19 Mag 2020

Nasce la ChieriWebTv, per raccontare il territorio a partire da chi lo vive

Scritto da: Lorena Di Maria

È il progetto ambizioso dell'Associazione CiòCheVale che giovedì 21 lancerà la nuova ChieriWebTv, una piattaforma che vuole raccontare i progetti positivi presenti sul territorio con la partecipazione di esperti, cittadini e amministrazioni che daranno il loro contributo con tanti stimoli e riflessioni per un cambiamento collettivo e individuale. Sarà una televisione di tutti e per tutti, per ripensare insieme il futuro delle nostre terre.

Torino - “ChieriWebTV, dove la comunità è di casa”. Con queste parole si presenta la nuova televisione digitale che dà voce alle storie, ai progetti e ai sogni di chi vive i nostri territori e che sta contribuendo con forza e determinazione a generare e diffondere un cambiamento positivo.

Il progetto verrà lanciato giovedì 21 maggio e sarà capitanato dall’Associazione CiòcheVale di Chieri. Per chi ancora non la conoscesse, è questa l’occasione giusta per scoprirla! Come vi abbiamo raccontato in un nostro precedente articolo, l’Associazione CioCheVale da anni rappresenta un punto di forza per il territorio del chierese, dove sta scommettendo con impegno e determinazione sulla valorizzazione dei luoghi e delle piccole comunità che li abitano, attraverso la riscoperta delle tradizioni e dei saperi locali e la creazione di una comunità basata su buone pratiche e stili di vita sostenibili.

Il palinsesto della webTV andrà in onda sia sul sito dell’Associazione CioCheVale che sui canali Facebook e YouTube il martedì, il giovedì e il sabato. Si alterneranno dibattiti e momenti di incontro con ospiti e persone del territorio che avranno modo di raccontare la propria personale esperienza: dal vivere a basso impatto alla spesa sostenibile, dalla valorizzazione della biodiversità locale alla promozione del senso di comunità.

Webtv

Il territorio raccontato dalla WebTV sarà quello del chierese, della collina del torinese e del basso Monferrato ma non mancheranno spunti e contributi da altri luoghi della regione. Qui si confronteranno esperti ma anche cittadini, associazioni, amministrazioni e chiunque abbia voglia di contribuire a condividere i propri saperi, riflessioni e progetti. Persone quindi che hanno a cuore il loro territorio e la consapevolezza che soltanto insieme si può fare la differenza. Si parlerà di agricoltura sostenibile, salute e alimentazione sana, stili di vita, turismo responsabile, economia e tanto altro. Una televisione, insomma… di tutti e per tutti.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

I nostri protagonisti del cambiamento e fondatori della nuova WebTV saranno Alberto Guggino, Pietro Liotta, Giovanna Ferella, Daniela Parena, Alessandra Savina, Maria Teresa Bono, Edoardo Vassallo, Silvia Genta e Giuà Bosco. Una squadra di volontari che, attraverso la nascente piattaforma, ci invita a dare un contributo in questo momento di grande riflessione sui nostri stili di vita, portando nuovi spunti per creare, insieme, il mondo che vorremmo.

Come raccontano, «stiamo vivendo un periodo di estrema incertezza, a causa dell’emergenza sanitaria ed economica. Gli eventi degli ultimi mesi hanno esposto tutti noi a difficoltà mai sperimentate, che ci hanno privato di abitudini consolidate e possibilità che prima venivano date per scontate. In poche settimane sono cambiati il nostro stile di vita, i consumi e soprattutto le dinamiche delle nostre relazioni che, tuttavia, continuano a rimanere il motore della comunità in cui vive ciascuno di noi».

Attraverso modalità di fruizione interattive e partecipative, la WebTV sarà un luogo virtuale di ascolto e incontro, per accrescere relazioni e rafforzare il senso di vicinanza, coesione e identità delle comunità. Contenuti, quindi, che mirano a dare spazio a chi vuole reagire e guardare avanti positivamente.

Non mancheranno momenti di confronto che l’Associazione ha avuto modo, con grande successo, di sperimentare in questi anni. Ne sono esempio l'”Accademia del dialogo” un vero e proprio laboratorio del pensiero che valorizza tutti quei saperi delle comunità locali, “CiòCheVale…pausa caffè”, un momento di confronto sulle buone pratiche legate alla sostenibilità ambientale e il benessere delle persone oppure “Cibo, Comunità, Salute” per un mangiare sano e a km0.

cio che vale associazione riscopre forza proprio territorio 2

Ci saranno poi rubriche tematiche come “Divertiamoci”, area ludica che propone idee e laboratori per stimolare al gioco educativo per bambini, ragazzi e adulti; “Conosciamo”, area dedicata ad esperienze culturali e attività finalizzate alla conoscenza e scoperta del territorio e della sua comunità; “Teniamoci in forma”: area destinata ad attività motorie e meditative, per prendersi cura del corpo e del benessere emotivo; “Creiamo insieme”, area dedicata a laboratori pratici creativi e formativi; “Informiamoci”, area rivolta alla divulgazione ufficiale di informazioni amministrative e medico-sanitarie, “Servizi per la comunità”, sezione consultabile per tutte le realtà a servizio della comunità.

Il progetto sarà aperto al coinvolgimento di tutte quelle persone, le associazioni locali e le istituzioni che vorranno offrire il loro contributo di esperienza e sapere, con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio del territorio e di rafforzare il senso di comunità per guardare al futuro con fiducia.

Articoli simili
Settevoci, la comunità rurale nata in un casale diroccato nella campagna siciliana
Settevoci, la comunità rurale nata in un casale diroccato nella campagna siciliana

Terra Terra: due giovani a piedi lungo gli Appennini per riscoprire la vita nelle terre alte
Terra Terra: due giovani a piedi lungo gli Appennini per riscoprire la vita nelle terre alte

Smart Walking: vivere in cammino e lavorare quando e dove si fermano i piedi
Smart Walking: vivere in cammino e lavorare quando e dove si fermano i piedi

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Cosa succedeva nel 2012? Dieci cose che sono cambiate (in meglio) negli ultimi dieci anni

|

Da psicologa a Torino a operatrice olistica in val di Vara: la storia di Fulvia

|

Incendi dolosi per spendere poco e fare in fretta: gli speculatori fanno strage di ulivi del Salento

|

Nasce la Scuola Nazionale di Pastorizia per un rilancio delle aree interne e montane

|

Vi spieghiamo la filosofia di NaturaSì, dalla biodinamica al giusto prezzo per i contadini – Io Faccio Così #341

|

Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia

|

Acqua bene comune, pubblico e sicuro: è ora di agire, prima che sia troppo tardi