Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
7 Ott 2019

Torna Think green eco festival, per promuovere la cultura ambientale

Scritto da: Redazione

Mercato artigianale, area benessere,laboratori per bambini, bioristoro, workshop per adulti e incontri… ritorna nel parco regionale dell’Appia antica il festival romano che promuove la cultura ambientale. Italia Che Cambia è media partner dell’evento.

Torna a Roma la settima edizione del Think green eco festival, la manifestazione nata con lo scopo di sostenere e promuovere la cultura ambientale. Organizzata dall’associazione Think green factory diretta da Francesca Cencetti, l’iniziativa si svolgerà il 26 e 27 ottobre 2019 negli spazi all’aperto e al chiuso dell’ex Cartiera latina, sede dell’Ente regionale parco Appia Antica, sulla via Appia Antica, a ridosso delle Catacombe di San Callisto e Porta Sebastiano. L’iniziativa promuove la mobilità sostenibile, sono organizzate infatti, in collaborazione con associazioni territoriali, alcune biciclettate che da diversi punti limitrofi partono per raggiungere il festival.

ECOFESTIVAL2019Art market, green workshop, laboratori per bambini, green talk, bioristoro, area benessere e spazio alla promozione della lettura, con appuntamenti rivolti ad ogni fascia di età. Il festival, ad ingresso gratuito, ha il patrocinio del Municipio VIII e prevede un programma articolato: numerosi i laboratori creativi e di educazione ambientale ( la maggior parte a pagamento) rivolti ai bambini realizzati grazie al supporto di associazioni e librerie per bambini del Municipio VIII. Per gli adulti sono in programma workshop legati alla nutrizione consapevole, all’autoproduzione.

 

Non mancherà la sezione benessere, con dimostrazioni di yoga, erbe naturali e naturopatia. Nell’area greentalk, si tratteranno diversi temi tra cui: spreco alimentare, agricoltura e consumo, la canapa nel consumo alimentare e i diversi usi dell’aloe. Nel corso della manifestazione sarà presente un mercato di prodotti artigianali, il punto bioristoro a cura della cooperativa Agricoltura Capodarco e lo stand di libri dove si potranno acquistare i titoli della casa editrice partner “Terra Nuova edizioni” e di alcune librerie per bambini.

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Come affronteremo la crisi del debito? – Io Non Mi Rassegno #112

|

Capanna di Betlemme: un esempio di accoglienza e ospitalità nei giorni dell’emergenza

|

Emergenza Covid-19: riparti dalle tue risorse interiori

|

Matteo Ficara: “Con l’immaginazione può rinascere una specie felice!” – Meme #33

|

Cinemambiente a casa tua: i film per ripensare il nostro futuro

|

Felber: “Perché non si affronta la crisi ambientale come il coronavirus?”

|

Stop agli attendismi: d’inquinamento e di traffico si muore!

|

Un modello di produzione e distribuzione alimentare sostenibile e resiliente

Copy link
Powered by Social Snap