta di CAES rivolta agli under 35

|

La Scuola italiana di Arte del Processo e Democrazia Profonda

|

Borgopo’: “Così ho fatto rinascere la libreria che amavo da bambina”

|

La Vita al Centro, la scuola parentale immersa nel verde – Io faccio così #275

|

Womanboss Academy: quattro storie di fioritura

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l'editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.