Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
11 Nov 2019

Tessiamo l’innovazione: Ashoka presenta i nuovi Fellow italiani

Scritto da: Redazione

Torna l’evento annuale organizzato in Italia da Ashoka. Un’occasione unica in cui gli gli imprenditori sociali sfideranno aziende e istituzioni ad abbracciare collaborazioni strategiche. Protagonisti dell’incontro, in programma a Milano il 18 novembre saranno i nuovi “Ashoka Fellow”, gli imprenditori sociali italiani più innovativi e ad alto impatto sistemico, selezionati tra le eccellenze del Paese.

Aziende, imprenditori sociali e istituzioni insieme per tessere le maglie di un nuovo modello di innovazione, capace di creare valore economico, sociale ed anticipare le future dinamiche di mercato. Dopo il successo delle precedenti edizioni, torna l’evento annuale organizzato in Italia da Ashoka.

Protagonisti dell’incontro, che si terrà il 18 novembre 2019 dalle 18.00 presso il Vodafone Theatre di Milano, saranno i nuovi “Ashoka Fellow”, gli imprenditori sociali italiani più innovativi e ad alto impatto sistemico, selezionati tra le eccellenze del paese. Attraverso il confronto con i rappresentanti dell’ecosistema italiano dell’innovazione sociale, verranno condivisi modelli di partnership che hanno il potenziale di trasformare radicalmente interi settori socio-economici e cambiare il modo in cui aziende e istituzioni si approcciano all’innovazione.

Gli Ashoka Fellow che verranno presentati in questa edizione hanno realizzato progetti che spaziano dal contrasto agli stereotipi di genere, alla lotta contro i disturbi alimentari, dalla sostenibilità ambientale condivisa fino alla cittadinanza attiva.

Marie Madeleine Gianni, ha sviluppato un progetto innovativo attraverso la Fondazione Bet She Can, proponendo percorsi di empowerment per le bambine, ma anche per i bambini, con l’obiettivo di infondere una maggiore libertà di pensiero e di scelta rispetto al loro percorso professionale futuro. La Fondazione realizza progetti concreti sia nelle scuole, sia nelle aziende, non ultime due importanti iniziative portate a termine con successo per Ferrovie dello Stato.

Simona Sinesi di Never Give Up sta invece lavorando per abbattere le barriere d’accesso alla richiesta di aiuto da parte di giovani che soffrono di disturbi alimentari. In Italia le patologie legate ai disturbi alimentari sono la prima causa di decesso per malattia tra i giovani e solo il 10% dei 3 milioni di ragazzi che ne soffrono chiede supporto a uno specialista. NEVER GIVE UP è oggi referente del Ministero della Salute e ha contribuito al riconoscimento di una giornata nazionale per la lotta a questi disturbi: il 15 marzo.

Federico Garcea è il fondatore di Treedom, la prima e unica piattaforma web al mondo che permette di piantare un albero a distanza. Dal giorno della sua nascita, nel 2010, sono stati piantati, da contadini locali, oltre 600.000 alberi in Africa, America Latina, Asia e Italia. Grazie a questo business model, Treedom fa parte dal 2014 delle Certified B Corporations, il network di imprese che si contraddistinguono per elevate performance ambientali e sociali.

Alberto Alemanno è l’artefice del progetto The Good Lobby che ha l’obiettivo di promuovere una rinnovata cultura della partecipazione, connettendo i cittadini desiderosi di fare la differenza, con le numerose opportunità di attivazione esistenti. Si tratta di persone che, senza essere remunerate, individuano una problematica sociale ed iniziano ad interessarsene attivamente, attingendo dalle proprie competenze professionali.

L’ingresso nella rete globale di Ashoka garantisce ai Fellow l’accesso a programmi internazionali di affiancamento con professionisti del settore, l’ampliamento della propria impresa sociale e la replica del proprio modello innovativo, a livello mondiale. L’obiettivo è infatti generare un vero e proprio cambiamento di sistemi e paradigmi culturali, offrendo nuove soluzioni e opportunità, non solo a livello nazionale, ma globale.

Gli imprenditori sociali non sono però gli unici a poter fare la differenza; Ashoka infatti sostiene e diffonde il principio secondo il quale: Everyone is a Changemaker, ovvero “siamo tutti agenti del cambiamento”, capaci cioè di realizzare innovazioni sistemiche virtuose, che spaziano dall’economia circolare a nuovi modelli educativi e di intervento sociale che spesso si sono rivelati predittivi di grandi mutamenti strutturali nell’economia e nella società.

L’evento, rivolto a tutti coloro che non vogliono perdersi la nuova rivoluzione dell’impatto sociale, si terrà al Vodafone Theatre di Milano, in Via Lorenteggio 240. Le registrazioni apriranno alle 17.30.

L’impegno di Ashoka
Da quarant’anni e in oltre 90 Paesi Ashoka diffonde la cultura dell’intraprendenza sociale.
Lo fa con due gruppi principali: con gli adulti, selezionando e creando una comunità di innovatori sociali attivi in ogni settore per diffonderne le soluzioni; con i giovani, per diffondere modelli educativi innovativi che rendano i ragazzi protagonisti del cambiamento sociale.

Negli ultimi 40 anni, Ashoka ha sperimentato un modello di co-creazione con aziende, istituzioni, università e enti del terzo settore, volto a coinvolgere gli innovatori leader nel settore, in attività di collaborazione per innovare l’ecosistema di riferimento. Per questo motivo NGO Advisor da 10 anni valuta Ashoka consistentemente tra le prime 20 ONG al mondo in termini di impatto e innovazione.

#IoNonMiRassegno 17/1/2020

|

Gli allenatori di Laureus: “Lo sport educa alla passione”

|

Tamera, l’ecovillaggio in Portogallo che sperimenta una Terra Nova

|

Assicurazione etica: la proposta di CAES rivolta agli under 35

|

La Scuola italiana di Arte del Processo e Democrazia Profonda

|

Borgopo’: “Così ho fatto rinascere la libreria che amavo da bambina”

|

La Vita al Centro, la scuola parentale immersa nel verde – Io faccio così #275

|

Womanboss Academy: quattro storie di fioritura

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l'editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.