Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
6 Apr 2020

Cinemambiente a casa tua: i film per ripensare il nostro futuro

Tra le varie iniziative di solidarietà è stata avviata “CinemAmbiente a casa tua” la rassegna online promossa da Cinamambiente che, dal 3 aprile, metterà a disposizione di tutti e tutte una selezione di film a tematica green per aiutarci a riflettere sulla situazione che stiamo vivendo e per ripensare nuovi modelli improntati alla sostenibilità.

Cambiamenti climatici, antropizzazione, tutela degli habitat e delle specie, ecosostenibilità e nuovi modelli di sviluppo. Sono queste e tante altre le tematiche che Cinamambiente porta nelle case a partire dal 3 aprile, mettendo la scena ambientale ancora una volta al centro dell’attenzione, in questo momento di grande incertezza.

Sarà proposto ogni tre giorni un nuovo documentario visibile gratuitamente e scelto tra i film che hanno riscosso particolare successo nelle ultime edizioni del Festival, approfondendo tematiche oggi più che mai al centro del dibattito ecologista anche per effetto della pandemia.

La diffusione in streaming dei film sarà accompagnata da videomessaggi dei registi o da video interventi di esperti, che offriranno spunti per ulteriori approfondimenti.

Fonte: James Balog Ph

«In questi giorni in cui tanti cittadini di ogni età non possono andare al lavoro o a scuola – si legge sul sito – abbiamo pensato a come intrattenere, formare e informarli sulle tematiche ambientali pur rimanendo a casa».

CinemAmbiente a casa tua” è organizzata e promossa dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e dal Mare e Festival CinemAmbiente – Museo Nazionale del Cinema per farci ricordare come questi temi siano di grande attenzione per i cittadini e che è necessario mantenere alta l’attenzione sui problemi dell’ambiente e sulle loro soluzioni. Perchè, «quando presto ci libereremo dall’emergenza sanitaria è da qui che dovremo ripartire».

La rassegna streaming non andrà a sostituirsi al festival previsto, come tutti gli anni, per il mese di maggio ma rappresenta un’iniziativa speciale, in attesa di una data da definirsi.

«Dobbiamo innanzitutto ringraziare i distributori e i registi che hanno messo a disposizione gratuitamente i loro film, consentendoci di mantenere un contatto con il pubblico anche in questo difficile momento di distanziamento sociale – ha affermato Gaetano Capizzi, direttore del Festival CinemAmbiente – Invitiamo anche altri ad aderire a quest’iniziativa, favorendo una riflessione, oggi quantomai importante, sui tanti temi ambientali che sono stati messi in correlazione con la pandemia, talvolta con eccessive semplificazioni.

L’inquinamento atmosferico, l’alterazione, ad opera dell’uomo, di habitat ed equilibri naturali fondamentali, l’aumento demografico incontrollato, la globalizzazione, l’organizzazione economica fondata su certi modelli di sviluppo sono problemi estremamente complessi, che il cinema può aiutarci a comprendere e che in futuro andranno esaminati e ripensati anche alla luce di quanto oggi ci sta succedendo».

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Chi ha rotto gli Stati Uniti? – Io Non Mi Rassegno #150

|

I segni del corpo della Terra

|

Nasce un Sentiero dei Parchi per valorizzare le aree protette d’Italia

|

Persone, famiglie e comunità: l’innovazione di CIFA per i suoi 40 anni

|

Genny Carraro: “Mettere in rete gli ecovillaggi d’Europa e del mondo” – Meme #34

|

E ora parliamo di educazione sessuale senza tabù

|

Tutti insieme per ripensare l’educazione: nasce Scuola Costituente!

|

Quali sinergie per un domani sostenibile? Una diretta resistente su ambiente e futuro!