12 Set 2018

Fotografia etica: torna il Travelling Festival

Scritto da: Redazione

Per il terzo anno consecutivo torna a Vigevano il Travelling Festival, nato dalla collaborazione tra due realtà consolidate nei loro territori: la Società Fotografica Vigevanese e il Festival della Fotografia Etica di Lodi. L'obiettivo è quello di far conoscere ad un pubblico sempre più vasto gli aspetti sociali ed ambientali del pianeta in cui vive.

Salva nei preferiti

Pavia - La grande fotografia etica del Festival del Festival di Lodi torna a Vigevano per il terzo anno consecutivo. Dal 22 settembre al 6 ottobre negli storici spazi espositivi Prigioni e Strada Sotterranea saranno visitabili gratuitamente 3 importanti mostre fotografiche. Gli autori di quest’anno: Daniel Berehulak, Francesco Comello e Magnus Wennman.

 

Il progetto Travelling Festival, mostre che nascono a Lodi, ma viaggiano “on the road”, nasce da due consapevolezze maturate negli otto anni di festival della Fotografia Etica di Lodi. Da una parte, la certezza che un lavoro così complesso come la creazione del progetto espositivo del Festival richiedesse un periodo espositivo ulteriore; dall’altra, il desiderio di far conoscere ad un pubblico sempre più vasto gli aspetti sociali ed ambientali del pianeta in cui vive.

TRAVeLLING FESTIVAL VIGEVANO

In questo spirito è nata la collaborazione tra due realtà consolidate nei loro territori: la SFV – Società Fotografica Vigevanese e il Festival della Fotografia Etica. La SFV è un’associazione culturale che da oltre quindici anni opera sul territorio dedicandosi alla divulgazione della fotografia attraverso corsi, seminari e progetti fotografici mirati sempre più a sviluppare una coscienza critica nelle persone.

 

La mostra che viene inaugurala il 22 settembre dà il via ad un vero e proprio circuito espositivo che si svilupperà con un’altra esposizione in Strada Sotterranea Nuova che verrà inaugurata il 6 ottobre alle ore 21.

 

Il primo appuntamento è dunque sabato 22 Settembre alle ore 21 con la presentazione in Sala dell’Affresco e a seguire visita guidata allo Spazio Prigioni. A seguire con inaugurazione 6 ottobre ore 21.00 apre al pubblico lo Spazio Espositivo della Strada Sotterranea Nuova con le mostre: “L’isola della Salvezza di Francesco Comello” e “Where the children sleep di Magnus Wennman”.

 

Le mostre sono parte del Festival delle Trasformazioni sociali a cura di Rete Cultura.

 

Quest’anno è stato avviato il progetto di raccolta fondi per continuare a mantenere questo evento gratuito e libero a tutti. Si potrà quindi contribuire con una donazione attraverso questo link.

 

 

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Liquida, il festival che trasforma Codrongianos nel polo vivace della letteratura giornalistica
Liquida, il festival che trasforma Codrongianos nel polo vivace della letteratura giornalistica

Rinaldo Pinna e i suoi Sonheros: quando la musica di strada diventa collante sociale
Rinaldo Pinna e i suoi Sonheros: quando la musica di strada diventa collante sociale

SiciliAmbiente Film Festival, a San Vito Lo Capo il festival che coniuga ambiente e diritti umani
SiciliAmbiente Film Festival, a San Vito Lo Capo il festival che coniuga ambiente e diritti umani

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Dalle crepe nel modello standard alla teoria delle stringhe. La scienza è in crisi? – #967

|

Kalabria Eco Fest ed Economia del Bene Comune: fare impresa etica in Calabria è possibile?

|

Inaugurata la bibliocabina con cassetta delle lettere, tra cultura e introspezione

|

Il video racconto da Selargius, tra chi ha lasciato tutto per presidiare e chi fra gli ulivi ha trovato comunità

|

PFAS e i cantieri TAV: tutte le acque contaminate, dal Veneto alla Val di Susa

|

Change!, la mostra che parla di Po, siccità e crisi climatica

|

Il volontariato che fa scoprire il mondo: la storia di Emily, giovane wwoofer

|

Open Accessible Cooking, il progetto di Elena e Andrea per una cucina accessibile

string(9) "nazionale"