Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
2 Nov 2020

Angelo Vaira e Valeria Boissier: dialogare con i propri animali domestici è possibile!

Scritto da: Alberto Fragasso

Non è l'uomo a educare i propri animali domestici bensì l'inverso: essi infatti sono dei veri e propri maestri che se ascoltati sono in grado di accompagnarci in un percorso di crescita sconvolgente e, cambiando i paradigmi del pensiero, possono aiutarci ad affrontare anche periodi di crisi come quello attuale. Questo il tema al centro della prima puntata del terzo ciclo di Danzare con la Tempesta che ha avuto come ospiti Angelo Varia, coach della relazione con il cane, e Valeria Boissier, formatrice e docente del metodo Animal Communication.

È iniziato il terzo ciclo di Danzare con la Tempesta lunedì 23 ottobre in una serata di freddo autunno. Questo giro gode della collaborazione di un nuovo compagno di viaggio, si tratta del Giardino dei Libri che ospiterà tutte le puntate di questa serie di interventi.

Il primo incontro dedicato agli animali verteva sulla reciprocità. Alcuni potrebbero chiedersi cosa possano avere a che fare proprio gli animali con la tempesta che stiamo vivendo, la risposta è molto semplice. Viviamo in un mondo antropocentrico dove l’essere umano domina su tutto l’ecosistema, purtroppo consumando e prendendosi difficilmente cura degli habitat in cui vive.

La riscoperta di un diverso approccio di vita e dialogo con il mondo animale può invece aiutarci moltissimo, perché potrebbe garantire il ricordo ancestrale insito in ognuno di noi, ovvero che siamo fondamentalmente umani e che il nostro posto sulla Terra sarebbe quello di vivere a pieno il nostro potenziale, rispettando e prendendoci cura di tutte le altre forme di vita che la abitano.

Partendo da questo assunto possiamo cominciare ad avvicinarci ai nostri amici pelosi, gli animali domestici che ci accompagnano passo dopo passo nella nostra vita quotidiana, in modo diverso e i due esperti che hanno trattato questo tema lo hanno fatto da più punti di vista.

Angelo Vaira durante l’ultimo Cammino per gli animali

Si tratta di Angelo Vaira, coach della relazione con il cane, formatore e ideatore del metodo cognitivo-relazionale attraverso il quale insegna un nuovo dialogo con il proprio animale domestico presso la sua scuola ThinkDog, e Valeria Boissier formatrice e docente del metodo Animal Communication con il quale accompagna animali e famiglie a un nuovo tipo di relazione, senza escludere la collaborazione con veterinari, educatori e comportamentisti di animali disabili. Entrambi autori, il primo di due splendidi libri Dritto al cuore del tuo cane e Un cuore felice, la seconda di Animal Communication, pubblicato da poco da Amrita Edizioni, un testo altrettanto bello che ha lo scopo di introdurre il lettore a questo metodo specifico.

Ci siamo insieme addentrati nella tematica della reciprocità, considerando il rapporto uomo-animale da diverse prospettive e cercando di portare gli ascoltatori a riflettere sul fatto che non è tanto l’uomo a insegnare e a educare ai propri animali domestici bensì l’inverso: essi infatti sono dei veri e propri maestri che se ascoltati sono in grado di accompagnare in un percorso di crescita sconvolgente e che cambia i paradigmi del pensiero. L’animale visto come un essere a tutto tondo, pensante e carico di una ricchezza inestimabile è proprio ciò di cui abbiamo bisogno per riavvicinarci alla natura. Il beneficio di questo tipo di riflessione potrebbe portarci a vivere ritrovando il nostro posto nel cerchio della vita, come esseri umani capaci di rispettare il mondo in tutte le sue molteplici manifestazioni.

Comunicare con gli animali è possibile. Tutto ciò che ci occorre è affinare la nostra empatia e avvicinarci ad essi con sensibilità per comprenderli meglio e magari scoprire un nuovo mondo che non avevamo considerato. Il metodo dell’Animal Communication è un vero e proprio contatto telepatico con l’animale che permette di sintonizzarsi sulle sue frequenze portandoci a sviluppare un nuovo approccio relazionale non solo con i nostri amici pelosi, ma anche con chi ci sta intorno. La Boissier conferma tutto questo anche grazie alle sue innumerevoli esperienze pratiche e racconti di dialoghi meravigliosi, facendoci comprendere sempre di più che se apriamo le porte dell’ascolto possiamo essere degli ottimi discenti di fronte alla maestria e alla conoscenza della prospettiva che gli animali sono in grado di donarci.

Anche Angelo Vaira sostiene questa tesi a braccia aperte. Infatti l’approccio da lui osservato e praticato negli anni viene chiamato cognitivo-relazionale proprio perché mette al centro l’animale e offre un’opportunità senza precedenti di risvegliare la propria animalità in un continuo dialogo con quelli che forse silenziosi, forse con un linguaggio differente, ci amano senza condizioni.

Insomma un incontro utile per spingerci ad approfondire il nostro ascolto e magari aprirci all’opportunità di considerare il mondo come qualcosa di meraviglioso da condividere con tutti gli esseri che lo abitano spostando la nostra visuale non come unici fruitori di questa bellezza, ma come custodi che possono fare molto per riportare equilibrio e sanare, là dove abbiamo turbato con il nostro tocco invadente, una relazione con la natura che necessita di ristabilirsi il prima possibile.

Il prossimo incontro di Danzare con la Tempesta vedrà invece un dialogo tra Danilo Casertano e Ixchel Ruz. La puntata sarà interamente dedicata ai bambini e alle generazioni future. Un secondo incontro tutto da scoprire!

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Assorbenti gratis e un tetto per tutti – Io Non Mi Rassegno #261

|

Il Piemonte propone una tassa ai colossi del web per aiutare le piccole attività

|

I soldi danno la felicità

|

I ripopolanti della Val Taverone danno vita a una nuova comunità nella natura

|

Felcerossa, la casa di paglia dove si sperimenta il vivere sostenibile in autosufficienza – Io faccio così #308

|

Come potrebbero diventare l’Italia e il mondo dopo la pandemia?

|

Darinka Montico: “Ho realizzato il mio sogno, viaggio per il mondo e vivo libera”

|

I volontari combattono il virus portando divertimento ai giovani con disabilità