14 Lug 2021

Cocovan: la rivoluzione del viaggio on the road ha finalmente inizio

Scritto da: Guglielmo Rapino

E se questa estate diventasse un'occasione per fare esperienze nuove, all'insegna della condivisione, della libertà e della sostenibilità? È online il portale per la condivisione e noleggio di camper e van Cocovan. I fondatori Lorenzo Ciccola e Guglielmo Rapino ci raccontano da dove tutto è nato e cosa li ha spinti a cercare una “nuova forma di libertà on the road”.

Viaggiare condividendo mezzi ed esperienze: è questa la scommessa di Cocovan, l’innovativa piattaforma di camper e van sharing che abbiamo lanciato ormai nel 2015 per mettere in contatto in pochi click proprietari di alloggi mobili e amanti dell’avventura on the road.

Quello che avevamo in mente era molto più di un semplice servizio di noleggio: Cocovan è una vera e propria community di appassionati e appassionate della vita outdoor, il luogo privilegiato in cui entrare in contatto con persone da tutta l’Italia che intendono condividere il loro viaggio fin dai primi passi oppure affittare i loro veicoli ricreazionali agli altri iscritti. Oggi vogliamo condividere con voi la gioia e l’entusiasmo di una nuova partenza, perché il nostro sito è ufficialmente online, con tante novità in arrivo per l’estate 2021!

cocovan 3

COM’È NATO COCOVAN

Ricordo la sensazione avvertita addosso la prima volta in cui abbiamo intuito cosa può nascere dalla condivisione di un pezzo di strada in camper o van. Eravamo nel nord della Spagna, tra i faraglioni della Cantabria e le spiagge aspre della Galizia, squattrinati e felicemente liberi. Durante un pomeriggio particolarmente assolato conosciamo Erik e Lisa, una coppia di giovani camperisti da poco approdati in Spagna per un mese di surf e paella. Dopo quattro chiacchiere attorno a una brocca di sangria fresca ci propongono di restare con loro per qualche tempo, condividere la strada e scoprire insieme le magie di quella terra così colorata e inospitale.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Accettiamo titubanti, spaesati di fronte a una proposta tanto affrettata. Quello che ne è venuto dopo è stato una delle vacanze più divertenti, profonde e curiose che ci sia mai capitato di vivere. Il camper è una casa speciale, fatta di porte e finestre capaci di proiettare lo sguardo su orizzonti sempre nuovi. Condividere uno spazio così intimo e stimolante significa immergersi in una dimensione diversa rispetto alla vacanza classica: conoscere l’altro, confrontarsi costantemente e aprire i propri confini personali verso una scoperta costante.

Da quel momento di condivisione con Erik e Lisa è nata l’idea di aprire una community in cui vivere questo tipo di esperienze fuori dagli schemi. Abbiamo intuito che nei tempi lenti della vacanza può nascere l’ispirazione per abbattere molte delle barriere che spesso ci impediscono di conoscere chi non conosciamo. Così abbiamo creato Cocovan.

Era il 2017 e l’idea di Cocovan assomigliava più a una nebulosa confusa. Avevamo vissuto una esperienza capace di stravolgere la nostra idea di vacanza, ma non avevamo ancora chiaro come trasformare quella sensazione in un reale strumento di condivisione.

cocovan 2
Il team di Cocovan

GLI OBIETTIVI

Oggi Cocovan è cresciuto fino a divenire un portale online in cui condividere o noleggiare alloggi mobili ovunque, da chiunque, con pochi click. Nel codice del software si nasconde la ricetta per scoperchiare la rigidità della vacanza tradizionale spingendola verso un nuovo modello esperienziale.

Soprattutto dopo gli ultimi mesi di profonda distanza, avvertiamo la centralità del rapporto con le persone e con la natura. La pandemia ci ha insegnato quanto sia visceralmente concreta l’esigenza di allontanarci da noi stessi per vivere di relazioni e condivisione.

