18 Lug 2022

Il Mare colore dei libri: dalle donne al territorio, la Sicilia rinasce attraverso i libri

Tre giorni dedicati alle donne, a Marsala e alla Sicilia tutte e all’antimafia e una scommessa per dare forza al territorio, a scrittori marsalesi esordienti, e accrescere l’interesse avvicinando il pubblico alla lettura. Sono questi i temi intorno ai quali si muoverà Il mare colore dei libri, che anche quest'anno vedrà la media partnership di Italia che Cambia.

Trapani - Torna a Marsala (TP), all’interno della storica Villa Cavallotti, dal 22 al 24 luglio 2022, la seconda edizione de ll mare colore dei libri, originale festival letterario promosso da Navarra Editore con il patrocinio del Comune di Marsala e il sostegno di numerosi partner, 

Il festival mette insieme una fiera dell’editoria indipendente siciliana e un ricco programma culturale fatto di eventi eterogenei per tutte le età. Saranno 17 gli editori in fiera che animeranno gli spazi della villa con numerose presentazioni e incontri con gli autori, che si affiancheranno a quelle promosse dalla direzione artistica e realizzate in collaborazione con le tante associazioni del territorio, la libreria Mondadori e la Biblioteca Comunale di Marsala. Un cartellone di circa 50 eventi in tre giorni, con numerose attività per bambini, tra letture ad alta voce e laboratori.

Tra gli autori in programma si segnala la presenza di Paolo Calabresi – popolare attore e conduttore televisivo romano – al suo esordio narrativo con Tutti gli uomini che non sono: Storia vera di una falsa identità, edito da Salani, un romanzo costellato di situazioni surreali che mescolano continuamente finzione e realtà autobiografica .

il mare colore dei libri 5

Le donne saranno le vere protagoniste dell’edizione del festival che ha scelto di dedicare particolare attenzione alla scrittura femminile. Tra le ospiti Simonetta Agnello Hornby, amatissima scrittrice siciliana, che a Il mare colore dei libri presenterà il suo ultimo La Cuntintizza, pubblicato da Mondadori e scritto a quattro mani con la nipote Costanza Gravina, ricco di episodi e memorie familiari.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

La scrittrice napoletana Angela Giannitrapani – da sempre interessata alle tematiche femminili e a quelle sociali, autrice prolifica che con il romanzo Quando cadrà la neve a Yol – Prigioniero in India, edizioni Tra le Righe Libri, nel 2017 ha vinto il secondo premio (ex aequo) del concorso Letterario Mario Pannunzio – a Il mare colore dei libri presenterà il suo ultimo Un’altra metà di mondo, Rossini Editore. Molte altre saranno le ospiti in rappresentanza del mondo femminile.

Numerosi pure gli incontri in programma che omaggeranno la stessa città di Marsala che quest’anno è coprotagonista del festival, tra presentazioni di autori marsalesi e dibattiti culturali sulla valorizzazione del territorio come asset culturale, turistico ed economico.

Tra i diversi appuntamenti si segnalano la discussione aperta “E se Shakespeare avesse avuto ragione? Oltre i fondi pubblici: come coinvolgere le comunità nei progetti culturali”, al cui termine si firmerà il documento di intenti del progetto “La rete delle rassegne e dei festival della Provincia di Trapani”.

Questo tipo di eventi facilita l’approccio con il libro, oggi vissuto con un distacco tale che l’interesse di mancanza alla lettura si è smarrito

I temi trattati in questa edizione sono davvero tanti. Nell’anno in cui ricorre il trentennale delle Stragi di Capaci e via D’Amelio, ci saranno tre appuntamenti dedicati al tema, tra questi la presentazione in anteprima assoluta di Sul muso del coccodrillo. Gli anni di Paolo Borsellino a Marsala a cura di Renato Polizzi; il libro Mafia senza onore di Elio Sanfilippo e Maurizio Scaglione (Navarra Editore) e La mafia nella mente di Lorenzo Messina (Libridine). 

Grande attenzione anche alle tematiche green. Quest’anno la direzione artistica di Navarra Editore ha deciso di arricchire i contenuti culturali inserendo all’interno del festival tante iniziative, per adulti e bambini, di attenzione e sensibilizzazione nei confronti dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile.

La sostenibilità ambientale è stato il tema della prima edizione del Concorso letterario Narrazioni Etiche, ideato dalla Associazione EtiCOlogica e realizzato in collaborazione con il Consorzio nazionale COMIECO, che domenica 24 luglio vedrà al festival la premiazione del migliore racconto, al termine della tavola rotonda “La raccolta differenziata in provincia di Trapani, potenzialità di sviluppo e riciclo di qualità”.

il mare colore dei libri 1 1

Infine Il mare colore dei libri ricorderà un siciliano illustre: dopo Franco Battiato cui è stato dedicato un tributo nel 2021, l’edizione 2022 omaggerà lo scrittore e giornalista Vincenzo Consolo nel decennale della morte nel suggestivo incontro “Finito ed infinito è l’Universo”.

Stando agli ultimi dati le fasce più deboli della popolazione italiana e chi vive al sud legge sempre meno libri. La fascia d’età 15-17 anni è quella dove si registra il calo più robusto. Oltre al calo dei lettori, c’è una preoccupante polarizzazione sempre più netta tra chi legge da sempre e chi no. L’Italia della lettura è sempre più divisa: diminuisce la percentuale degli italiani che leggono, oggi al 56%, ma chi legge lo fa più di prima.

«Questo tipo di eventi facilita l’approccio con il libro, oggi vissuto con un distacco tale che l’interesse di mancanza alla lettura si è smarrito. L’incontro con editori e scrittori è un modo per avvicinare il pubblico alla lettura e la scommessa maggiore è quella di dare forza e voce al territorio», spiegano gli organizzatori.

«A tal proposito durante questa edizione i riflettori saranno puntati anche su scrittori marsalesi esordienti: sarà per loro un primo palcoscenico per farsi conoscere attraverso la scrittura, creando un contesto e un humus positivo in cui ognuno possa esprimere sé stesso. Il festival vuole mettere insieme l’intera filiera del libro», conclude Navarra Editore. 

Articoli simili
L’ultima accademia di Belle Arti attiva sulle Alpi che valorizza il territorio vigezzino
L’ultima accademia di Belle Arti attiva sulle Alpi che valorizza il territorio vigezzino

Kronoteatro: mancano i sostegni e la compagnia ligure pluripremiata è a rischio
Kronoteatro: mancano i sostegni e la compagnia ligure pluripremiata è a rischio

Hisn Al-Giran, l’antico villaggio bizantino rinasce grazie a un gruppo di giovani siciliani
Hisn Al-Giran, l’antico villaggio bizantino rinasce grazie a un gruppo di giovani siciliani

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Cosa succedeva nel 2012? Dieci cose che sono cambiate (in meglio) negli ultimi dieci anni

|

Da psicologa a Torino a operatrice olistica in val di Vara: la storia di Fulvia

|

Incendi dolosi per spendere poco e fare in fretta: gli speculatori fanno strage di ulivi del Salento

|

Nasce la Scuola Nazionale di Pastorizia per un rilancio delle aree interne e montane

|

Vi spieghiamo la filosofia di NaturaSì, dalla biodinamica al giusto prezzo per i contadini – Io Faccio Così #341

|

Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia

|

Acqua bene comune, pubblico e sicuro: è ora di agire, prima che sia troppo tardi