10 Apr 2019

5×1000 volte grazie! Ecco dove siamo arrivati

Un enorme grazie per la vostra donazione del 5 x 1000: il sostegno dei nostri utenti è per noi lo stimolo più importante ad avanti nel raccontare, mappare e mettere in rete l'Italia che Cambia. Insieme a voi continueremo ad impegnarci per promuovere un'informazione di qualità.

La redazione di Italia che Cambia vuole comunicarvi l’esito delle donazioni 5 X 1000 relative all’anno 2017 destinate alla nostra associazione dai contribuenti che hanno accolto la nostra richiesta di sostegno. L’importo derivato ammonta ad euro 2.574,94. Con questa comunicazione vogliamo manifestarvi tutta la nostra gratitudine per il vostro prezioso contributo e per la stima nel nostro progetto giornalistico!

 

Il vostro apprezzamento è per noi lo stimolo più importante ad andare avanti nel raccontare, mappare e mettere in rete quel pezzo di paese che di fronte a un problema si attiva per cambiare concretamente le cose.

Daniela Bartolini e Annalisa Jannone intervistano Vandana Shiva

Daniela Bartolini e Annalisa Jannone intervistano Vandana Shiva


Anche quest’anno avrete la possibilità di destinare il 5 per mille della vostra dichiarazione dei redditi ad un’associazione non lucrativa. Questa scelta non ha alcun costo e vi dà invece l’opportunità concreta di sostenere il nostro progetto.

 

Come sapete, Italia che Cambia è un’associazione di promozione sociale e una testata giornalistica indipendente. Cerchiamo di sostenerci il più possibile dal basso, proprio per essere uno strumento del cambiamento di tutti e tutte investendo molte delle nostre energie per incontrare e relazionarci con la moltitudine che ci segue. Ci finanziamo attraverso la Campagna dell’1%, i contributi di partner strategici, i bandi, i contributi di Fondazioni, i servizi offerti alla comunità e le vostre donazioni.

Un incontro nazionale della redazione di Italia che Cambia

Un incontro nazionale della redazione di Italia che Cambia


Consideriamo sempre più importante dar voce a quella “moltitudine inarrestabile” che incontriamo in giro per le venti regioni italiane e riteniamo oggi più che mai urgente contribuire alla costruzione di un nuovo paradigma culturale che metta al centro le relazioni umane, la demercificazione della realtà, la sostenibilità umana, ambientale, economica e sociale.

 

In questi anni grazie al sostegno dei nostri utenti abbiamo potuto raccontare un Paese fatto di imprenditori e imprenditrici che mettono al centro la sostenibilità umana e ambientale, di giovani che scelgono di restare nella loro terra o di restarci per valorizzarla e rigenerarla, di sindaci e sindache virtuosi che realizzano politiche straordinarie su integrazione, rifiuti, energia e mobilità.

Paolo Cignini e Daniel Tarozzi in Sicilia

Daniel Tarozzi e Paolo Cignini in Sicilia


Ci accomuna e anima una passione per l’informazione (quella buona) e la consapevolezza che il cambiamento non può che partire da noi, dalle nostre pratiche quotidiane, dalle migliaia di esperienze tangibili di cui l’Italia è piena.

 

Se condividete il nostro intento e la nostra visione vi invitiamo a supportarci anche quest’anno, a costo zero, destinando il vostro 5 X 1000 a Italia che Cambia. Per scoprire come donare basta cliccare qui: https://www.italiachecambia.org/5xmille/.

 

Grazie!

 

 

Articoli simili
Da Michelangelo Pistoletto agli Sbarchi Gas. Un nuovo anno per l'Italia che Cambia

Lobbying, conflitto d’interessi e trasparenza sul recovery fund: tre riforme a costo zero per Draghi
Lobbying, conflitto d’interessi e trasparenza sul recovery fund: tre riforme a costo zero per Draghi

Referendum costituzionale, vince il No e Renzi si dimette

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Parte la raccolta di firme per una legge contro il greenwashing delle lobbies del petrolio

|

I Medici per l’Ambiente: “Basta allevamenti intensivi, senza biologico non c’è futuro”

|

E se il Covid ci avesse indicato la via per risolvere la crisi della scuola italiana?

|

In Piemonte c’è una “foresta condivisa” di cui tutti possono prendersi cura

|

IT.A.CÀ: in viaggio per il levante ligure per riconquistare il diritto a respirare

|

Pitaya: «Realizzo assorbenti lavabili per diffondere consapevolezza e sostenibilità»

|

Te Araroa: un viaggio per sé stessi e gli altri oltre i propri limiti