11 Mar 2021

Nasce SardexPay, la community nazionale dell’economia reale

Scritto da: Redazione

SardexPay è la protagonista di una importante operazione di rebranding di Sardex, il circuito di credito che valorizza l'economia reale e locale nato in Sardegna e diffusosi in quasi tutto il Paese. L'iniziativa è volta a ribadire le radici del progetto ed evidenziare la sua evoluzione in una community ormai nazionale, che consegna una nuova immagine a una rete che fra tra imprenditori, professionisti e loro dipendenti ha superato i 60.000 aderenti.

Da Sardex.net a SardexPay: un nuovo brand che rappresenta la dimensione sempre più nazionale e innovativa del progetto nato dieci anni fa in Sardegna. Un decennio di esperienza al servizio delle PMI di tutta Italia che oggi posiziona Sardex come una delle realtà più innovative nel mercato del fintech italiano e internazionale.

L’ultimo anno ha visto un consolidamento della presenza, sia diretta che con partner locali, del brand Sardex in quindici regioni, un miglioramento della struttura organizzativa e un efficientamento dei servizi erogati, per renderli sempre più efficaci in questa fase economica così difficile, certificato da una crescita del 73% delle iscrizioni nel 2020.

sardex

SardexPay oggi è il nuovo brand che racconta la storia e l’evoluzione di questo percorso: accompagnerà nei prossimi anni migliaia di PMI italiane nell’affrontare le nuove sfide del mercato, portando soluzioni rapide e innovative come quelle che già oggi oltre 10.000 imprese utilizzano ogni giorno. Un brand e una nuova immagine fresca e dinamica, che rappresenta al meglio un’importante fase di espansione.

«Sia il 2020 che questo inizio di nuovo anno hanno messo sempre più in evidenza le opportunità che Sardex garantisce alle imprese», afferma Marco De Guzzis, CEO di Sardex Spa. «Lo scorso anno i nostri iscritti hanno trovato nella community molte occasioni di business e scambiato beni e servizi per oltre 120 milioni di valore senza toccare un euro. In più, hanno ottenuto linee di credito aggiuntive a tasso zero e hanno coinvolto dipendenti e consumatori finali. Voglio ringraziare tutte le imprese che hanno creduto in noi e tutti i colleghi e collaboratori che ogni giorno si impegnano con passione e professionalità per essere vicini ai nostri iscritti».

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Nuovi clienti, rapidità nei pagamenti e liquidità aggiuntiva. Sono questi i pilastri su cui si fonda SardexPay e che hanno portato anche CDP Venture Capital, Fondazione di Sardegna, Innogest, Primomiglio, Fabrick e altri investitori a scommettere sul progetto della Community nazionale dell’Economia reale: attraverso la piattaforma SardexPay, ogni giorno migliaia di imprese in tutta Italia scambiano beni e servizi pagandoli in Sardex e preservando la propria liquidità Euro.

«Comunità territoriali composte da cittadini, lavoratori e imprese, interconnesse tra loro: questi sono i valori su cui abbiamo costruito la partecipazione e la cooperazione dentro a Sardex.net – aggiunge Franco Contu, co-founder e attuale Sales Manager di SardexPay – con l’obiettivo di portare una nuova visione nel sistema economico e sociale. Vogliamo dare un sostegno concreto, soprattutto in un momento come quello che attraversiamo oggi, a migliaia di piccoli imprenditori che ogni giorno affrontano la sfida più importante: il confronto con un mondo e un mercato che cambiano radicalmente».

Il nuovo sito SardexPay, fresco e immediato, segna un punto di svolta per la PMI innovativa e lo trasmette attraverso un’immagine vivace e un linguaggio diretto. I valori fondanti non cambiano, ma si ampliano portando con sé il vantaggio di aderire a un network di dimensioni sempre crescenti – a prescindere dalla provenienza geografica e moltiplicando così le occasioni di business e i vantaggi.

«Oggi SardexPay è la testimonianza di una sfida vinta che ha preso il volo – conclude Gabriele Littera, co-founder e Network Manager di SardexPay – perché sottolinea l’elemento vincente del connubio tra offline e online. Abbiamo costruito relazioni stabili che hanno portato valore all’economia locale, i 120 milioni di euro di transazioni effettuati nel solo 2020 sono rimasti a disposizione degli iscritti e siamo stati capaci di dare risposte innovative e nuovi strumenti per la crescita alle imprese aderenti».

Il nuovo brand porta con sé anche nuovi servizi e migliorie tecnologiche che gradualmente saranno messe a disposizione dei partecipanti alla community nel corso dei prossimi mesi: da un motore di ricerca interna sempre più efficace ai miglioramenti delle app e l’integrazione con gli e-commerce fino alla possibilità di effettuare direttamente sulla piattaforma SardexPay i pagamenti misti Euro/crediti Sardex.

Vuoi cambiare la situazione
dell'economia in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Banca Etica entra nell’azionariato di SardexPay con un investimento di 250mila euro
Banca Etica entra nell’azionariato di SardexPay con un investimento di 250mila euro

Sardex apre all’azionariato diffuso: l’economia etica sarà davvero di tutti!
Sardex apre all’azionariato diffuso: l’economia etica sarà davvero di tutti!

Sardex, la community dell’economia reale arriva in Toscana, Lazio e Friuli
Sardex, la community dell’economia reale arriva in Toscana, Lazio e Friuli

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

L’Ilva resterà aperta (almeno per ora) – Io Non Mi Rassegno #395

|

La Maestra di Tantra Supriya: “L’energia sessuale può renderci più coscienti” – Amore Che Cambia #12

|

«Camminare coi bambini insegna che siamo fatti per vivere in natura»

|

IT.A.CÀ riparte da Bologna fra trekking, concerti e degustazioni

|

Graniburger, i burger vegani, etici e solidali fatti con grani antichi

|

CasaBottega: i negozi sfitti del quartiere si trasformano in atelier e laboratori artistici

|

Nel borgo di Badolato una scuola per ridare vita ai piccoli centri

|

Carlo Petrini: il futuro del pianeta nelle mani dei giovani