12 Feb 2020

Il Torino Underground Cinefest cerca volontari per la settima edizione!

Anche quest'anno, dal 22 al 28 marzo, torna il TUC - Torino Underground Cinefest, festival di Cinema indipendente che ospita registi internazionali e rispettivi cortometraggi e lungometraggi. La rassegna è ora alla ricerca di volontari.

Torino - Cercasi volontari per il TUC all’Ambrosio Cinecafè! Il Torino Underground Cinefest, festival internazionale del cinema indie ideato e diretto dal regista Mauro Russo Rouge e realizzato dalle associazioni ArtInMovimento e SystemOut, torna nelle sale di Torino dal 22 al 28 marzo per celebrare la sua settima edizione, in occasione di una nuova stagione all’insegna del cinema indipendente.

Torino Underground Cinefest 1

Diventando Volontario* del Torino Underground Cinefest che si terrà dal 22 al 28 Marzo 2020, contribuirai alla crescita di questo festival internazionale giunto quest’anno alla sua sesta edizione, un festival giovane ma con tanta ambizione.

«Avrai l’occasione di respirare, insieme con gli organizzatori, cinque giorni di cinema attraverso proiezioni e incontri con gli autori» si legge sul sito del festival.

Come precisa Annunziato Gentiluomo, Presidente di ArtInMovimento e Referente dei volontari dell’evento, «continuiamo a investire sui volontari perché ciò sancisce un rapporto ancora più forte con chi ci segue e col nostro territorio. È un modo veramente interessante per rendere protagonista del nostro evento in espansione chi ama il cinema. Inoltre alcuni dei volontari dello scorso anno hanno collaborato con retribuzione alle altre rassegne di un giorno che proponiamo come satelliti del TUC e sono cresciuti con noi».

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Torino Underground Cinefest1

La rassegna avrà luogo presso l’Ambrosio Cinecafé, sito in corso Vittorio Emanuele II e prevede anche quest’anno, accanto ai tradizionali cortometraggi e lungometraggi, degli incontri di approfondimento con professionisti del settore cinematografico, oltre che con autori in gara.

Come si legge sul programma dell’evento, «i volontari supporteranno lo staff in diverse attività (logistica, accoglienza, sala) svolgendo diverse mansioni a seconda delle esperienze maturate e degli interessi personali». Il termine per la scadenza per l’invio della candidatura sarà il 15 febbraio 2020 e i candidati riceveranno l’esito della selezione via mail.

Per partecipare come volontari è possibile consultare il portale del festival e compilare il modello in digitale ad hoc.

Articoli simili
Di nuovo in viaggio. Oggi 22 giugno ad Arco al Festival dell'Informazione Indipendente

Cosa succede se un gruppo di artisti va a vivere in ospedale?
Cosa succede se un gruppo di artisti va a vivere in ospedale?

XXIX Festival Internazionale di Musica d’Organo a La Verna
XXIX Festival Internazionale di Musica d’Organo a La Verna

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Germania, un governo “semaforo”? – #417

|

Il diritto dei bambini all’aria pulita: le strade scolastiche come antidoto a traffico e inquinamento

|

Fuga dalla città. Una seconda vita sulle colline piacentine

|

Assamil: una delle comunità più giovani d’Italia cresce e cerca una nuova casa

|

Re-sisters: l’arte e la cultura per dire no alla violenza sulle donne

|

Il primo Asilo nel Bosco altoatesino, dove le maestre sono la neve e la pioggia

|

La storia di Esma, il musicista che ha lasciato la città per vivere e cantare la campagna

|

Camilla Rossi, educatrice: “Attivismo quotidiano, educazione e messa in discussione per combattere la violenza contro le donne”