31 Lug 2020

Naturalmente Biella, una campagna per la promozione del territorio biellese

Fondazione Biella e ATL Lanciano hanno avviato un'iniziativa tesa a mettere in luce le bellezze della provincia laniera per rilanciarne il turismo, in un'operazione che si avvale di una serie di immagini promozionali dedicate ai patrimoni paesaggistici, culturali e ambientali del territorio. "Il Biellese - ha affermato il presidente della Fondazione Biellezza Paolo Zegna - è una terra straordinaria che merita di essere conosciuta e vissuta".

Biella - Una campagna tesa a far conoscere il Biellese ai potenziali turisti disegnandone un’immagine di territorio accogliente e sorprendente, incontaminato dal turismo di massa: è questo uno degli obiettivi cardine di Naturalmente Biella, proposta promozionale che vede nel dietro le quinte ATL e Fondazione BIellezza.

In questa estate post lockdown dove si sta puntando più che mai al turismo di prossimità, ecco che la provincia laniera potrebbe essere il contesto ideale dove trascorrere le proprie vacanze. La nuova campagna mira a far veicolare questo messaggio illustrando perché il territorio in questione potrebbe risultare una meta eccellente. Come? Puntando i riflettori sulle bellezze della provincia e, nello specifico, comunicando che nel biellese si possano trovare “natura incontaminata, aria e acqua pura, vasti spazi – viene specificato nella nota stampa – in cui praticare sport o semplicemente rilassarsi in totale sicurezza”.

DSC2776 scaled e1587626629248 fondazione biellezza
Foto tratta dal sito della Fondazione BIellezza

Sullo sfondo dell’operazione figura l’azione promozionale della Regione Piemonte che, come annunciato già nei giorni dell’emergenza Coronavirus dal Presidente Cirio, è orientata a rilanciare il turismo piemontese con un’azione forte che metta al centro la bellezza e il fascino dei vari territori. In quest’ottica, uno dei fiori all’occhiello di Biella, attorno al quale ruota gran parte della campagna, è la montagna.

Lo testimoniano le immagini realizzate e utilizzate per la promozione territoriale, che mostrano alcuni patrimoni come il Santuario di Oropa o il Santuario di San Bernardo. Il Biellese, però, non è solo montagna e zona ideale per gli sportivi, ma propone meraviglie ambientali a 360 gradi (tra le fotografie proposte, ad esempio, una è dedicata al Lago di Viverone), oltre che numerose offerte nel campo dell’arte e cultura.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

Articolo tratto dal Journal Cittadellarte

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Cyclolenti in Turchia: il venditore di fragole

Da La Spezia alla Svezia: quando un viaggio a piedi cambia la vita
Da La Spezia alla Svezia: quando un viaggio a piedi cambia la vita

Cyclolenti in Spagna: SantaCleta, Santa (Bici)-Cletta

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Le contraddizioni della transizione ecologica nella voce degli indigeni – #418

|

Migliaia di partecipanti e un manifesto del turismo responsabile: ecco IT.A.CÀ 2021

|

Avete passato un buon Black Friday? Ecco a cosa è servita la vostra “felicità”

|

SUQ, il bazar dei popoli dove l’arte si intreccia con le culture del mondo – #10

|

Mondeggi, la fattoria senza padroni, chiama a raccolta il mondo della permacultura per riprogettarsi

|

Il diritto dei bambini all’aria pulita: le strade scolastiche come antidoto a traffico e inquinamento

|

Fuga dalla città. Una seconda vita sulle colline piacentine

|

Assamil: una delle comunità più giovani d’Italia cresce e cerca una nuova casa