21 Feb 2020

Feminism, torna la fiera dell’editoria delle donne! (SOSPESO)

Scritto da: Redazione

Torna alla Casa Internazionale delle Donne di Roma dal 5 all'8 marzo Feminism, l'unica fiera dell'editoria femminile in Italia. Tra i temi al centro di questa edizione, con una formula rinnovata e come sempre a ingresso gratuito, vi sarà l'emergenza climatica divenuta sempre più urgente.

Quattro giorni di incontri, focus e tavole rotonde con scrittrici e case editrici che presenteranno le ultime novità editoriali e si confronteranno con il pubblico sui focus individuati quest’anno. Torna a Roma nella bellissima cornice dell’antico Palazzo del Buon Pastore di Roma, sede della Casa Internazionale delle donne, Feminism, l’unica Fiera dell’editoria delle donne in Italia, dal 5 all’8 marzo.

feminism 3

Ingresso gratuito e aperto alla cittadinanza, secondo la tradizione di cultura e impegno verso Roma che anima la sede storica dei movimenti femministi, da decenni crocevia di servizi, proposte culturali, politiche e molto altro, interamente declinati al femminile, e oggi a rischio di chiusura.

Più numerosa nel 2020 la partecipazione delle case editrici, a conferma del crescente prestigio di Feminism, in una formula rinnovata: 82 espositori, fra i quali 33 “new entry”, avranno a disposizione un unico grande spazio libreria e la possibilità di presentare uno o più titoli nelle sale del complesso monumentale del Buon Pastore.

Significativa, in questa edizione, la presenza di case editrici medie e grandi, insieme alle piccole e piccolissime case editrici che “fanno la fiera” dal 2018.

L’inaugurazione è prevista il 5 marzo alle 16 nella sala Carla Lonzi con la madrina di Feminism3 2020, Maria Rosa Cutrufelli. Insieme a lei la presidente della Casa Internazionale delle Donne Maura Cossutta, Maria Palazzesi di Archivia, Anna Maria Crispino di Leggendaria e Stefania Vulterini di Sessismoerazzismo, Elvira Federici della Società italiana delle letterate, Marco Zapparoli, presidente della Associazione degli editori indipendenti.

feminism

In occasione della Fiera si potrà visitare dal 5 all’8 Marzo la Mostra di fotografie d’Archivio “Donne al lavoro”, prodotta e allestita da ARCHIVIA con il finanziamento di Coordinamento Esteri della CGIL. Si tratta di un progetto di Giovanna Olivieri realizzato con Raffaella Perna e Francesca Koch e con la collaborazione di Valeria Tavernelli e Loredana Monaco. Le foto provengono dal Fondo di Noi Donne e illustrano, emozionandoci, il percorso lavorativo delle donne sempre in bilico fra conservazione e rottura.

Tre i focus tematici di quest’anno: “Clima: dal cambiamento all’emergenza. Il primo afrofuturismo e ecologie future”, incontro organizzato dalla associazione Lesconfinate, il secondo “Oltre l’Antropocene”, tavola rotonda organizzata da Archivia. Terzo Focus sarà “Ma che streghe siamo noi?”, le streghe fra stigma e ribellione, a cura di Anna Maria Crispino.

Feminism è ideata e organizzata da Archivia, Leggendaria, Casa Internazionale delle donne e Sessismoerazzismo, in collaborazione con CO2 Crisis Opportunity Onlus per la parte di comunicazione e allestimento.

Per il programma clicca qui

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Nomadi d’Occidente, storie di viaggiatori che cambiano la vita
Nomadi d’Occidente, storie di viaggiatori che cambiano la vita

Circ’Opificio: disciplina, impegno e condivisione arrivano nei quartieri più emarginati grazie alle arti circensi
Circ’Opificio: disciplina, impegno e condivisione arrivano nei quartieri più emarginati grazie alle arti circensi

Creature fantastiche e dove trovarle. Gabriele Pino ci racconta (e disegna) quelle della val Borbera
Creature fantastiche e dove trovarle. Gabriele Pino ci racconta (e disegna) quelle della val Borbera

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

L’Europa accelera sui sistemi di riuso – #630

|

OZ-Officine Zero, la multifactory che porta rigenerazione e innovazione nel cuore di Roma – Io Faccio Così #348

|

La storia di Paola, la mamma “scomoda” che si batte affinché la disabilità diventi di tutti

|

Nomadi d’Occidente, storie di viaggiatori che cambiano la vita

|

Iran, molto più che proteste: è iniziata la rivoluzione

|

Daisy, la scuola elementare che adotta il metodo finlandese per crescere bambini consapevoli

|

Filo.sofia: “Attraverso i nostri capi in bamboo cerchiamo di diffondere la sostenibilità mentale”

|

Asha Nayaswami: “Il mondo sta cambiando, oggi la sfida è educare i giovani alla vita”