9 Feb 2022

Antenne Antidiscriminazioni Attive contro ogni forma di discriminazione basata sulla disabilità

Scritto da: Redazione

L'Associazione Nazionale delle Famiglie di Persone con Disabilità Intellettive e/o Relazionali ha lanciato un percorso partecipato per realizzare un progetto di monitoraggio e contrasto di tutte quelle discriminazioni dirette o indirette basate sulla disabilità.

Anffas Nazionale, nell’ambito del progetto AAA – Antenne Antidiscriminazioni Attive, volto a riconoscere e contrastare ogni forma di discriminazione basata sulla disabilità, comunica il lancio online dei questionari finalizzati a censire il fenomeno nonché a raccogliere le adesioni da parte di coloro – persone con disabilità, realtà associative, enti di Terzo Settore, cittadini, Istituzioni e altri – che sono interessati a partecipare al percorso formativo e a costituire una rete territoriale di referenti con la funzione di “antenne antidiscriminazione attive”.

La “discriminazione basata sulla disabilità” è purtroppo un fenomeno ancora assai radicato nel tessuto socio-culturale, nonostante l’Italia abbia ratificato con Legge n. 18 del 3 marzo 2009 la Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità (CRPD), che considera qualsiasi forma di discriminazione una lesione dei diritti umani, e abbia ancor prima emanato la Legge n. 67/2006, appunto finalizzata a contrastare ogni forma di discriminazione diretta ed indiretta basata sulla disabilità.

Spesso c’è ancora fatica da parte delle Istituzioni – ma anche dalle stesse persone con disabilità, dei loro familiari o di chi ne cura gli interessi – a riconoscere in quanto tali episodi di discriminazione, soprattutto quando si tratta di discriminazione indiretta. In buona sostanza sembra continuare a persistere un fenomeno molto più radicato di quanto si possa immaginare dato da una sorta di discriminazione “invisibile”. Per questo motivo, ancora oggi vi sono in tale ambito numerose criticità da affrontare, sia sul piano normativo che su quello applicativo, operativo e culturale.

Antenne Antidiscriminazioni Attive disabilita

Pertanto, attraverso il progetto AAA – Antenne Antidiscriminazioni Attive, Anffas si prefigge di dare vita a una Agenzia Nazionale con funzione di cabina regia e coordinamento che – forte di una raccordo con una radicata rete territoriale di “antenne antidiscriminazione”, collegate in rete anche con le associazioni Anffas e non, iscritte nel registro nazionale degli enti legittimati ad agire ex Legge 67/06 – consenta prima di tutto di riconoscere e poi di contrastare ogni forma di discriminazione diretta ed indiretta basata sulla disabilità.

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Attraverso il questionario saranno quindi censite tutte le organizzazioni che già si occupano o intendono occuparsi del tema nonché i singoli cittadini volontari che intendono diventare attivisti per la promozione dei diritti umani delle persone con disabilità e antenne contro ogni forma di discriminazione.

I questionari, di facile compilazione, sono reperibili ai seguenti link:

  • questionario per il censimento delle realtà facenti parte della rete Anffas
  • questionario per il censimento delle realtà non facenti parte della rete Anffas
  • questionario per i liberi cittadini interessati al tema

La “discriminazione basata sulla disabilità” è purtroppo un fenomeno ancora assai radicato nel tessuto socio-culturale

Il termine entro il quale gli stessi dovranno essere compilati è fissato per la giornata di giovedì 10 marzo 2022 e saranno divulgati, oltre che con tutti i canali di comunicazione oggi disponibili, anche attraverso il passaparola tra i vari soggetti coinvolti in modo da raggiungere il maggior numero possibile degli interessati a far parte di questa importante rete.

Al decorrere di tale scadenza, Anffas Nazionale procederà a fornire a coloro che avranno compilato i questionari le indicazioni operative per partecipare alle previste attività formative propedeutiche alla successiva attivazione delle antenne territoriali. Una prima restituzione pubblica verrà effettuata in occasione dell’evento di lancio del progetto previsto per il 17 marzo p.v. rispetto al quale seguiranno a breve maggiori dettagli.

Per approfondimenti sul progetto è possibile consultare la sezione dedicata al seguente link. Il progetto è realizzato con il finanziamento concesso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali per l’annualità 2020 a valere sul Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore di cui all’art. 72 del decreto legislativo n.117/2017.

Vuoi cambiare la situazione
della disabilità in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Trekking con disabili: insieme si può!

#Visione2040 – Disabilità: come superare le barriere culturali e fisiche

Torino festeggia la decima edizione di CinemAutismo

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Le “relazioni pericolose” di Cingolani – Io Non Mi Rassegno #525

|

“La tempesta Vaia ci ha lacerato, ma ci ha anche spinto a fare qualcosa per il nostro Pianeta”

|

MedReAct: “Ecco come difendiamo il Mediterraneo dalla pesca intensiva e dai cambiamenti climatici”

|

Combustibili fossili: censura mediatica e repressione colpiscono Italia Che Cambia e Fridays For Future

|

La finanza etica può contrastare l’economia di guerra? Secondo Anna Fasano sì. Ecco come…

|

Stavolta tocca a noi. Emerging Communities sbarca a Mantova per scoprire Italia che Cambia

|

Dalle multinazionali alla terra, il ritorno di Nella De Vita in Calabria – Io Faccio Così #354

|

Vivere in barca vela con tre figli e un cane. Insieme nel bene e nel mare