15 Ott 2018

Giochi di luci e di ombre

Scritto da: Redazione

lo spettacolo teatrale “Giochi di Luci e Ombre” è un progetto che ci fa scoprire la profondità e il beneficio della collaborazione tra mondi solo apparentemente distanti

Anno 2018
Un documentario di Paolo Cignini 
In collaborazione con Daniel Tarozzi 
Con: Ambra, Christopher, Davide, Domenico, Elena, Giuseppe, Laura, Margherita, Marta, Massimo, Mohamed. 
Riprese: Paolo Cignini e Daniel Tarozzi
Montaggio: Paolo Cignini

Sinossi: Nato da una collaborazione tra l’Università degli studi di Milano Bicocca e l’Istituto Penitenziario di Opera, lo spettacolo teatrale “Giochi di Luci e Ombre” è un progetto che ci fa scoprire la profondità e il beneficio della collaborazione tra mondi solo apparentemente distanti. Si tratta di uno spettacolo teatrale, creato da studentesse dell’Università di Bicocca di Milano e detenuti del’Istituto penitenziario di Opera a Milano, nato allo scopo di analizzare e approfondire le luci e le ombre presenti in ognuno di noi, con l’obiettivo di avvicinare il mondo del carcere a chi non ha mai vissuto l’esperienza, affinché si possa comprendere e approfondire temi molto delicati come il conflitto, la mediazione e il perdono.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Basi in Sardegna: storia della servitù militare e dell’attivismo pacifista
Basi in Sardegna: storia della servitù militare e dell’attivismo pacifista

Maricla Pannocchia e la sua scelta di vita: viaggiare e scrivere per far sentire al mondo la voce degli ultimi
Maricla Pannocchia e la sua scelta di vita: viaggiare e scrivere per far sentire al mondo la voce degli ultimi

La storia di PeaceLink, dal giornalismo partecipativo alla prima rete telematica per la pace in Italia – Io Faccio Così #352
La storia di PeaceLink, dal giornalismo partecipativo alla prima rete telematica per la pace in Italia – Io Faccio Così #352

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il problema della siccità non è scomparso – #661

|

Mouloud, la bottega tessile nata sulle isole Eolie tra tradizione e sostenibilità ambientale e sociale

|

Baskin, il basket più bello e più inclusivo in cui atleti disabili e non giocano insieme

|

Ashoka fellow: è aperta la chiamata per innovatori e innovatrici sociali da inserire nella rete

|

La scuola condivisa che esce dalle mura scolastiche: a Chieri un nuovo patto di collaborazione

|

È tutto pronto per il Carnevale di Scampia, fra fermento sociale e ingiustizie burocratiche

|

Capire l’India contemporanea

|

Dalla sintesi fra oriente e occidente alla rivoluzione dell’educazione: il futuro secondo Sujith Ravindran – Meme! #43