27 Lug 2021

Accademia, lo spazio recuperato e restituito alla città dove studiare e far fiorire nuove idee d’impresa

Scritto da: Valentina D'Amora

Uno spazio di studio e di aggregazione in centro a La Spezia, sorto all'interno di un ex immobile degradato. Un progetto di riqualificazione urbana che ha dato vita a un luogo di formazione, principalmente rivolto ai giovani. Accademia ha aperto le porte il 25 giugno.

La Spezia - Aree da recuperare, edifici abbandonati, quartieri in degrado: oggi lo sviluppo delle città è strettamente connesso alla capacità di dare nuove forme a spazi già esistenti, mettendo a condivisione della collettività luoghi dove portare avanti interessi e concretizzare opportunità sociali di diversa natura.

È successo a La Spezia, dove è stato recuperato uno spazio, nel cuore della città, e messo a disposizione della cittadinanza. Si chiama Accademia e qui si può leggere, studiare e preparare esami, insieme, gli uni accanto agli altri. Si ricreano, così, gruppi di studio che mantengono alta la motivazione e consentono di ritrovare, anche nell’affrontare perplessità e dubbi, un pochino di normalità.

Largo, quindi, a libri, quaderni e computer. Inaugurato a fine giugno, Accademia fa trait d’union tra formazione, orientamento, allo studio e al lavoro, e sviluppo di idee imprenditoriali innovative.

«Accademia è stata pensata come un nuovo polo di formazione nel centro cittadino – sottolinea Andrea Corradino, presidente della Fondazione Carispezia, che ha portato avanti l’iniziativa – in grado di rispondere alle esigenze di studio, ma anche di socializzazione e crescita dei giovani. L’idea era dare vita a un progetto che potesse arricchire la quotidianità non solo degli studenti, ma di tutta la comunità spezzina».

IL PROGETTO

Un nuovo spazio donato alla città, che con questo intervento, interamente finanziato dalla Fondazione Carispezia, può tornare a vivere un luogo storico e molto conosciuto, l’ex Accademia Biliardi.

L’immobile di via Vanicella 12 è stato riqualificato e valorizzato, attraverso una ristrutturazione, il cui progetto è stato curato dallo studio spezzino Giuliano Giaroli.

Accademia La Spezia
Accademia

Ne è nato un ambiente moderno, colorato e poliedrico, con un’area studio, una biblioteca e uno spazio comune, in cui coesisteranno contemporaneamente attività diverse. La riqualificazione è stata realizzata creando, innanzitutto un soppalco e aumentando la superficie aero-illuminante per creare un luogo di condivisione e, allo stesso tempo, ampi spazi riservati a studio e lettura.

«La biblioteca sarà intitolata ad Arrigo Petacco, scrittore, giornalista e storico, originario di Castelnuovo Magra e di fama nazionale, il cui impegno culturale potrà così essere così ulteriormente ricordato dalla nostra comunità», aggiunge Corradino.

All’interno di Accademia, luogo dal taglio fortemente formativo, avranno luogo anche incontri ed eventi di orientamento al lavoro o alla scelta della facoltà di studio, rivolti a studenti delle scuole superiori e universitari.

Verrà poi dato ampio spazio anche allo sviluppo di progetti imprenditoriali innovativi, perché Accademia ha una forte sinergia con i progetti di Nowtilus – Sea Innovation Hub, l’incubatore di idee legate all’economia del mare.

accademia la spezia

LA FRUIBILITÀ

Accademia è aperta dal lunedì al sabato e attualmente accoglie un numero di persone limitato dalle misure di distanziamento, con un massimo di 42 postazioni nell’area studio.

«Nonostante il periodo estivo, – raccontano dalla Fondazione – la comunità sta rispondendo bene a questa novità e sono tanti i ragazzi, in questo momento soprattutto universitari, che stanno frequentando Accademia. L’obiettivo è riuscire, con il passare dei mesi e in base all’evolversi della situazione, a mettere a disposizione maggiori postazioni e organizzare incontri».

Per frequentare lo spazio basta scaricare l’App dedicata e registrarsi: tramite l’App si può usufruire del collegamento wi-fi, entrare nell’area studio tramite la lettura del QRcode e prenotare il proprio posto.

Al momento il programma delle attività e degli incontri non è ancora definito, ma sulla pagina Facebook di Accademia saranno comunicati tutti gli aggiornamenti e le iniziative.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
La scuola condivisa che esce dalle mura scolastiche: a Chieri un nuovo patto di collaborazione
La scuola condivisa che esce dalle mura scolastiche: a Chieri un nuovo patto di collaborazione

Santo Vitale, l’artigiano-musicista palermitano che realizza strumenti a percussione e ne diffonde l’energia
Santo Vitale, l’artigiano-musicista palermitano che realizza strumenti a percussione e ne diffonde l’energia

L’educazione ambientale per cambiare il futuro: il progetto di Cittadini Sostenibili
L’educazione ambientale per cambiare il futuro: il progetto di Cittadini Sostenibili

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Myanmar, le responsabilità dell’occidente a due anni dal golpe – #663

|

“Mi sono trasferita in campagna per dedicarmi alla terra: qui il tempo passa in modo diverso”

|

Dagli scarti del cacao ai fogli: una nuova carta ecologica sbarca a Genova

|

Il messaggio di nonviolenza di Ghandi settantacinque anni dopo

|

Monte San Primo: i cittadini si mobilitano per salvare la montagna dal business del turismo

|

Capra Libera Tutti, il santuario che salva gli animali dal mattatoio e diffonde la cultura del rispetto

|

Il nuovo progetto discusso dello Ski Dome a Cesana: una pista da sci anche in estate?

|

Bici&Radici: fiori e biciclette per portare bellezza nella metropoli