Ecco, Cocovan vuole essere una risposta affidabile e sicura a questa necessità umana. Garantendo il rispetto delle norme sanitarie, vogliamo offrire delle esperienze di viaggio che siano realmente arricchenti e fuori dall’ordinario. Crediamo che per farlo bisogni ricominciare dalla relazione umana e per questo puntiamo molto sulla community e sullo scambio che questa può generare.

COME FUNZIONA?

Bastano pochi click per creare il proprio profilo e cominciare a interagire con altri utenti, lontani e vicini, attraverso la sezione del forum o della chat. L’area dedicata alla ricerca delle inserzioni invece permette di trovare la soluzione più vicina alle proprie esigenze di viaggio. Infine, un team dedicato e volenteroso è sempre disponibile per rispondere a dubbi e rendere l’esperienza con Cocovan quanto più piacevole.

Ripartire dopo la drammatica esperienza pandemica non sarà un impegno facile, ma Cocovan, start-up nata dal sogno e dall’impegno di giovani creativi, vuole scommettere su ripresa e futuro e vuole farlo con etica e responsabilità. Per questo, tra gli obiettivi della nuova stagione, massima importanza sarà data al rilancio del turismo locale e alla valorizzazione dei territori: dalle bellezze naturali alle tradizioni culturali ed enogastronomiche, passando per festival, borghi e altri eventi. Cocovan vuole creare sinergie virtuose per promuovere, tra le altre cose, un turismo più lento, eco-friendly e consapevole. Il tutto, ovviamente, in massima sicurezza e nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid.

cocovan 1

Registrarsi è facile, comodo e gratuito! Una volta compiuta questa semplice operazione, l’utente sarà ufficialmente membro della community Cocovan e potrà iniziare a organizzare il suo viaggio, cercare/offrire passaggi, noleggiare mezzi, fare amicizia e scambiare pareri e consigli con altri utenti. Non solo: su Cocovan si possono trovare anche pacchetti viaggio esperienziali verso festival, fiere, eventi in natura e molto altro!

Perché essere parte della famiglia Cocovan? È low cost: noleggiare il proprio mezzo o condividere il viaggio significa anche abbattere le spese! È sicuro, grazie a un team dedicato 24 ore al giorno disponibile per qualsiasi esigenza e ai feedback della nostra community. È facile: bastano pochi click per organizzare il viaggio in ogni dettaglio. Infine è più sostenibile: meno mezzi in strada significa meno emissioni di CO2, si risparmia e l’ambiente ringrazia!

Oggi la nuova piattaforma di Cocovan è finalmente online e noi fondatori vediamo prendere forma quel sogno di condivisione respirato tra le spiagge ruvide della Spagna del nord.

Viviamolo insieme.

Per saperne di più leggi la nostra intervista e guarda la video-storia!

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
La Via del Cerchio: come cambia la nostra vita se impariamo ad ascoltare ed essere ascoltati?
La Via del Cerchio: come cambia la nostra vita se impariamo ad ascoltare ed essere ascoltati?

Welfare Circolare: l’idea di due donne per sostenere l’economia di prossimità
Welfare Circolare: l’idea di due donne per sostenere l’economia di prossimità

Camminarrando, il cammino di comunità tra le riviere della Liguria
Camminarrando, il cammino di comunità tra le riviere della Liguria

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il Green Deal parte dalla Sicilia: approvata la legge sull’Agroecologia

|

La biofilia e l’educazione in Natura negli spazi educativi all’aperto

|

1000 Metri: Un hotel abbandonato rivive per far ripartire la montagna

|

Cosmic Fest: cibo, salute e salvaguardia del pianeta

|

Il Mare Colore dei Libri, la Sicilia celebra la natura e la cultura

|

Altravia, da Torino a Savona un viaggio lento per scoprire terre inesplorate

|

énostra: l’impresa di comunità dalla parte dell’ambiente