Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
6 Nov 2020

Menkab: conoscere il santuario dei cetacei per poterlo tutelare

Scritto da: Emanuela Sabidussi

Menkab: il respiro del mare è un’associazione che nel savonese si occupa da anni di divulgazione scientifica ed educazione ambientale per aiutare la salvaguardia del mar ligure e dei suoi meravigliosi abitanti, attraverso un team di biologi marini, divulgatori ambientali, ricercatori e fotografi.

Conoscete il Santuario Pelagos? Si tratta di un’area marina protetta istituita agli inizi degli anni ’90 al fine di proteggere i mammiferi marini nel mar Mediterraneo. Comprende parte del territorio francese, monegasco e italiano e, proprio grazie a questa protezione, da anni quest’area si sta ripopolando di cetacei di diverse dimensioni e tipologie, tanto da divenire luogo di avvistamento e studio di essi.

A Savona la realtà associativa Menkab: il respiro del mare, è composta da biologi marini, divulgatori ambientali, ricercatori e fotografi e da anni si occupa di raccolta di dati, divulgazione scientifica ed educazione ambientale rivolti ad adulti e bambini.

Vuoi cambiare la situazione
dell'ambiente in italia?

ATTIVATI

Breve storia
«L’avventura di Menkab comincia nei primi anni novanta, quando un accordo di collaborazione tra l’allora Dipartimento di Biologia dell’Università di Genova (DIBIO) e il Museo Oceanografico di Montecarlo crea le condizioni per l’avvio di monitoraggi e documentazioni sulla popolazione di cetacei del mar Ligure.

Quando nel 2002 l’esperienza con il Museo Oceanografico si conclude, per non disperdere le conoscenze e l’esperienza accumulate, sono stati attivati corsi universitari specifici, dove per la prima volta in Italia, parte della attività prevista dagli insegnamenti veniva svolta direttamente in mare, con un intenso e impegnativo lavoro pratico di osservazione e di campionamento, reso possibile da generose donazioni che hanno messo a disposizione un’imbarcazione specifica per lo studio dei cetacei in alto mare, dal nome Menkab.

Nasce così il progetto omonimo, grazie al quale il Dipartimento di Biologia diventa un riferimento nazionale e internazionale per lo studio e la conservazione dei cetacei del Mediterraneo. Durante le attività in mare a bordo di Menkab, si sono formati in questi anni molti ricercatori che oggi, in Enti pubblici e privati oltre a ONG internazionali svolgono compiti scientifici e di monitoraggio dell’ambiente marino e dei cetacei».

La ricerca
L’associazione Menkab, grazie all’omonima imbarcazione appositamente attrezzata, svolge un’attività costante di ricerca e studio, focalizzandosi principalmente sui mammiferi marini presenti nel Santuario Pelagos, in particolar modo sui “deep divers” del mare, ovvero lo zifio e il capodoglio.
A questi studi sono stati recentemente aggiunte anche indagini subacquee per la valutazione dello stato ambientale dei fondali e degli habitat, attraverso la tecnologia del ROV (Remotely Operated Vehicle) e alcune immersioni subacquee.

Gli eventi
L’associazione partecipa periodicamente ad eventi rivolti alla divulgazione scientifica, come ad esempio il Festival della Scienze e Festival del mare appena terminato, dove quest’anno era presente con il “Digitour ECHO le profondità del cosmo e del mare”, realizzato con il dipartimento di fisica di Genova e con l’INFN e realizzati dalla presidente di Menkab, Giulia Calogero, e dal ricercatore Biagio Violi. 

Inoltre, la realtà savonese collabora con l’Area marina protetta dell’Isola di Bergeggi per attività di sensibilizzazione ambientale e con un progetto di monitoraggio del capodoglio nei canyon sempre adiacenti all’area marina protetta. Inoltre attraverso il progetto SeaLab Menkab, oltre a proporre periodicamente laboratori, conferenze ed eventi dedicati alla biodiversità marina, offre la possibilità di esplorare i fondali marini, grazie all’utilizzo di un robot guidato dal biologo Elia Biasissi.

La web serie che fa amare il mare
A seguito della situazione sanitaria di quest’anno, Menkab, in collaborazione con la società di produzione audiovisiva Artescienza s.a.s. e Kyma Sea Research, ha prodotto e realizzato una web series dal titolo “Close to Home”, dedicata al nostro mare e agli straordinari animali che lo abitano e pensata per un pubblico generico, seppur mantenendo sempre un’attendibilità scientifica. Per ora sono stati prodotti i primi cinque episodi in cui ogni puntata è strutturata come una risposta a una domanda, il cui intento è proprio quello di far prendere coscienza di quanto sia straordinaria la natura che abbiamo vicino. Per riuscire a coprire le spese di realizzazione e di montaggio delle successive 3 puntate Menkab ha lanciato una campagna di raccolta fondi, alla quale vi invitiamo a partecipare.

“Se solo guardassimo con stupore e curiosità al quotidiano, oltre che ‘allo straordinario’, forse potremmo vivere un’esistenza più armoniosa con il mondo che ci ospita”: questo è l’augurio di Menkab, che spero si realizzi presto per noi e il pianeta che pazientemente ci ospita.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Natale col Covid – Io Non Mi Rassegno #266

|

LaCasaRotta: da cascina abbandonata ad ecovillaggio diffuso dove ritornare a essere comunità – Io faccio così #309

|

La legge di attrazione: come il pensiero positivo può trasformare la nostra vita

|

Boscopiano: un gruppo di giovani realizza il sogno di far rivivere la propria valle

|

Pace, inclusione e solidarietà: l’impegno di Melagrana per la tutela dei diritti umani

|

The Great Reset, il futuro prossimo. Come la crisi del Covid potrebbe cambiare il mondo

|

Progetto Happiness: in viaggio intorno al mondo alla ricerca della felicità

|

Irene, la pittrice che dipinge gli sguardi delle donne vittime di violenza