26 Giu 2020

Perché giocare è un atto rivoluzionario? – A tu per tu #4

Scritto da: Paolo Cignini

In questa puntata di "A tu per tu" proviamo a guardare al gioco da un punto di vista molto particolare. Incontriamo infatti Lucia Berdini e Michele Pierangeli, ideatori di Playfactory.it, un portale (e non solo) che diffonde la cultura del gioco in tutte le sue forme, allo scopo di creare una massa critica di persone consapevoli di quanto giocare sia fondamentale per il nostro benessere, nelle famiglie, come nelle istituzioni e nelle organizzazioni. Volete sapere come? Andiamo insieme alla scoperta del perché giocare è un atto rivoluzionario.

Per la quarta puntata di “A tu per tu”, insieme a Lucia Berdini e Michele Pierangeli di Playfactory.it, abbiamo provato a guardare al gioco da un punto di vista molto particolare. Playfactory.it è un portale (e non solo) che diffonde la cultura del gioco in tutte le sue forme, allo scopo di creare una massa critica di persone consapevoli di quanto giocare sia fondamentale per il nostro benessere, nelle famiglie, come nelle istituzioni e nelle organizzazioni.

Il gioco è così un atto rivoluzionario per una serie di ragioni: perché è un bisogno biologico primario, un collante unico e potente per la costruzione di relazioni e per lo sviluppo di identità.

Insieme a Lucia e Michele abbiamo analizzato e approfondito questi e molti altri aspetti, con una parte dedicata anche al Playfight: buona visione!

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

Articoli simili
Passamano, il negozio senza soldi

La prima food coop italiana ha trovato casa!

Sicilia che Cambia: il primo seme è stato lanciato
Sicilia che Cambia: il primo seme è stato lanciato

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

L’asse anti cinese di Joe Biden – #527

|

La cosmetologa Gloriana Assalti: “Non vergognatevi del vostro corpo, valorizzatelo”

|

Da Tunisi a Milano in bicicletta: “Lo faccio per sostenere chi salva vite umane”

|

Pnrr: nominati i commissari grandi opere, ma alcuni sono sotto processo

|

23 maggio: trent’anni dopo la strage di Capaci è ora di vedere di nuovo la gente incazzata

|

Cosa sta succedendo al procuratore anti ‘ndrangheta Gratteri, in Calabria

|

Chiusa di Pesio: il Comune dove i muli si prendono cura del verde pubblico

|

Abitare insieme: dal buon vicinato alla comunità solidale, impariamo a vivere con altre persone